cultura

Caffeina a Palazzo Farnese, anche in estate brilla di ospiti "Oro Festival"

lunedì 28 giugno 2021
di Davide Pompei

Dopo il grande successo della prima edizione, "Oro Festival" – evento dedicato a letteratura, arte e cultura trasmesso in streaming, a marzo, da Palazzo Farnese – torna a Caprarola anche in estate, e in presenza, grazie all'impegno di Comune e Ministero della Cultura e al supporto della Regione Lazio. Una cornice rinascimentale unica che, dopo Serena Dandini, Pupi Avati, Aldo Cazzullo, Ema Stokholma, Paolo Genovese, Chiara Francini, Gennaro Sangiuliano, Antonio Forcellino, Massimo Osanna e Giovanni Bastianelli, promette un'altra infornata di ospiti illustri.

Sei giorni scanditi da incontri con gli autori, spettacoli e musica, ma anche letteratura, giornalismo e saggistica. È la quindicesima edizione di Caffeina quella che, in veste "Oro Festival", brilla fin dal primo giorno. Martedì 29 giugno alle 16.30 nel Cortile Rotondo Ritanna Armeni presenta "Per strada è la felicità", alle 17.30 Catena Fiorello "Amuri", alle 18.15 Saverio Simonelli "Cercando Beethoven" accompagnato dal pianoforte di Giacomo Pietraccini, alle 19 Costantino D'Orazio propone "Vite di artisti eccellenti".

Alle 21 Aldo Cazzullo e Piero Pelù sono i protagonisti di "A riveder le stelle", rock-reading contemporaneo che celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. Dopo la prima nazionale in Piazza Santa Croce, a Firenze, "il Sommo Poeta come non l’avete mai visto" arriva così sulla Spianata d’Armi del palazzo. Mercoledì 30 giugno, nuovamente nel Cortile Rotondo, Lorenzo Tiberia e Raffaella Paleari presentano "La Settima Arte. Quando lo spettacolo è impegno sociale", alle 18.15 Giorgio Nisini "Il Tempo Umano", alle 19 Giuseppe Festa "I Lucci della Via Lago".

Alle 21, di nuovo nel piazzale esterno, l’incontro con Francesco De Gregori per presentare il libro "I Testi. La Storia delle Canzoni". Interviene Enrico Deregibus. Giovedì 1° luglio alle 18 nella Sala del Mappamondo, Alessandro Ricci e Carlotta Bilardi presentano "Cartografia, arte e potere tra Riforma e Controriforma". Alle 19, nel Cortile Rotondo, Fabio Zuffanti presenta "Segnali di Vita. La biografia de 'La Voce del Padrone' di Franco Battiato". Alle 21, nel piazzale esterno, Stefano Massini con il suo "Manuale di sopravvivenza", riflessione agrodolce sul post pandemia.

"Oltre il Covid. 365 idee per superare la crisi", la proposta di Paola Scarsi che, alle 17 nel Cortile Rotondo, apre la giornata di venerdì 2 luglio. La proseguono alle 18 Stefania Aphel Barzini con "Le Gattoparde" e alle 19 Luca Bottura con "Il Manifesto del Partito Impopolare". Alle 21, sul piazzale esterno, "Ricordare", omaggio ad Ennio Morricone e Giuseppe Tornatore con le musiche eseguite dal Raffaela Siniscalchi Sextet. Lucia Pozzi e Ortensia Visconti presentano "Sognando Rania e Malai. Storie di donne in Medio Oriente", sabato 3 luglio, alle 16, nel Cortile Rotondo.

Un'ora dopo qui arriva anche Giuseppe Di Piazza per "L'arte di non amare", alle 18, Giovanni Scifoni con il suo "Senza offendere nessuno", fresco di stampa, e alle 19 "La Luna Rossa" di Lorenzo Sassoli De Bianchi con il soprano Laura Macrì e il pianoforte di Roberto Macrì. Palco e microfono, alle 21, nel piazzale esterno al direttore del Tg La7, Enrico Mentana, che discuterà di "Webeti e fake news" e alle 22.30 lascerà spazio allo spettacolo con Iaia Forte e Annalisa Canfora "Scrivi sempre a mezzanotte. Lettere d’amore tra Virginia Woolf e Vita Sackville-West".

Domenica 4 luglio, infine, alle 16 nel Cortile Rotondo Chiara Mezzalam presenta "Dopo la pioggia", alle 16.45 è la volta di Pierfancesco Poggi e Nora Venturini con "Due gialli a confronto". "Adorazione", la proposta di Alice Urciuolo in programma per le 17.30 e alle 18.30 Guido Barlozzetti e Fabio Morici con "Dal cinema di Kubrick a quello di Inarritu". Alle 19 spazio a Diego De Silva che presenta "Certi bambini". Nel piazzale esterno alle 21 per parlare di "Uno scomodo equilibrio. Uomini, virus e pandemie", il geologo Mario Tozzi.

Il finale è affidato al concerto degli Hotel Supramonte che alle 22.30 propongono il loro sentitissimo "Omaggio a Fabrizio De André". Eventi gratuiti senza prenotazione quelli in programma alle 20 sulla Terrazza La Rocca per un "Aperitivo con l'Autore". Martedì 29 giugno Concetto Vecchio presente "L'Ultimo Compagno. Emanuele Macaluso, il romanzo di una vita". Mercoledì 30 giugno c'è Paolo Di Paolo e il suo "Svegliarsi negli Anni '20", giovedì 1° luglio Fiamma Arditi presenta "Mare Aperto", venerdì 2 luglio Carlo Galeotti "Annus Horribilis".

E poi sabato 3 luglio Caterina Soffici "Quello che possiedi", domenica 4 luglio Lia Levi "Ognuno accanto alla sua notte". Per gli eventi nel Cortile Rotondo il costo è di 5 euro, comprensivo di visita e presentazione, 2 euro da 18 a 25 anni, gratuito da 0 a 18 anni e non è obbligatoria la prenotazione. Per quanto riguarda gli eventi nel piazzale esterno l'ingresso è su prenotazione al costo di 5 euro. Posto unico (fino a 3 anni, gratuito senza seduta). Prevendite disponsibili su www.diyticket.it  – 06.0406 (anche WhatsApp).

Tutti gli eventi sono organizzati nel pieno rispetto delle normative anti Covid. Previste dirette streaming sui canali social di Caffeina, Comune di Caprarola Informa e Palazzo Farnese a Caprarola. Il festival sarà trasmesso, inoltre, sui canali tv PrimaFree e Tln ch 629.

Per ulteriori informazioni:
www.caffeinafestival.it