cronaca

Due giornate di screening mediante test sierologici rapidi anche a Castel Viscardo

sabato 3 aprile 2021
Due giornate di screening mediante test sierologici rapidi anche a Castel Viscardo

Nella giornata di sabato 10 aprile a Castel Viscardo capoluogo (per la popolazione di Castel Viscardo e Viceno), si terrà la prima delle due giornate previste in merito alla campagna di screening mediante test sierologici rapidi qualitativi Sars-Cov-2, messi a disposizione dal Centro operativo della Regione Umbria.

I test, tramite un pungidito, verranno effettuati alla presenza di un medico e di infermieri volontari e sono destinati ai cittadini residenti o domiciliati nel territorio comunale di Castel Viscardo, anche nelle seconde case. L'adesione alla campagna di screening è volontaria e completamente gratuita, con l'unica limitazione che non possono accedervi le persone che hanno precedentemente contratto il Covid-19 e quelle che si sono già vaccinate (anche con una sola dose).

Per l’occasione sarà allestito un punto screening a Castel Viscardo in Piazza IV Novembre. La campagna, realizzata con il prezioso ausilio del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Castel Viscardo e la  funzione associata di protezione civile dell'orvietano, si articolerà dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18. Gli interessati sono tenuti a portare un documento di identità e la tessera sanitaria.

Inoltre, per favorire la rapida esecuzione dei test, si raccomanda di leggere, compilare e firmare l'informativa del programma di screening che sarà pubblicata sul sito internet del Comune. Tutte le informazioni necessarie saranno scaricabili per mezzo della pagina Facebook, dal sito web del Comune e attraverso una capillare distribuzione.

Una seconda giornata di screening si terrà sabato 17 aprile per la popolazione di Pianlungo e Monterubiaglio, per la quale saranno rese note tutte le informazioni dettagliate con le stesse modalità a ridosso dell’appuntamento. Se il soggetto sottoposto a tampone dovesse risultare positivo, dovrà avvisare il medico di medicina generale e sarà posto in isolamento domiciliare volontario, in attesa del tampone orofaringeo disposto dal Servizio di igiene e sanità pubblica dell’Usl Umbria 2.