cultura

Nasce il progetto "Orvieto. Museo Civico. 50 opere della storia della città"

mercoledì 14 ottobre 2020
Nasce il progetto "Orvieto. Museo Civico. 50 opere della storia della città"

La storia di una città può essere narrata attraverso i monumenti, le opere d’arte e le realizzazioni del suo artigianato artistico. Si tratta di una sfida soprattutto se – come di necessità – occorre operare una selezione tra le testimonianze esistenti. La Fondazione per il Museo “Claudio Faina” ha scelto di accogliere tale sfida e ha promosso un’iniziativa ottenendo il consenso e l’adesione del Comune di Orvieto, della Diocesi di Orvieto - Todi, dell’Opera del Duomo, della Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, del GAL Trasimeno-Orvietano e del Centro Studi “Città di Orvieto”.

Da questa sfida è nato il progetto “Orvieto. Museo Civico. 50 opere della storia della città”, che – entro la primavera del 2021 – diverrà un libro, coordinato da Giuseppe M. Della Fina, e sarà realizzato con il contributo di 28 studiosi i quali, negli anni, a titolo diverso, si sono occupati della storia cittadina. Un progetto editoriale, ma in realtà molto di più come ha sottolineato Daniele Di Loreto, presidente della Fondazione per il Museo “Claudio Faina”: «è un grande lavoro di squadra fatto con passione e un’operazione di sistema tra le istituzioni cittadine con l’obiettivo di realizzare una promozione integrata del territorio».

Il volume verrà pubblicato da Officina Libraria, la casa editrice che ha dato alle stampe il volume “Museo Nazionale. 150 opere della storia d’Italia”, nato da una fortunata trasmissione di Rai Radio 3 e curato da Monica D’Onofrio. A quell’esperienza si è guardato consapevolmente. La pubblicazione si avvale della partnership di Setera, società internazionale di telecomunicazioni in cloud. Da sabato 17 ottobre 2020 sul canale YouTube, sul sito Internet e sul profilo Facebook del Museo Faina saranno presentate le 50 opere selezionate, che testimoniano i tremila anni della storia di Orvieto.

Di seguito il piano dell’opera e l’elenco degli autori:

FASE ETRUSCA E ROMANA

Cippo a testa di guerriero

“Venere” di Cannicella

Necropoli di Crocifisso del Tufo

Cratere corinzio dalla necropoli di Crocifisso del Tufo

Anfora di Exekias

Testa di vecchio dal tempio di Belvedere

Testa di divinità maschile dall’area di Campo della Fiera (Fanum Voltumnae)

Muro di Via della Cava

Stamnos del Gruppo Orvieto

Cratere del Gruppo di Vanth

Affreschi della tomba Golini I

Affreschi della tomba Golini II

Fronte di sarcofago di età romana

FASE MEDIEVALE

Altare maggiore della chiesa di San Giovenale

Sotterranei della chiesa di Sant’Andrea

Bolla del Pontefice Niccolò IV con il ricordo della Dedicazione della Cattedrale

Statua di Bonifacio VIII

Pergamene con disegno della facciata del Duomo

Polittico di Simone Martini dalla chiesa di San Domenico

Tavola con la Madonna dei Raccomandati di Lippo Memmi

Reliquario di Ugolino di Vieri e Viva di Lando per il Corporale

Ciclo di affreschi trecenteschi della chiesa di San Giovenale

Crocifisso dalla chiesa di San Francesco attribuito al Maestro Sottile

Bassorilievi della facciata del Duomo

Gruppo scultoreo della Maestà e baldacchino con Angeli reggicortina

Ciclo di affreschi trecenteschi nella Cappella del Corporale (Duomo): Ugolino di Prete

Ilario e collaboratori

Affreschi trecenteschi della sacrestia della chiesa di San Francesco

Monumento funerario del cardinale De Braye nella chiesa di San Domenico

Coro ligneo trecentesco del Duomo

Automa in bronzo noto come “Maurizio”

Madonna in trono di Gentile da Fabriano (Duomo, navata)

CINQUECENTO E SEICENTO

Contratto di lavoro di Luca Signorelli

Affreschi della Cappella Nova (Duomo): Luca Signorelli

Affreschi della Libreria Alberi

Pozzo di San Patrizio

Pietà di Ippolito Scalza

Organo monumentale del Duomo

Gruppo scultoreo dell’Annunciazione di Francesco Mochi

Affreschi cinquecenteschi di Palazzo Monaldeschi della Cervara

Oratorio della Misericordia

SETTECENTO, OTTOCENTO E NOVECENTO

Urna cineraria in terracotta di Ludovico Negroni

Teatro “Luigi Mancinelli”

Funicolare ad acqua

Vaso della bottega “Arte dei Vascellari”

Monumento ai Caduti (Piazza Cahen)

Tavola ad olio “Il sacro Cuore di Gesù” (già nella chiesa di San Lorenzo de Arari) di Alessandro Bruschetti

Complesso della caserma Piave

Lampada votiva nella Cappella Nova di Maurizio Ravelli

L’Eccidio di Camorena di Livio Orazio Valentini

Porte di Emilio Greco del Duomo

AUTORI

Giuseppe M. Della Fina (curatore del progetto)
Fondazione per il Museo “Claudio Faina”

Laura Andreani
Opera del Duomo di Orvieto

Lara Anniboletti
Polo Museale dell’Umbria

Giovanna Bandinu
Ufficio Beni Culturali Diocesi Orvieto - Todi

Guido Barlozzetti
Giornalista

Paolo Binaco
Fondazione per il Museo “Claudio Faina”

Claudio Bizzarri
Arizona University in Italy

Alessandra Cannistrà
Opera del Duomo di Orvieto

Luana Cenciaioli
già Polo Museale dell’Umbria

Giordano Conticelli
University of Washington

Maurizio Damiani
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria

Raffaele Davanzo
Istituto Storico Artistico Orvietano

Giampaolo Ermini
Università degli Studi di Siena

Corrado Fratini
già Università degli Studi di Perugia

Stefania Furelli
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria

Roberta Galli
Archivista

Laura Guidi Di Bagno
Storica dell’arte

Aldo Lo Presti
Ricercatore indipendente

Fabio Marcelli
Università degli Studi di Perugia

Luca Montecchi
Storico

Rocco Olivadese
Architetto – Comune di Orvieto

Francesco Pacelli
Archeologo

Luca Pulcinelli
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria

Lucio Riccetti
Fondazione “Marco Besso”

Alberto Satolli
Istituto Storico Artistico Orvietano

Simonetta Stopponi
già Università degli Studi di Perugia

Giuseppina Testa
già Ministero per i Beni Culturali e Ambientali

Alessandro Trapassi
Archeologo