cultura

VI Premio Letterario "Città di Lugnano", da remoto la cerimonia di premiazione

mercoledì 1 luglio 2020
VI Premio Letterario "Città di Lugnano", da remoto la cerimonia di premiazione

Il Premio Letterario "Città di Lugnano" arriva alle battute finali. La giuria ha annunciato i finalisti delle sezioni "Romanzi editi" e "Racconti inediti" e domenica 5 luglio, in diretta da remoto, si svolgerà la cerimonia di premiazione. Verranno, dunque, scelti i vincitori delle due sezioni con una nuova votazione della Gguria di esperti, cui si aggiungerà quella di una giuria popolare nominata sul territorio.

L'Amministrazione Comunale ha deciso di mettere un maxi-schermo nella piazzetta sotto Palazzo Pennone per i cittadini che vorranno seguire la diretta, chiaramente rispettando le distanze di sicurezza e tutte le norme anti Covid-19. Questi, i nomi dei finalisti:

Cinquina dei romanzi finalisti, in ordine alfabetico per autore:
- Alessandro Bonan, La giusta parte, Nave di Teseo
- Lorenzo Moretto, Una volta ladro sempre ladro, Minimum Fax 
- Erica Mou, Nel mare c’è la sete, Fandango
- Gianluca Pirozzi, Come un delfino, Giulio Perrone Ed.
- Ilaria Rossetti, Le cose da salvare, Neri Pozza

Decina dei racconti inediti finalisti a tema "Il gioco" in ordine alfabetico per autore:
- Marco Bindi, All-inn
- Paola Bonomi, La settimana
- Cristiana Conti, Un giorno in cortile
- Giorgio Del Puente, In nome di una nuova sorte 
- Gioacchino Di Giovanni, I quattro Re
- Laura Giorgi, Il giorno che ci giocammo il cielo 
- Alberto Lignago, Mutamenti
- Luca Ortello, Agnello sbrana agnello
- Carla Pasqualucci, Gioco di sguardi
- Luca Santoro, Un gioco da ragazzi

I racconti finalisti verranno raccolti in un'antologia, pubblicata da Intermedia Edizioni. Per desiderio del Comune e volontà degli autori, i proventi di vendita del libro verranno interamente devoluti alla Protezione Civile locale, molto attiva durante la pandemia da Covid-19. La giuria di esperti del Premio Lugnano 2020 è così composta:

- Paolo Petroni (presidente), critico letterario e teatrale, giornalista Ansa e Corriere della Sera;
- Daniela Carmosino, docente di Critica Letteraria e Letterature Comparate presso l'Università degli Studi Campani "L.Vanvitelli";
- Annagrazia Martino, giornalista, vice-caporedattore La 7;
- Giorgio Nisini, saggista letterario e romanziere, fondatore dell’associazione culturale Officina Mente e co-direttore di Caffeina Festival;
- Giorgio Patrizi, saggista e docente di Storia della Letteratura Italiana presso l'Università del Molise;
- Sacha Naspini, scrittore e sceneggiatore, ha vinto la V edizione del Premio Lugnano con il romanzo "Le case del malcontento", Edizioni e/o;
- Carlo Zanframundo, regista, filmaker.

Durante la votazione finale, la giuria di esperti sarà affiancata da una giuria popolare che si esprimerà solo sulle opere finaliste: il suo giudizio, espresso a maggioranza, avrà complessivamente il valore di un voto, che andrà ad aggiungersi a quello della giuria di esperti. La giuria popolare è composta da Benedetta Tintillini (coordinatrice), Francesco Ambrosino, Giuseppe de Nicolellis, Barbara Felcini, Stefano Ferrarese, Letizia Longobardi, Patrizia Panone, Sara Patrizi, Maurizio Ramogida, Idea Riccitelli, Laura Schiavon e Andrea Virzo.

I vincitori delle due categorie saranno premiati con un riconoscimento simbolo del Comune di Lugnano: Rosone d’Argento per il primo classificato della sezione Romanzi e Rosone di Ceramica per il primo classificato della sezione Racconti. Il Premio Lugnano ha il patrocinio della Regione Umbria, del club "I Borghi più belli d’Italia".

Per ulteriori informazioni:
349.6602285 - info.premiolugnano@gmail.com