cultura

Apre "Fra nuvole e vento: gente di Civita". Nelle fotografie di Brian Stanton, l'anima del luogo

martedì 14 settembre 2021

Aprirà i battenti sabato 25 settembre alle 10.30 a Civita di Bagnoregio, a Palazzo Alemanni, e a Bagnoregio, nella sede di Casa Civita, lungo Corso Mazzini, l'annunciata mostra del fotografo newyorkese Brian Stanton "Fra nuvole e vento: gente di Civita" che sarà visitabile tramite accordo, su richiesta all'indirizzo casacivita2019@gmail.com. Si tratta di un viaggio straordinario dentro un'identità unica, quella de "Il Paesaggio Culturale di Civita di Bagnoregio". Paesaggi che tolgono il respiro, volti incisi da una vita segnata dal vento e dalle nuvole. Negli scatti di Stanton si coglie, infatti, l'anima di un luogo e della sua gente.

Dal 2016 Stanton fotografa il paese e la valle circostante, immergendosi nella comunità e costruendo ricche relazioni con i pochi residenti restanti. “La gente di Civita ha collaborato con me con un entusiasmo contagioso. È stata un’esperienza toccante. È davvero la loro storia" dice il fotografo. Anche se Civita può sembrare un luogo dove il tempo si è fermato, le immagini catturano la vibrante scintilla umana che ancora anima la comunità.

Le fotografie di Stanton mostrano anche lo straordinario paesaggio che circonda Civita. Stampate in suggestive tonalità di bianco e nero, queste immagini invitano lo spettatore a partecipare al dramma della roccia vulcanica profondamente fessurata e delle aride creste nelle valli argillose. Queste immagini sottolineano il ruolo che le particolari condizione geologiche di Civita e della Valle dei Calanchi hanno svolto nello sviluppo della sua cultura unica e che hanno portato il Paesaggio Culturale di Civita di Bagnoregio a essere candidato a Patrimonio dell’Umanità nel 2022.
 
"Il percorso di candidatura che stiamo vivendo - afferma il sindaco di Bagnoregio, Luca Profili - è una grande occasione per riflettere sulla nostra identità e la mostra di Brian Stanton, che abbiamo voluto mettere al centro in questo anno così importante per la comunità e il territorio di Bagnoregio e dell’area dei Calanchi, racconta davvero l’anima del borgo. Un omaggio alle nostre radici, capace di raccontarci al meglio e diventare veicolo di promozione e comunicazione anche dei valori della tradizione, del rispetto dell’ambiente e di una dimensione unica della vita, fatta di lentezza e resilienza".

"Come site manager del sito candidato a Patrimonio dell’Umanità – aggiunge Francesco Bigiotti, amministratore unico di Casa Civita – abbiamo individuato nella mostra di Stanton un grande potenziale, capace di rappresentare i valori alla base del dossier di candidatura e di definire un’immagine autentica di Civita e coerente con quanto riteniamo possa rappresentare un qualcosa di unico per il mondo. Questa consapevolezza, che il percorso di candidatura che stiamo vivendo stimola e rafforza ogni giorno, ci spinge a concentrarci con grande determinazione sul tema della conservazione del sito, con il fine di consegnarlo intatto alle future generazioni".

La mostra è un evento a supporto del percorso di candidatura che vede nel Comune di Bagnoregio e nella Regione Lazio i proponenti e in Casa Civita il site manager. Brian Stanton è un fotografo di New York. Si è specializzato in ritratti per oltre 30 anni, lavorando a stretto contatto con studi di design, agenzie pubblicitarie e grandi aziende. Ha studiato storia dell’arte all’Universita degli Studi di Firenze, ed a vissuto e lavorato in Italia per un decennio. Ha ricevuto una borsa di studio dal Civita Institute nel 2016.
 
Per ulteriori informazioni:
www.civita-franuvoleevento.com