cultura

Con "Lazzaro Felice", Alice Rohwracher strega l'Arena Marconi

sabato 22 agosto 2020
Con "Lazzaro Felice", Alice Rohwracher strega l'Arena Marconi

Credere negli esseri umani. È questa la sensazione che si prova dopo aver visto il film "Lazzaro Felice" di Alice Rohrwacher, attesa ospite venerdì 21 agosto all'Arena Marconi di Bolsena per "Cinema sotto le Stelle". La pellicola, come noto, racconta la storia di un giovane contadino, puro, spontaneo e dall’animo grande, talmente tanto buono che tutti si approfittano di lui.

Persino il suo migliore amico Tancredi, figlio della marchesa Alfonsina De Luna, sfrutta questa sconfinata bontà per i suoi piani da bambino viziato qual è. È la storia di un’amicizia che riporta in un’epoca neanche troppo lontana, quando la schiavitù è già stata abolita da tempo ma tutti i personaggi della storia sono in effetti servi della marchesa.

È un racconto surreale ma che si basa sulla realtà, una fiaba rurale dove i protagonisti sono contadini, interpretati da attori non protagonisti, tutti provenienti dalla Tuscia. La prima parte del film, infatti, è stata girata tra Vetriolo, frazione di Bagnoregio, e Castel Giorgio, luoghi del cuore per la regista. Riuscirà Lazzaro, che è metaforicamente risorto dopo una migrazione dalla campagna verso la città, a portarsi dietro quella stessa sensibilità e amorevolezza e a infonderle alla comunità?