cronaca

Rinvenuto un ordigno bellico inesploso nel Lago di Bolsena

sabato 25 luglio 2020
Rinvenuto un ordigno bellico inesploso nel Lago di Bolsena

Sarà fatto brillare in una cava l'ordigno bellico inesploso rinvenuto nel Lago di Bolsena durante un'immersione subacquea della Scuola Blue & Blue Diver Club Viterbo.

Si tratta di una bomba risalente alla Seconda Guerra Mondiale, la seconda nell'arco di 15 giorni, parzialmente sepolta a 7 metri di profondità e a circa 200 metri dalla riva della spiaggia di Gradoli.

Dopo un primo sopralluogo effettuato dai militari del Comando Subacquei e Incursori della Marina, nella mattinata di sabato 25 luglio ha avuto luogo il recupero al quale hanno preso parte anche gli artificieri dell'Esercito, i Vigili del Fuoco, Carabinieri e personale medico sanitario. Evacuata la zona nel raggio di 200 metri.

L'ordinanza del Comune fa divieto di balneazione a 150 metri dal punto di ritrovo, segnalato con una boa, e vieta a barche e pescatori di avvicinarsi. L'ordigno ha un peso di circa 40 chili e misura 60x15 centimetri.