cronaca

Covid-19, sei positivi a Parrano. Alloggi nelle strutture ricettive per l'espletamento della quarantena

venerdì 13 novembre 2020
Covid-19, sei positivi a Parrano. Alloggi nelle strutture ricettive per l'espletamento della quarantena

Appositi alloggi per la quarantena a favore di chi è affetto da Covid-19. E’ ciò che ha messo a disposizione l’Amministrazione Comunale di Parrano, stringendo accordi con alcune strutture ricettive del territorio. A renderlo noto è il sindaco, Valentino Filippetti. In virtù di due ultime ordinanze contumaciali emesso dallo stesso primo cittadino sono 6 i soggetti attualmente positivi.

Filippetti sottolinea anche la grande disponibilità dei dipendenti comunali "che assicurano assistenza a tutti, sia per il rifornimento alimentare che per le medicine". "L’Amministrazione Comunale - afferma - ha varato anche una nuova organizzazione del lavoro, chiedendo al personale che non svolge funzioni essenziali e che viene da fuori di lavorare da casa”.

Il sindaco sottolinea poi che l’Amministrazione ha assunto una serie di iniziative tese a migliorare la fruibilità dei servizi, come l’installazione di una tensostruttura davanti alla farmacia e all’ambulatorio medico, chiedendo alla protezione civile di montare una tenda da campo per fare profilassi. "Rramite la nostra farmacia  - dice il sindaco - abbiamo attivato i prelievi per i test sierologici. Il primo test effettuato ha fortunatamente dato esito negativo. Il test è gratuito, eseguito dalla nostra farmacista e si attiva con la ricetta del medico portata in farmacia.

Ovviamente tutto è più semplice e sicuro se si rispettano le regole del distanziamento, le mascherine, il lavaggio frequente delle mani e il rispetto rigoroso della quarantena. Informiamo la cittadinanza che abbiamo utilizzato i residui delle donazioni dei privati attivati a suo tempo per emettere i buoni alimentari a favore delle persone che sono state segnalate dai servizi sociali. Rivolgo un ringraziamento ai dipendenti comunali, alla Protezione Civile, ai nostri medici di base, agli operatori del Distretto di Fabro, alla dottoressa Teresa Manuela Urbani e al dottor Marco Mattorre e alla Misericordia di Fabro che stanno facendo un grande e prezioso lavoro".