cultura

"Per Esserci. Percorsi tra arte, tecnologia e ambiente" a Rocca Ripesena

lunedì 9 maggio 2022

Il cambiamento delle società e di tutte quelle abitudini e comportamenti che prima venivano dati per scontati devono inevitabilmente inaugurare o ripristinare un più adeguato rapporto con l’ambiente, con il mondo e con la terra. Da questa consapevolezza, l’A.Ge. - Associazione Italiana Genitori di Orvieto e il compositore rodologo Walter Branchi lanciano per venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 maggio una serie di approfondimenti sul tema “Per Esserci. Percorsi tra Arte, Tecnologie e Ambiente”. L’iniziativa è patrocinata da Comune di Orvieto, Gal Trasimeno Orvietano, Cittaslow e Cesvol, e si avvale di e numerose collaborazioni a partire dal Cnr e Fidapa Orvieto.

L’evento, ad ingresso gratuito, si svolgerà tra il centro storico, presso gli spazi della Nuova Biblioteca Comunale “Luigi Fumi”, e il borgo di Rocca Ripesena – "Il Paese delle Rose" - una location singolare nata dal progetto avviato nel 2008 da A.Ge., che oggi anche grazie al roseto didattico è una realtà mantenuta viva attraverso il volontariato e la partecipazione attiva di tutti gli abitanti della frazione, e che sintetizza perfettamente le finalità della manifestazione.

La tre giorni coinvolgerà scuole, insegnanti, professionisti, operatori del turismo, artisti, studiosi di discipline scientifiche e umanistiche e, dopo due anni di emergenza sanitaria, vuole essere un primo passo verso un percorso di condivisione, cambiamento e consapevolezza, da offrire a tutte le generazioni e soprattutto ai giovani, alle scuole e all’intera comunità che educa per una riflessione lungimirante rispetto al futuro a partire dal cambiamento dei comportamenti individuali per incidere sui cambiamenti collettivi che fanno la differenza.  

"Age riparte dopo un momento di fermo anche se in realtà non si è mai davvero fermata – ha spiegato sabato 7 maggio la presidente dell’Associazione A.Ge., Monia Pieroni in occasione della presentazione della manifestazione – l’evento infatti ci ha coinvolto da molti mesi sin dallo scorso autunno e scaturisce da un’idea di Walter Branchi che è stata accolta con entusiasmo; la forza è venuta da Martina Dal Savio e Lorenzo Ricci, giovani che hanno danno disponibilità a collaborare.

Come hanno collaborato Andrea Graziani, la vicepresidente Francesca Compagnucci. Ripartire è sempre difficile ma piano piano stiamo mettendo insieme i mattoncini e per questo dobbiamo coinvolgere la città perché la rete fra i diversi momenti di aggregazione cittadina è essenziale, e la collaborazione di cui spesso si parla, non è sempre scontata. L’ambiente è un terreno comune ed è coerente con la nostra mission quindi dobbiamo lavorare per amplificare  la collaborazione effettiva”.
 
“Una manifestazione che torna a rivivere dopo gli anni della pandemia e che non solo tratterà argomenti su cui la nostra città ha fondato gran parte della ripartenza post Covid ma sopratutto torna a mettere in mostra il grande lavoro delle associazioni che anche in questo periodo buio e complicato hanno continuato a lavorare sottotraccia per mantenere vivo e vitale il tessuto sociale cittadino” ha affermato il sindaco, Roberta Tardani che ha aggiunto: “l’Associazione A.Ge. è nata nel 2008 ad Orvieto e in questi anni il suo è stato un percorso di progettazione che il Covid ha temporaneamente fermano ma che oggi riparte con stimoli ulteriori.

Ci sono le condizioni per la ripartenza del territorio. Orvieto ha sempre puntato sulla bellezza che ci ha dato la storia ora dobbiamo investire sulla cura dell’ambiente che riguarda tutta la comunità chiamata ad impegnarsi per raggiungere degli obiettivi. In questa città c’è tutto, serve maggiore coesione. Ma ci sono gli elementi con cui pensare al futuro. Le associazioni hanno lavorato tanto e anche durante pandemia ogni associazione ha continuato a programmare. Oggi si raccolgono i frutti di questo lavoro. Il progetto di A.Ge. è interessante per i temi che porta avanti e questi elementi sono la nostra forza verso uno sviluppo sostenibile. Il Paese delle Rose è uno dei percorsi su cui punteremo per il nostro territorio. Abbiamo acceso l’attenzione su Orvieto, ora guardiamo meglio alle bellezze”.
 
“A Rocca Ripesena, il ‘Paese delle Rose’ nasce da un’unione di privati cittadini che hanno creduto in un’idea perché credono in un ambiente particolare e collaborano fra loro per conservarlo nella sua bellezza – ha sottolineato Walter Branchi – l’appuntamento dei prossimi giorni è un evento nato ad Orvieto per il mondo e i problemi affrontati saranno quelli che interesseranno il mondo e le istituzioni. Uno di questi è la musica elettronica, musica inventata e non basata sul suono strumentale che guarda al futuro". 
 
Anche Francesca Compagnucci vicepresidente A.Ge. e presidente Fidapa Orvieto si è soffermata  sulla “grandissima potenzialità della manifestazione che oggi è all’edizione zero e che potrà avere uno sviluppo nazionale e internazionale. I temi trattati durante la tre giorni, saranno occasione di incontro tra generazioni per partecipare alle giornate di studio dove adulti e bambini potranno condividere insieme momenti di riflessione e laboratori pratici”.
 
"Si parlerà di cosa siamo e cosa vogliamo essere, e soprattutto dell’ambiente a 360 gradi e della conservazione delle specie" ha detto Andrea Graziani. L’importanza del coinvolgimento di altre realtà e il contributo che tutti possono dare nel vivere esperienze interattive è stata evidenziata invece da Martina Dal Savio, mentre Lorenzo Ricci ha insistito sulle azioni concrete che ciascuno può fare per tutelare l’ambiente che ci circonda e sul ruolo dell’uomo a partire dall’impatto che hanno i cambiamenti climatici sull’ambiente e il pianeta. Temi trattati in maniera integrata tra ambiente, arte e tecnologia con installazioni, tavole rotonde, esperienze.  Del connubio ed equilibrio tra tecnologia e natura ha parlato infine, Fabio Barbanera



Di seguito gli appuntamenti in programma: 
 
venerdì 13 maggio 
15:00 – 15:30 - Biblioteca “Luigi Fumi” di Orvieto 
Presentazione della manifestazione
Saluti istituzionali di: Roberta Tardani - Sindaco di Orvieto, Gionni Moscetti - Presidente del GAL Trasimeno / Orvietano, e Anna Maria Turchetti Presidente Fidapa BPW Italy / Distretto Centro 
Introduzione al tema internazionale a cura della Past Laura Cicognolo
 
15:30 – 17:00 - Biblioteca “Luigi Fumi” di Orvieto 
Spunti musicali per una visione globale del mondo - 70 anni di musica elettronica
Walter Branchi – Francesco Galante – Agostino Di Scipio 
 
17:15 – 17:45 – Sala Eufonica Biblioteca “Luigi Fumi” di Orvieto 
Città invisibili, Rose impossibili - Progetto di Michela Mollia
Immagini ed elaborazione visiva di Josè Chavez Guerrero 
Testi di Italo Calvino (su prenotazione 327 2688655)
 
18:00 – 19:00 - Giardino della Biblioteca Luigi Fumi di Orvieto 
Ascolto musicale
Walter Branchi – Francesco Galante – Agostino Di Scipio 
 
21:00 – 23:00 - Cinema Corso di Orvieto
Proiezione del Film “Dusk Chorus” di David Monacchi e incontro con l’autore
 
sabato 14 maggio
10:00 – 13:00 e 15:00 – 19:00 - Rocca Ripesena 
“La sensazione del suono” a cura dell’Associazione Culturale Metadiapason con Leonardo Zaccone e Giuseppe Silvi
(Laboratorio per ragazzi 12-16 anni. Su prenotazione 347 6860879)
 
10:30 – 13:00 – Rocca Ripesena, Sossogna
Il percepire camminato a cura di Walter Branchi 
con la collaborazione di Andrea Graziani (su prenotazione 338 1940386)
 
13:00 – 15:00 - Rocca Ripesena
Pic nic all’aria aperta (su prenotazione 393 9242113)
 
15:00 – 15:30 - Rocca Ripesena, Chiesa di Santa Maria della Stella
Germogli di vento di Giulia Ripandelli
Letture: Gianfranco Quero e Giulia Ripandelli
Interventi sonori: Paolo Modugno e Luigi Polsini
 
16:00 - 18:00 - Rocca Ripesena 
Laboratorio di fotografia naturalistica e macrofotografia con Roberta e Noemi
 
16:00 – 18:00 - Rocca Ripesena
Ripartiamo dall’Ambiente 
Francesca Caproni - Le esperienze del GAL Trasimeno Orvietano in tema di salvaguardia dell’ambiente
Andrea Graziani - Noi siamo ambiente  
A cura dei soci di Orvieto Linux - L’impatto ambientale delle tecnologie informatiche e la sostenibilità digitale  
Sara Moraca - L’impatto dei cambiamenti climatici sulla salute dei bambini 
Francesco Paola Presidente - MAB Unesco 
 
18:00 – 19:15 - Rocca Ripesena, Pianoro 
Dissodare la mente, coltivare la bellezza pratica yoga al Pianoro con Antonella Sciaboletta 
 
18:10 – 18:30 - Rocca Ripesena 
“Appunti dall’oceano” a cura di Livia Bartolucci IO CI SONO PER
 
18:30 – 19:00 - Rocca Ripesena, Chiesa di Santa Maria della Stella
Germogli di vento di Giulia Ripandelli
Letture: Gianfranco Quero e Giulia Ripandelli
Interventi sonori: Paolo Modugno e Luigi Polsini
 
19:00 - Rocca Ripesena 
Performance dei ragazzi del laboratorio “La sensazione del suono”
 
dalle 19:00 - Rocca Ripesena 
“Aperitivo Rosa” Pizza nello storico forno della rupe e altre specialità. Selezione vini a cura dell’Enoteca La Loggia
 
21:30 – 23:00 - Rocca Ripesena 
Focus Ambienti - Proiezione cortometraggi - ORVIETO CINEMA FEST
 
domenica 15 maggio
9:00 – Oasi dei Discepoi 
Escursione in collaborazione con CAI Orvieto - Percorso di 10 Km, dislivello 400 m
 
9:00 – 10:00 - Rocca Ripesena 
Dissodare la mente, coltivare la bellezza pratica yoga al Pianoro con Antonella Sciaboletta 
 
9:30 – 10:30 - Oasi dei discepoli / Rocca Ripesena 
Passeggiata botanica e biodiversità con Maurizio Conticelli sul sentiero CAI
 
9:00 – 11:00 - Lungo il percorso CAI Rocca Ripesena 
Installazione artistica “Il terzo Paradiso”
In collaborazione con la Fondazione Pistoletto e con la partecipazione di Fabio Barbanera
 
10:00 – 11:00 - Rocca Ripesena
Visita guidata al Roseto – Walter Branchi
 
11:00 – 13:00 - Rocca Ripesena, Piazzale d’ingresso
Sara Moraca - L’impatto dei cambiamenti climatici sulla salute dei bambini 
Luciano Dottarelli - Dall’Ecologia all’Ecosofia 
Andrea Graziani - Noi siamo ambiente 
Maurizio Conticelli - Faggete depresse, boschi planiziali scomparsi
 
dalle ore 13:00 - Rocca Ripesena - Pizza nello storico forno della Rupe e altre specialità
Selezione vini a cura dell’Enoteca La Loggia
 
dalle 15:00 - Rocca Ripesena - Musica dal vivo con ORVIETO SOCIAL TRIO
 
15:00 – 17:00 - Rocca Ripesena 
Il percorso digitale delle Rose. Introduzione alla programmazione Scratch a cura dei soci di Orvieto Linux 
 
dalle 15:00 - Rocca Ripesena 
Bambù Lab - costruire insieme una lampada in bambù - Laboratorio a cura di Damiano Olivieri
Attacco d’arte - Laboratorio a cura di TOO ITALY
Con una rosa hai detto, vienimi a cercare - Laboratorio a cura di Associazione Artemide Il Cerquosino 
 
16:00 – 16:20 – Rocca Ripesena 
“Appunti dall’oceano” a cura di Livia Bartolucci IO CI SONO PER
 
17:00 – 17:30 - Rocca Ripesena
“Il terzo Paradiso” Video intervista a Michelangelo Pistoletto in collaborazione con la Fondazione Pistoletto e con la partecipazione di Fabio Barbanera 
 
Durante la giornata si svolgerà TraMercato: mercato delle produzioni contadine locali e del piccolo artigianato.
 
Inoltre, Sabato e Domenica a Rocca Ripesena si potranno apprezzare le installazioni: 
- Per guardare il cielo ed ascoltare il vento - Le Arpe Aeolie di Mario Ciccioli 
- Trasparenze di colore sospeso – Stefano Sevegnani 
- Dall’alto – Kristin Jones

In caso di maltempo alcuni eventi saranno ospitati presso la sede di Cittaslow International, Palazzo dei Sette.

Viabilità. In occasione dello svolgimento della manifestazione, il dirigente del Settore Vigilanza ha disposto la apposita disciplina della viabilità e sosta all’interno del centro abitato del borgo e lungo la strada comunale a partire dal parcheggio dell’Oasi dei Discepoli in località Sferracavallo. In particolare vengono adottati i seguenti provvedimenti:
 
• Dalle ore 14:00 di sabato 14 fino alle ore 24:00 di domenica 15 maggio vige il divieto assoluto di transito e sosta con rimozione dei veicoli su tutto il parcheggio di Rocca Ripesena e lungo la via principale che porta fino alla chiesa.
 
• Dalle ore 15:00 alle 20:00 di sabato 14 maggio e dalle ore 09:00 alle 21:00 di domenica 15 maggio, è vietato il transito veicolare sulla strada comunale di Rocca Ripesana con blocco della circolazione presso il parcheggio dell’Oasi dei Discepoli in Località Sferracavallo.
 
• Dalla suddetta disciplina (punto 2) sono esclusi i veicoli dei residenti di Rocca Ripesena ed i veicoli diretti alle strutture ricettive presenti lungo la strada, per i quali saranno rilasciate apposite autorizzazioni da parte del Comando della Polizia Locale.  
 
• Nei giorni ed orari sopra indicati (punto 2) in corrispondenza del punto di chiusura al traffico (Parcheggio Oasi dei Discepoli), sarà attivo un servizio con bus navetta per il trasporto delle persone fino al centro abitato di Rocca Ripesena e ritorno. 

Il servizio sarà garantito con un bus dalle ore 15:00 alle 21:00 di sabato 14 maggio e con un bus dalle ore 09:00 alle 21:00 di domenica 15 maggio, con un bus aggiuntivo negli orari 15:00 – 20:00. La gestione della viabilità sarà garantita con personale della Polizia Locale e personale volontario della Protezione Civile di Orvieto.
 
Il personale del servizio segnaletica stradale provvederà all’apposizione dei divieti di sosta e al posizionamento delle transenne presso il parcheggio Oasi dei Discepoli per la chiusura della strada. La Polizia Locale adotterà i provvedimenti contingibili e urgenti, necessari a garantire il regolare svolgimento della manifestazione.