cultura

"Narrazioni: storie, racconti, scritture" nel Giardino del Pomarancio

venerdì 9 luglio 2021

È stata presentata giovedì 8 luglio pomeriggio la rassegna “Narrazioni: storie, racconti, scritture”, una delle più belle novità dell’estate castiglionese 2021. «Oggi presentiamo un format del tutto innovativo, nato dall’idea di Monica Fanicchi e Maria Grazia Virgilio – ha dichiarato Andrea Sacco, vicesindaco del Comune di Castiglione del Lago – che sono le titolari della libreria Libri Parlanti, in collaborazione con il nostro Ufficio Cultura e con la Biblioteca Comunale castiglionese.

L’idea e la “suggestione” è stata quella mettere insieme una serie di iniziative che già portavamo avanti insieme, mettendole “a sistema”. Sfruttando il periodo estivo vogliamo creare dei momenti di condivisione e di discussione fra lettori e gli stessi autori, presentati da un moderatore che spesso è anche lui uno scrittore».

La conferenza stampa si è tenuta proprio nell’orario, le 18, e nel luogo esatto dove verranno presentati i libri in programma: uno scenario suggestivo, quello del Giardino del Pomarancio dentro la Rocca Medievale e proprio sotto l’imponente Mastio triangolare, che sa coniugare bellezza, storia, cultura e natura. 

Hanno partecipato Monica Fanicchi e Maria Grazia Virgilio, fondatrici e animatrici della libreria Libri Parlanti Books & Coffee, il sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico e la vicesindaco Andrea Sacco che ha sottolineato l’importanza di far vivere la Biblioteca Comunale, soprattutto nella difficile fase pandemica e post pandemica che ha provocato un distacco degli utenti abituali: «Vogliamo portare la nostra biblioteca fuori dalle consuete mura di Palazzo della Corgna, in un luogo bellissimo e attraverso questa rassegna estiva. Narrazioni è una proposta ricca di contenuti che coinvolge scrittori locali ma anche molti autori di respiro nazionale ed è per noi un grande onore, in una location, quella dei Giardini del Pomarancio, da far conoscere meglio a tutti i cittadini abituali e ai tantissimi “ospiti estivi” che affollano il nostro borgo».

Monica Fanicchi e Maria Grazia Virgilio hanno illustrato il programma proposto che inizia martedì 13 luglio con Valentina D'Urbano che presenta il suo ultimo “Tre gocce d’acqua” (Mondadori), incontro coordinato da Elisabetta Bricca, scrittrice a sua volta, che ha pubblicato con Garzanti due romanzi che partono proprio dal territorio umbro. Valentina D'Urbano nata a Roma nel 1985, dove vive e lavora, si è diplomata allo IED in illustrazione e animazione multimediale. Nel 2010 vince la prima edizione del torneo letterario “Io Scrittore” organizzato dal gruppo editoriale Mauri Spagnol. Il suo primo romanzo “Il rumore dei tuoi passi”, divenuto subito bestseller, viene pubblicato da Longanesi nel maggio 2012. Altri romanzi vengono pubblicati con Longanesi fino a questo cambio importante di casa editrice e di scrittura, più matura e profonda.

“Tre gocce d'acqua” è una storia di legami indissolubili, di relazioni complesse e contraddittorie in cui Valentina ci accompagna con la sua sapiente capacità del racconto. «Valentina D’Urbano è romana e parla di periferie, di difficoltà e di crescita – ha spiegato Monica Fanicchi – e l’abbiamo “abbinata” a Elisabetta Bricca che vive dall’altra parte del Trasimeno. Abbiamo cercato con Narrazioni di creare un legame forte tra letteratura e il nostro territorio, una terra di tanti scrittori e crediamo anche di lettori».

Martedì 20 luglio largo a Chiara Vestri con “La leggenda di Agilla e Trasimeno”, una “graphic novel” che parla di Trasimeno e della sua leggenda, con un racconto fatto anche attraverso le immagini delicate di Pierluigi Bianchi, giovane illustratore scelto dall'autrice. L'autrice castiglionese insegna chitarra e canto ed è un soprano lirico di ottima levatura: ha realizzato sul tema anche un video con la canzone sulla leggenda.

Giovedì 29 luglio è la volta di “A fuoco lento” (Feltrinelli) di Elena Dallorso e Francesco Nicchiarelli. Tutto inizia in un blog di cucina delle signore Maria e Francesca, entrambe appassionate di cucina, così tanto da stabilire una relazione epistolare che passando per piatti, abbinamenti e eccellenze alimentari arriva dritto ai sentimenti più profondi, sempre con grande ironia.

Sabato 31 luglio George Gavrilita presenta il suo “La sua essenza era musica” (Felici), mentre giovedì 5 agosto Gabriella La Rovere, medico e giornalista, presenta “Francisco, la vita del matto buono dei frati”, storia autobiografica di un ragazzo (e poi di un uomo) probabilmente autistico, vissuto in Spagna alla fine del Cinquecento, contemporaneo di San Giovanni della Croce e Santa Teresa d'Avila: condurrà l’incontro Elena Teatini.

Giovedì 12 agosto Silvia Vecchini e Antonio Vincenti in arte Sualzo presentano “Prima che sia notte” (Bompiani): gli autori sono di San Feliciano di Magione e, ciascuno nel proprio campo (scrittura lei e illustrazione lui) sono due talenti formidabili e inconfondibili.

Martedì 17 agosto il perugino, ma di respiro internazionale, Giovanni Dozzini presenta “Qui dovevo stare” (Fandango). Venerdì 27 agosto il critico d’arte castiglionese Andrea Baffoni porterà a Narrazioni il saggio “Dannati Romantici” (Fabrizio Fabbri), un libro che spazia da Gericault a Ligabue, vite in bilico tra genio e follia. Nono ed ultimo appuntamento giovedì 2 settembre con Caterina Soffici che presenta “Quello che possiedi” (Feltrinelli)

Monica Fanicchi e Maria Grazia Virgilio hanno infine ringraziato il Comune di Castiglione del Lago, la Biblioteca Comunale e hanno sottolineato il proficuo connubio con Lagodarte Impresa Sociale, per il reciproco sostegno in tante iniziative nel corso dell’anno e per la condivisione dello spazio della Rocca Medievale e del Giardino del Pomarancio in questa rassegna librari. L’orario di inizio dei nove appuntamenti è fissato sempre alle ore 18, con ingresso gratuito e controllo degli spettatori in base alle norme anti Covid.