cronaca

Mobilitazione dei sindacati di fronte ai presidi ospedalieri dell'Umbria

martedì 17 novembre 2020
Mobilitazione dei sindacati di fronte ai presidi ospedalieri dell'Umbria

Prosegue la mobilitazione di Cgil, Cisl, Uil, delle loro categorie dei lavoratori pubblici e privati che operano dentro le strutture ospedaliere e dei pensionati. Nella mattinata di martedì 17 novembre i sindacati sono stati in presidio davanti all’Ospedale di Branca per portare solidarietà al personale e ribadire le rivendicazioni al centro della mobilitazione: assunzioni, organizzazione del lavoro, sicurezza. Si è trattato della quarta tappa dopo quelle di Spoleto, Terni e Città di Castello.

"Alla Regione continuiamo a chiedere prima di tutto nuove assunzioni con contratti stabili - hanno detto i sindacati dal piazzale dell'Ospedale di Gubbio e Gualdo Tadino - con percorsi, protocolli e procedure chiari e ben definiti per superare le difficoltà lavorative in essere a causa dell'aggravarsi della situazione dovuta al Covid-19, ma anche in vista del domani per abbattere l'annosa questione delle liste di attesa".

La manifestazione, quindi, oltre a mettere in primo piano le questioni lavorative degli operatori in prima linea in questo periodo, è finalizzata a mettere in evidenza l'importanza dei servizi di qualità e la garanzia degli stessi in regime ordinario.
In ultimo è stata evidenziata anche l'importanza della sinergia di tutte le figure professionali che insistono nelle strutture ospedaliere.

I prossimi presidi unitari saranno a Foligno, Castiglione del Lago, Orvieto e Pantalla, sempre di fronte alle strutture ospedaliere. Forti di oltre 1800 firme raccolte tra la popolazione locale, intanto, anche i sindacati dei pensionati Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil di Narni e Amelia si accingono a scendere in piazza per chiedere risposte alle istituzioni pubbliche, Regione, sindaci, Usl e Inps, sui servizi fondamentali per il territorio, a partire da quelli sanitari.

Il primo appuntamento è per giovedì 19 novembre alle 10 davanti all’Ospedale di Narni dove i sindacati consegneranno al sindaco della città, Francesco De Rebotti, le firme raccolte. Il secondo appuntamento è fissato, invece, per sabato 21 novembre, sempre alle 10, davanti all’Ospedale di Amelia, e anche qui è stata invitata per la consegna delle firme il sindaco, Laura Pernazza.