cultura

Acquapendente capofila del progetto "La Via Francigena e le Vie del Gusto in Tuscia"

sabato 21 maggio 2022

Venerdì 20 maggio alla Giornata Nazionale della Biodiversità di Interesse Agrario ed Alimentare, presso l'Aranciera dell'Orto Botanico dell'Università "La Sapienza", il sindaco di Acquapendente, Alessandra Terrosi, ha presentato il progetto della DMO "La Via Francigena e le Vie del Gusto in Tuscia", di cui Acquapendente è Comune capofila.

"Sarà un nuovo punto di riferimento - ha sottolineato - per scoprite il patrimonio storico e naturalistico della Tuscia, il folklore, la cultura, l’enogastronomia, l’artigianato. Saranno 60 le realtà interessate riunite in ina DMO guidata dalla dottoressa Ivana Pagliara. Proporremo nuove idee di turismo per vivere e scoprire un territorio davvero suggestivo. Con calanchi, necropoli, vie dei Pellegrini e meditazione.

Come capofila ci impegniamo ad integrare digitale e patrimonio un cammino che per la sua unicità è candidato bene Unesco. D’altronde con 1.200 anni di storia sulle spalle ce lo meritiamo. Il punto di riferimento online e smart sarà TusciApp Francigena che guiderà il visitatore all’interno dei percorsi. Particolare attenzione agli amanti del mountain-bike lungo i 115 chilometri Via Francigena Viterbo-Roma. Turismo più lento e meditativo con il laboratorio di scrittura “Storia di bici ed amicizia”.

Raccolta di rifiuti e pulizia ambientale nel progetto “I love Francigena” in collaborazione con il liceo Buratti. E poi visite teatralizzate al bosco del Sasseto (Torre Alfina), eventi tematici legati a briganti, butteri e mezzadri. Paniere del pellegrino per il recupero della biodiversità gastronomica ed un contest di cucina come omaggio a Italo Arieti”.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:
0761.304643 - 348.5203954
dmofrancigenaegusto@gmail.com