cultura

"I Turchi, Lepanto, Ascanio Della Corgna, la Lega Santa". Libri e incisioni in mostra

giovedì 30 settembre 2021

Sabato 2 ottobre, alle 17.30, a Città della Pieve, avrà luogo l’inaugurazione della mostra di libri ed incisioni, quasi tutti del '500, dal titolo "I Turchi, Lepanto, Ascanio Della Corgna, la Lega Santa". L’esposizione, organizzata dalla Società Bibliografica Toscana e dal Comune di Città della Pieve, sarà visitabile nella Sala delle Muse di Palazzo Della Corgna (Piazza Antonio Gramsci, 14) fino a domenica 17 ottobre.

Con questa iniziativa il Comune pievese e l’Associazione intendono celebrare la ricorrenza, giovedì 7 ottobre, dei 450 anni dalla Battaglia di Lepanto, alla quale il condottiero Ascanio Della Corgna partecipò vittoriosamente e con un ruolo di assoluto rilievo. Alla realizzazione dell’evento contribuiscono anche il Comune di Perugia, la Rotary Fellowship of Old and Rare Antique Books and Prints, il Rotary Club “Città della Pieve Terre del Perugino” Distretto 2090 e il Rotary Club Perugia. Per partecipare all’appuntamento culturale ai presenti sarà richiesto di indossare la mascherina e fornire la certificazione verde Covid-19.

La presentazione della mostra avverrà nella Sala Grande di Palazzo della Corgna. L’incontro si aprirà con i saluti istituzionali di: Fausto Risini, sindaco di Città della Pieve; Leonardo Varasano, assessore alla cultura del Comune di Perugia; Franco Moriconi, presidente del Rotary Club Perugia; Giuseppe Piscitelli, presidente del Rotary Club di Città della Pieve. A seguire, l'esposizione verrà illustrata da Luca Marchegiani e Paolo Tiezzi Maestri, rispettivamente assessore alla cultura del Comune di Città della Pieve e presidente della Società Bibliografica Toscana.

“Prosegue la collaborazione con l'Istituto per la Valorizzazione delle Abbazie Storiche della Toscana e la Società Bibliografica Toscana” - dichiara Luca Marchegiani, assessore alla cultura di Città della Pieve. “La mostra accende un faro su fatti e personaggi legati alla città. Ascanio Della Corgna è un grande protagonista del suo tempo. Il suo palazzo e la committenza della sua famiglia così influente sono stati fondamentali nello sviluppo delle arti a Città della Pieve e in tutto il Trasimeno e Chiugi.

Si parlerà anche del pittore Nicolò Circignani detto il Pomarancio: arrivato qui proprio per la committenza dei Della Corgna, portò avanti nel corso della sua vita uno stretto rapporto con Città della Pieve. Inoltre, affronteremo gli argomenti del culto della Madonna del Rosario – istituito proprio per celebrare la vittoria di Lepanto – e del ciclo del Duomo, commissionato a Pomarancio, terminato da Salvio Savini e poi andato distrutto, di cui rimane solo la tela dell'altare. Ci auguriamo che questa sia la prima di una serie di iniziative comuni con la Società Bibliografica Toscana e l’IVAST, nel segno di una partnership importante per aprire la città alla conoscenza e all’approfondimento della propria storia, grazie all'uso di documenti e testi contemporanei ai fatti”.

"Una collaborazione che mette insieme Città della Pieve con il Comune di Perugia, la Società Bibliografica Toscana, il Rotary Club di Perugia, il Rotary Club di Città della Pieve e la Rotary Fellowship of Old Books, in un viaggio nel tempo, di riscoperta e divulgazione, attraverso uno dei suoi protagonisti più importanti: Ascanio Della Corgna, che ha segnato la storia della nostra città" afferma Fausto Risini, sindaco di Città della Pieve.