cultura

Concerto al tramonto per celebrare il Parco del Pinaro, Luogo del Cuore del FAI 2020

lunedì 7 giugno 2021

Un evento che ha il sapore della rinascita, della ripartenza, del ritorno alla normalità. Ma, allo stesso tempo, vuole dare alla comunità il segno tangibile di un cambiamento che ha tutte le sembianze di un nuovo inizio. A fare da sfondo a un suggestivo concerto di inizio estate, sarà il Parco del Pinaro di Castel Viscardo, da sempre caro ai castellesi e, dal 2021, Luogo del Cuore del FAI. La data cerchiata in rosso sul calendario è quella di sabato 26 giugno.

Alle 18.30 è prevista la presentazione del "Belvedere della Pineta di Castel Viscardo” quale Luogo del Cuore del FAI decima edizione, anno 2020, alla presenza di una rappresentanza del Gruppo FAI di Orvieto.  Alle 19, proprio sul calar del giorno, avrà inizio il concerto al tramonto con Luca Sganappa e Riccardo Ramini, Duo fisarmonica e clarinetto. Alle 20.30 il sindaco di Castel Viscardo, Daniele Longaroni farà un saluto alla cittadinanza.

L’evento si svolgerà secondo il rispetto delle regole anti Covid e prevederà la partecipazione di massimo 80 persone. Per questo sarà necessaria la prenotazione entro venerdì 25 giugno al numero 328.0242663  L’evento è organizzato con il contributo della Regione Umbria e il sostegno del FAI - Gruppo di Orvieto, Musei in Rete per il Territorio, Ecomuseo del Paesaggio Orvietano e "I Luoghi del Cuore".

Il Parco del Pinaro di Castel Viscardo e il suo Belvedere sono ufficialmente Luogo del Cuore del FAI dal febbraio scorso dopo una cavalcata lunga sette mesi, conclusasi il 15 dicembre 2020. Un risultato attesissimo, giunto a compimento di un lungo percorso di promozione e comunicazione portato avanti dall’amministrazione comunale con passione e dedizione che, alla fine, ha permesso di raggiungere l’ambito riconoscimento. Sensibilizzazione, conoscenza, tutela e valorizzazione: con 2.563 voti il belvedere tanto caro ai castellesi è stato inserito nella rosa dei siti umbri che sono riusciti a forgiarsi di questo titolo.

Al 170esimo posto nella classifica nazionale, il grande cuore verde nel centro del paese è andato incontro nel tempo ad un’accurata opera di miglioramento e che vedrà la prossima partecipazione al Bando “I Luoghi del Cuore” per il quale si sta ultimando uno stralcio di un progetto, ben più ampio per la verità, volto alla valorizzazione della terrazza del Pinaro. Ottenuto il finanziamento, in questa prima fase sarà possibile concentrarsi sulla canalizzazione delle acque e su una nuova ringhiera che possa in rendere maggiormente visibile e godibile lo splendido panorama.

Altro interessantissimo progetto è quello dell’installazione delle panchine artistiche che, sviluppatosi un po’ in sordina, sta ora interessando un numero sempre maggiore di artisti che esprimono il desiderio di partecipare all’iniziativa, lasciano il segno tangibile per questo luogo tanto caro alla comunità che apprezza molto il nuovo arredamento del Parco. Per questo, il grande cuore verde nel centro del paese accoglierà altre nuove panchine artistiche per arricchire ancora di più tutta l'area da cui si può ammirare il Castello di Madonna Antonia e lo splendido scenario che si staglia lungo l’orizzonte di tre regioni: una terrazza che spazia su Umbria, Lazio e Toscana.