cultura

Terza edizione per "Gecko Fest". Si parla di cambiamenti, tenacia e futuro

giovedì 26 agosto 2021

Tante cose possono cambiare, ma il Gecko trova sempre il suo spazio. Per raccontare le storie chi non si ferma davanti alle scosse dell’esistenza, ma sa andare avanti. Storie di futuro e rinnovata energia. Nato nel 2019 facendosi spazio tra le gru di una lunga ricostruzione post terremoto, sopravvissuto al Covid nel 2020, Gecko Fest oggi è nuovamente pronto a ripartire in piena sicurezza e torna nel Borgo Castello di Spina da venerdì 10 a domenica 12 settembre.

Dopo "Evoluzioni" e "Riconnessioni", la terza edizione, "Terrae, della terra", mette al centro il rapporto con il pianeta. Partendo proprio dall’ascolto della Terra e dallo sguardo che, coperte mani e bocca in questi tempi di pandemia, ha dovuto affinarsi. Da chi osserva un filo d'erba con rinnovata consapevolezza alla ben più ampia prospettiva di chi guarda la Terra dallo spazio: identica la capacità di reagire ai grandi cambiamenti trasformandoli in nuova energia propulsiva per creare, aggregare, immaginare il futuro. 

Un programma multidisciplinare quello dell’edizione 2021 che vuole parlare della e sullaTerra. Si inizia con i concerti all’alba, la musica colonna sonora del risveglio della natura; gli incontri “ravvicinati” con Tommaso Ghidini scienziato dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) e tutte le mirabolanti invenzioni che dallo spazio cambiano ogni giorno la nostra vita e con Beppe Severgnini per un viaggio che inizia esattamente venti anni fa con il vuoto delle Torri Gemelle e si conclude segnato dalla Pandemia.

E poi le suggestioni notturne del Gecko Drones Show, il Teatro per bambini sul mito etrusco di Tagete, la Performance artistica “Laudato Sì” ispirata al Cantico delle Creature di San Francesco; i dibattiti per imparare a leggere le Terrae: dalle Biodiversità agricole, ai Parchi Letterari, dalla Cooperazione allo sviluppo, ai percorsi di trekking culturale e bike…per guardare con occhi nuovi posti vicini e luoghi lontani.

A caratterizzare il programma 2021 l’anteprima nazionale di “Watermark - l’acqua è il bene più prezioso”, film documentario di Jennifer Baichwal e Edward Burtynsky che continua a scuotere e affascinare il pubblico e la critica in tutto il mondo. Gecko Fest nasce a Spina borgo castello nel comune di Marsciano (Perugia) restituito alla comunità e ai suoi abitanti undici anni dopo il terremoto del 2009. Il Festival è promosso da Spin-A Enhancing People, associazione culturale no profit con il fine di raccontare in tutti i settori del vivere umano, il concetto di Ripartenza che prende avvio proprio da quelle “scosse” fisiche ed esistenziali che, come avvenuto per il Borgo che lo ospita, non annichiliscono ma possono trasformarsi in nuova energia ed elemento propulsivo per creare Futuro. Gecko Fest 2021 è realizzato con il sostegno dei Fondi “POR FESR Umbria 2014-2020 – Az. 3.2.1 – Avviso pubblico per partecipazione Progetto Spettacoli dal vivo”.

Per ulteriori informazioni:
www.geckofest.it