cronaca

Madre e figlio vivono ancora a bordo di un'auto sull'A1

martedì 7 settembre 2021

A distanza di due mesi, madre e figlio continuano ancora ad abitare a bordo di una Fiat Panda in sosta nell'area di servizio Fabro Est, lungo l'A1, dove si erano fermati all'inizio di luglio. Ora che il grande caldo è quasi finito, il nemico per quella famiglia di origini siciliane la cui ultima residenza è stata un comune del Comasco, rischia di diventare il freddo.

E la difficoltà di trovare un'occupazione con cui poter andare avanti. Una situazione familiare complessa, la loro, che ha visto la donna, 59enne, perdere prima il posto di lavoro e poi la casa dove abitava insieme al figlio 25enne. La comunità locale si sta attivando secondo le proprie disponibilità, anche se non si è ancora strutturata una rete di aiuti vera e propria. 

Oltre agli agenti della Polizia Stradale di Orvieto, intervenuti in prossimità dell'area di servizio e subito attivatisi in questo senso, è stato interessato il Comune di Fabro dato che lo status di persone senza fissa dimora consente ai Servizi Sociali di poter intervenire per dare seguito ad aiuti meno estemporanei di quelli messi in atto sin qui dai contributi occasionali di parrocchie, associazioni e cittadini.