cronaca

A ricordo di Luigi Livolsi

venerdì 8 ottobre 2021
di Roberto Pace

Si è spento a 92 anni Luigi Livolsi, medico sociale storico della società dagli anni 70 fino agli anni 2000. Il dottor Livolsi aveva figurato anche nel consiglio direttivo dell’Orvietana negli anni '90 che oggi si stringe intorno alla famiglia.

Se n’è andato il Dottore, ci ha lasciati il Presidente, figure che riconducono, entrambe, a Luigi Livolsi. Era stato, per tanti anni, il medico sociale dell’Orvietana, per poi assumerne la massima carica, in uno dei tanti momenti non facili del club biancorosso. Personaggio storico, per il modo, tutto personale e particolare con cui affrontava le situazioni difficili.

Fosse per soccorrere un calciatore a terra in mezzo al campo, regolando il passo e la velocità del suo intervento al ritmo di chi sa già della gravità o della probabile simulazione, come nelle forme impiegate per risolvere un problema societario, con toni fermi, mai esagerati.

Era l’ancora di sicuro riferimento per Vittorio Michelangeli, molto di più che un segretario per la società, che usava ripetere "Adesso telefono a Giggi, troverà senz’altro una soluzione”. Non poteva nascondere d’essere anche “tifoso”, nel senso più corretto della parola. Mancherà a molti, oltre alla famiglia, cui vanno le più sentite condoglianze.