cultura

È di nuovo "Urban Vision Festival". Street art, visual mapping e progetti d'arte nel centro storico

martedì 19 ottobre 2021

Street art, visual mapping e progetti artistici di respiro internazionale. Per due giorni le vie del centro storico di Acquapendente tornano a contaminarsi di creatività grazie all'edizione invernale di "Urban Vision Festival" presentato da Dark Camera e patrocinato dal Comune. L'evento è realizzato in collaborazione con la Pro Loco e il Consiglio dei Giovani, con il contributo di Regione Lazio, Alicenova Cooperativa Sociale, S’Osteria 38, Mr. Monkey e il supporto di MothLab.

In programma una serie di appuntamenti dal vivo e in streaming su Facebook e Instagram dal titolo “UV Gate”. Obiettivo portare, insieme al colore, un’invasione di energia artistica e creativa creando una forma di dialogo percettivo che spinga i fruitori a confrontarsi con diverse realtà, forme di arte, idee, opinioni e suggestioni. L’intento è quello di innescare un processo irrazionale nell’osservatore, che lo spinga alla ricerca delle multi-personalità artistiche, negli angoli più suggestivi.

Cultura artistica a 360 gradi, dunque, anche attraverso performance di live music ed esposizioni di fotografia e forme d'arte. I murales realizzati nelle passate edizioni sono diventati parte integrante del paesaggio urbano di Acquapendente, arricchendone l’offerta turistico-culturale. Programma alla mano, la due giorni si apre venerdì 22 ottobre, dalle 10 alle 13, con il workshop di linoleografia presso S’Osteria 38 a cura di Francesca Del Segato, per proseguire alle 18 in Piazza del Rigombo.

Qui, fino alle 23, in collaborazione con Mr. Monkey, troveranno spazio il live painting di Paolo Marziali e Roberto Pulvano, la musica di Zazzera e Perry, la sketch art di Mario Pieri e la performance dello Studio "Blood and Bravery Tattoo" che realizzerà tatuaggi in estemporanea. Dalle 19 ale 23, con spettacoli ogni mezz’ora, sarà possibile, inoltre, assistere allo spettacolo di laser show di Eos, ambientato nel chiostro medievale della Chiesa di San Francesco, che sarà documentato a colpi di social.

Così come il resto della manifestazione. Nelle vie del centro storico, intanto, si potranno ammirare anche le mostre d’arte di Elsa Mencagli e Beatrice Fastelli. La Biblioteca Comunale, invece, oltre all'esposizione di Cesare Goretti dal titolo “Water is Life” sarà la volta di “UV Young”, rassegna di giovani artisti in collaborazione con l'Istituto Omnicomprensivo "Leonardo da Vinci" di Acquapendente e l'Istituto di Istruzione Superiore Artistica Classica e Professionale di Orvieto.

Particolarmente ricca la giornata di sabato 23 ottobre. Alle 18 alla S’Osteria 38 l’inaugurazione con diversi spunti di riflessione sull’arte e il suo ruolo nella società contemporanea. Nella stessa occasione verrà presentato il progetto "Digital Visual Art" di Elisa Biancarini e sarà aperta la mostra fotografica comune curata da Federica Ghinassi. Dalle 18 a mezzanotte a Porta della Ripa, spazio alla street art di Max Petrone, video installazione e video mapping di Andrea Bisconti di Immersive Media Studio, lighting di MothLab e dj set di Luca Bernabei e Roberto Rossi.

Per ulteriori informazioni:
Urban Vision Festival