cultura

"Pietre Vive", ultimo appuntamento per il corso di formazione di volontari per i BCE della Diocesi

giovedì 17 settembre 2020
"Pietre Vive", ultimo appuntamento per il corso di formazione di volontari per i BCE della Diocesi

Si concluderà giovedì 17 settembre la 15esima edizione del corso di formazione di "Pietre Vive", con due interventi che andranno a sottolineare, sia la presenza di uno dei più importanti insediamenti romani lungo un tratto della Via Flaminia, sia la prima testimonianza del culto cristiano nel territorio martano e nell’attuale Umbria.

Sarà l’archeologo Stefano Spiganti ad aprire i lavori, alle 15.15, nella Chiesa di Santa Maria in Pantano di Massa Martana, con una lezione dal titolo "Lo scavo di Santa Maria in Pantano". A seguire, alle 17, presso le Catacombe di Villa San Faustino di Massa Martana, sarà il prof. Mario Braconi, ispettore della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra del Vaticano, ad illustrare le Catacombe di Villa San Faustino.

Grande soddisfazione è stato espressa dal direttivo dell’associazione per il gradimento e il successo dell’edizione del corso 2020. Oltre al tema così importante e fondamentale per la conoscenza delle nostre radici cristiane, grazie alle testimonianze di vita e di fede degli antenati, quest’anno è stato rilevante aver portato a termine il corso (sospeso il 7 marzo) in un periodo così problematico a causa dell’emergenza Covid-19. Raggiungere un tale grande risultato per l'associazione è stato possibile grazie alla collaborazione con diverse autorità e grazie all'impegno instancabile dei nostri volontari.

Al termine della bellissima lezione del professor Antonio Natali, tenutasi lunedì 14 settembre nel Convento di San Paolo di Orvieto, il vescovo, monsignor Gualtiero Sigismondi, ha fatto questa riflessione: "L'ascolto è la forma più alta di contemplazione". Messaggio che sicuramente racchiude e sintetizza tutto il significato del corso e non solo. Nei prossimi giorni saranno consegnati gli attestati di partecipazione del crso ai volontari "custodi del passato" e comunicati i nuovi eventi dell’Associazione Pietre Vive.