cultura

Gemellaggio Cittaslow, il Corteo Storico di Orvieto sbarca in Olanda

venerdì 5 agosto 2022
di Davide Pompei

Il sindaco della Cittaslow di Echt-Susteren, Jos Hessels, durante l'incontro ad Orvieto nel 2019

Due luoghi e due comunità, accomunati dalla celebrazione secolare di eventi identitari che legano cultura, storia e religione. Orvieto, e il suo Corteo Storico che da 71 anni omaggia la solennità del Corpus Domini. E Susteren, città olandese al confine con Belgio e Germania, dove ogni sette anni, da oltre 500, si tiene la Processione del Santuario. Dando seguito al proficuo scambio di esperienze finalizzato alla promozione e allo sviluppo integrato nelle due città avviato a gennaio 2019 dai rispettivi sindaci – Giuseppe Germani e Jos Hessels – e presidenti – Silverio Tafuro per l'Associazione "Lea Pacini" e Karel Fiddelers per "Heiligdomsvaart Susteren" – prende quota il rapporto di collaborazione coordinato e sostenuto dal quartier generale di Orvieto di Cittaslow International.

Dopo lo stop di tre anni, imposto dall'emergenza pandemica, è ripresa la collaborazione culturale e religiosa tra le municipalità. Una delegazione di dieci figuranti del Corteo Storico, domenica 4 settembre si recherà ad Echt-Susteren, nella provincia del Limburgo, per suggellare formalmente il gemellaggio internazionale, partecipando "con tutti gli onori e in posizione di priorità" alla processione delle Relieks e allo spettacolo "Storm of the Ages", con oltre 150 attori, eseguito la prima volta nel 1937 in un teatro all’aperto vicino all’antica Basilica di Amelberga. Appuntamenti, questi, durante i quali tradizionalmente, per quattordici giorni, il villaggio dei Paesi Bassi accoglie decine di migliaia di visitatori.


https://www.visitzuidlimburg.nl/agenda/detail/heiligdomsvaart-susteren/100357/ 

La manifestazione storica olandese avviene periodicamente a cavallo dei tre confini, a turno in una località olandese, belga o tedesca. "Siamo particolarmente lieti – afferma Jos Hessels, sindaco di Echt-Susteren – di ospitare quest’anno i nostri amici del Corteo Storico di Orvieto che abbiamo conosciuto a gennaio 2019. Sarà l’inizio di una collaborazione che durerà nel tempo e rafforzerà i legami tra le nostre comunità". "Siamo sicuri – rilancia il primo cittadino di Orvieto, Roberta Tardaniche questa prestigiosa iniziativa tra due eccellenze, aprirà ulteriormente il Corteo verso una proiezione europea, fatto oltremodo importante nel momento in cui Orvieto si candida a Capitale Italiana della Cultura 2025".

All’incontro presenzierà anche il vicepresidente di Cittaslow International, Manfred Dörr, sindaco di Deidesheim, e coordinatore della rete tedesca. "Da Orvieto – spiega il segretario generale, Pier Giorgio OlivetiCittaslow promuove in tutto il mondo la riscoperta e il presidio della propria storia, un modo per immaginare un futuro migliore per tutti valorizzando il nostro patrimonio culturale. Sono proprio la memoria e la consapevolezza riguardanti le proprie tradizioni e il comune collante dei valori cristiani, alla base di questa proposta di incontro tra due cortei storici di due importanti Cittaslow, in Italia e in Olanda. Questo darà impulso reciproco all’artigianato artistico e al turismo culturale e religioso".

Soddisfazione viene espressa anche dal presidente dell'Associazione Lea Pacini, Silverio Tafuro, e dal suo omologo olandese, Karel Fiddelers, presidente del Corteo di Susteren, nella consapevolezza che i rispettivi eventi costituiscono motori culturali e devozionali unici, oltre che occasioni per un turismo rispettoso e consapevole. Quanto basta per gettare le basi per una nuova storia comune.