cultura

Alla scrittrice dei sentimenti Chiara Gamberale il Premio Fonteverde 2021

martedì 5 ottobre 2021

"Un omaggio e un ringraziamento a chi ha saputo incantare e ispirare, sposando i valori del brand Italian Hospitality Collection per autenticità, passione ed etica". Questo lo spirito con cui nasce il Premio Fonteverde che sabato 9 ottobre alle 16.30 nella Piazza del Comune di San Casciano dei Bagni sarà assegnato a Chiara Gamberale, nell'ambito di un'edizione speciale de "La Terrazza Incontri", la rassegna di appuntamenti culturali che da cinque anni anima l'estate del borgo.

"Siamo lieti – afferma il general manager dell'esclusivo resort termale di Italian Hospitality Collection, Antonello del Regnodi accogliere donne e uomini di cultura che contribuiscono a rendere grande il Belpaese. Da sempre, Fonteverde ospita una clientela colta e raffinata, amante del bello, per cui ospitalità e cultura vanno di pari di passo. Sarà, dunque, un onore premiare in questa prima edizione una voce speciale che attraverso la sua scrittura arricchisce i momenti dei suoi lettori e dei suoi ascoltatori, i nostri momenti.

Fonteverde, palazzo mediceo del '600 dallo stile rinascimentale immerso in un panorama unico al mondo tra le colline della Val d'Orcia, è sempre stato partner ufficiale de 'La Terrazza' accogliendo le varie personalità che transitano intorno al festival. La struttura, recentemente rinnovata a seguito di un imponente progetto di ristrutturazione che ha riguardato tutti gli ambienti, è un luogo dove rigenerarsi e trascorrere momenti di relax e puro benessere grazie alla Medical Spa interna, alla deliziosa offerta gourmet e all’atmosfera di pace e tranquillità".

Orgoglio ed entusiasmo anche nella motivazione che ha portato all'assegnazione del premio come "riconoscimento per il suo valore personale, la cui vita e storia racconta di traguardi raggiunti attraverso dedizione, determinazione, forza di volontà, amore per sé stessi e per gli altri". Classe 1977, la scrittrice romana ha iniziato, giovanissima, come speaker radiofonica e collaborato con "Il Giornale". Nel 1996, il premio di giovane critica Grinzane Cavour, promosso dal quotidiano "La Repubblica".

Tre anni dopo, l'esordio letterario con "Una vita sottile" (Marsilio, Premio Opera Prima Orient-Express, Un libro per l'estate e Librai di Padova), seguito da "Color Lucciola" (Marsilio, 2001), "Arrivano i pagliacci" (Bompiani, 2002), "La Zona Cieca" (Bompiani, 2008, Premio Selezione Campiello), "Le luci nelle case degli altri" (Mondadori, 2010), "L'amore, quando c'era" (Mondadori, 2012), "Quattro etti d'amore, grazie" (Mondadori, 2013), "Per dieci minuti" (Feltrinelli, 2013).

E ancora "Avrò cura di te" (Longanesi, 2014) scritto con Massimo Gramellini, "Adesso" (Feltrinelli, 2016), "Qualcosa" (Longanesi, 2017), "L'Isola dell'Abbandono" (Feltrinelli, 2019) e il più recente "Come il mare in un bicchiere" (Feltrinelli, 2020). Tutti ugualmente intrisi di sentimenti e risentimenti, i suoi romanzi tradotti in quattordici Paesi del mondo e a lungo in vetta alle classifiche in Spagna e America Latina sono destinati a crescere nel numero.

Autrice raffinata e conduttrice intelligente di programmi televisivi e radiofonici come "Quarto piano, scala a destra" su Raitre e "Io, Chiara e l'Oscuro" su Radio Due, ha condotto anche il contenitore culturale "Duende" per l'emittente televisiva lombarda Seimilano. A Roma, dove vive, ha diretto il laboratorio di scrittura creativa "Il Calamaio". Collabora, infine, con "La Stampa" e "Vanity Fair" ed ha un blog sul sito di "Io Donna" e del Corriere della Sera.

Per partecipare all'evento gratuito è necessario esibire il Green Pass.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni (obbligatorie):
335.7268218 – info@laterrazzaincontri.com