cultura

Conversazione virtuale con Sveva Casati Modignani intorno al romanzo "Il Falco"

sabato 20 febbraio 2021
di Davide Pompei
Conversazione virtuale con Sveva Casati Modignani intorno al romanzo "Il Falco"

Nell'aprile del 2013, ad Orvieto, presentò "Il Diavolo e la Rossumata", intenso e ironico racconto autobiografico nel quale ripercorreva gli anni della guerra vissuti tra la casa di famiglia a Milano e la cascina dei nonni in campagna. Anni di fame e mercato nero, quando le donne si ingegnavano a cucinare con fantasia i pochi ingredienti di cui disponevano. Dopo quel ricettario di pietanze della tradizione lombarda, rivisitate dalle consuetudini di famiglia e rievocative di una cultura gastronomica radicata nel territorio, Sveva Casati Modignani ha pubblicato altri dieci libri.

L'ultimo, in ordine cronologico, è "Il Falco" pubblicato da Sperling & Kupfer nel 2020. L'autrice, una delle firme più amate della narrativa contemporanea, lo presenterà in modalità virtuale mercoledì 24 febbraio alle 17. Quinto appuntamento della seconda sezione della rassegna letteraria "Uno scrittore a Palazzo della Penna" per iniziativa dell'Associazione Culturale Clizia in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia ed Erreti Radio di Gualdo Tadino. A dialogare con lei sarà la presidente dell'associazione, Anna Maria Romano.

Si scoprirà così come nascono le 497 pagine che danno corpo alla storia di Giulietta Brenna, donna brillante, con una vita piena e ricca di affetti che colmano il vuoto lasciato dal compianto marito. Nel suo cuore, una spina che la tormenta da quarant'anni. "È il suo primo grande amore, l'uomo che l'ha tradita e umiliata in maniera imperdonabile. Giulietta ha fatto il possibile per dimenticarlo, ma il suo volto è su tutti i giornali che raccontano i suoi successi imprenditoriali. Nel tentativo di liberarsi di lui una volta per tutte, brucia le foto e le lettere che testimoniano il loro amore lontano.

Perché, a 60 anni, vuole ricominciare una vita nuova. Rocco Di Falco ha origini molto umili. Nato in Sicilia, è arrivato a Milano con la famiglia negli anni '50. Un fatto traumatico lo ha privato delle certezze famigliari, ferendolo profondamente, e il lavoro è diventato la sua ragione di vita. L'intuito e l'intraprendenza lo hanno reso uno degli uomini più ricchi e importanti del mondo, capace, con la produzione degli occhiali, di creare un impero economico. Eppure, per quanto rapace e geniale negli affari, sul piano sentimentale la sua vita è stata un disastro.

Il fatto è che non ha mai smesso di amare Giulietta, la donna che ha vergognosamente tradito. E adesso è arrivato il momento di riconquistarla. Il loro ritrovarsi è una storia intensa e appassionante, una girandola di colpi di scena che catturano il lettore dalla prima all'ultima pagina". Una storia, insomma, che si annuncia intensa e travolgente come i sentimenti che racconta la regina dei romanzi rosa, tradotti in venti Paesi, hanno venduto oltre 12 milioni di copie. E che, da sempre, vive a Milano nella stessa casa della nonna dove è nata.

Per partecipare all'incontro, gratuito, è sufficiente richiedere il link d'ingresso alla piattaforma Zoom via mail all'indirizzo annaromano.af@libero.it. Nei giorni seguenti, il video racconto sarà pubblicato online sul Canale YouTube dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Perugia (@culturacompg).