cronaca

Slitta al 20 ottobre la riapertura del Pozzo di San Patrizio

venerdì 16 ottobre 2020
Slitta al 20 ottobre la riapertura del Pozzo di San Patrizio

Saranno ultimati nella giornata di sabato 17 ottobre, i lavori all’interno del Pozzo di San Patrizio, pertanto al fine di consentire il ripristino e la verifica dei collegamenti elettrici, la riapertura del celebre monumento inizialmente prevista per domenica 18 ottobre, slitta a martedì 20 ottobre quando l’ardita opera ingegneristica realizzata tra il 1527 e il 1537 da Antonio da Sangallo il Giovane, potrà tornare ad essere ammirata anche nella sua essenzialità architettonica esterna. Fino a lunedì 19 ottobre sono state sospese anche le prenotazioni e vendite on line sul portale turistico istituzionale www.liveorvieto.com.

Per altre informazioni è possibile contattare l’Ufficio Turistico del Comune di Orvieto ai numeri 0763.341772 o 0763.340507. Il monumento, come è noto è stato oggetto di un accurato intervento di restauro che ha interessato la cerchiatura della cornice esterna, i portali e l’intonaco delle volte a crociera dell’ingresso e dell’uscita, realizzati nel corso dell’estate sotto la sorveglianza della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio dell’Umbria.

Durante le fasi del restauro, tuttavia, i turisti hanno potuto comunque ammirare l’interno del monumento e le sue due caratteristiche rampe elicoidali a senso unico, completamente autonome l’una dall’altra che a distanza di circa cinquecento anni ancora sorprendono e stupiscono per la loro concezione rivoluzionaria.

Fonte: Ufficio Stampa Comune di Orvieto