cultura

"Festa Etrusca! La storia si racconta". La seconda edizione del festival archeo-storico è itinerante

giovedì 23 giugno 2022

Non solo il Medioevo, ma anche l'antica Etruria. Gli appassionati di rievocazioni storiche, infatti, possono spostare le lancette indietro ancora di qualche secolo prima di immergersi in fine settimana tutti all’insegna della cultura scanditi da conferenze, documentari, libri, visite guidate e ancora momenti musicali e di svago, videogames, performance rievocative e laboratori didattici per conoscere usi e costumi degli Etruschi e delle genti che popolarono il Lazio antico.

Torna, infatti, per la sua seconda edizione "Festa Etrusca! La storia si racconta", manifestazione culturale dedicata all’archeologia e alla storia, in particolare agli strumenti per la loro divulgazione. Un’occasione di incontro, divertimento e scambio culturale tra i molteplici operatori del settore – musei, università, centri di ricerca, case editrici, società e cooperative archeologiche, agenzie specializzate nel turismo culturale, associazioni culturali – e il pubblico dei visitatori.

Il festival archeo-storico è un progetto prodotto da Entertainment Game Apps, Ltd che nella sua prima edizione tenutasi lo scorso anno ha vantato il sostegno scientifico e organizzativo del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia e la collaborazione dell’Associazione Culturale "Suodales". Con quasi duemila ingressi in due giorni "Festa Etrusca!" è stata accolta con entusiasmo dal pubblico e ha riscosso un successo tale da essere rinnovata per una seconda edizione.

Presentata ufficialmente durante il Salone dell'Editoria Archeologica "RomArchè", in partnership con Toscana Promozione Turistica, Fondazione DIÁ Cultura, DigiLab ed Effenove, la manifestazione quest'anno sarà itinerante e toccherà quattro musei di altrettante regioni d'Italia. Si inizia domenica 31 luglio a Perugia dal Museo Archeologico Nazionale dell'Umbria e si prosegue sabato 27 e domenica 28 agosto al Parco Archeologico di Baratti e Populonia, a Piombino.

Dalla Toscana alla Campania il passo è breve. Sabato 17 settembre, infatti, protagonista sarà il Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Gran finale sabato 24 e domenica 25 settembre a Roma, al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. In programma aree espositive con libri di settore e realtà attive nella divulgazione archeologica e nella promozione del patrimonio culturale, tavole rotonde con studiosi ed esperti e ancora attività di approfondimento e valorizzazione.

Dagli incontri con i protagonisti dell’archeologia alle presentazioni di novità editoriali, passando per gli immancabili laboratori didatti per far conoscere a bambini e ragazzi, ma non solo, tutti i segreti del mondo etrusco, fino alle vere e proprie rievocazioni storiche in costume e le visite guidate che saranno realizzate, di volta in volta, in collaborazione con il singolo museo o parco archeologico che ospita l'appuntamento. Filo conduttore, la passione per la grande storia che non smette di affascinare. E, anche così, rivivere.

Per ulteriori informazioni:
www.festaetrusca.info