cronaca

Esami di Terza Media, prorogato al 30 giugno il termine ultimo per sostenerlo

lunedì 18 maggio 2020
di Pasquale Di Paola
Esami di Terza Media, prorogato al 30 giugno il termine ultimo per sostenerlo

I dirigenti scolastici avevano chiesto di dilatare nel tempo le procedure degli esami di terza media. Non era praticamente possibile completare tutte le procedure per la data di lunedì 8 giugno. Con la nuova circolare, riportante data odierna, viene dettata la nuova tempistica per gli studenti che dovranno sostenere questo esame, i quali dovranno scrivere un elaborato, discuterlo on line con il consiglio di classe con annesso scrutinio finale scrutinio finale, il tutto entro martedì 30 giugno. Che era quanto richiesto a gran voce la settimana scorsa dalla associazione nazionale dirigenti scolastici e dai docenti.

Con l'aggiornamento odierno ogni alunno dovrà produrre un elaborato consistente in un prodotto originale, coerente con la tematica assegnata dal consiglio di classe, che potrà essere realizzato sotto forma di testo scritto, di presentazione anche multimediale, du mappa o insieme di mappe, di filmato, produzione artistica o tecnicopratica o strumentale per gli alunni frequentanti i percorsi a indirizzo musicale. Questi elaborati verranno illustrati al consiglio di classe in modalità telematica da parte di ciascun alunno davanti ai docenti del consiglio stesso.

La presentazione orale di questo elaborato si svolge entro la data dello scrutinio finale, e comunque non oltre il 30 di giugno, secondo quanto previsto dal calendario stabilito dal dirigente scolastico o dal coordinatore delle attività educative e didattiche, sentiti i consigli di classe. Toccherà al dirigente scolastico disporre lo svolgimento delle presentazioni orali in videoconferenza o in idonea modalità telematica sincrona, assicurandone la regolarità attraverso l’utilizzo degli strumenti tecnici più idonei.

Per gli alunni risultati assenti alla presentazione orale per gravi e documentati motivi, il dirigente scolastico, sentito il consiglio di classe, prevede lo svolgimento della presentazione in data successiva e, comunque, entro la data di svolgimento dello scrutinio finale della classe. In caso di impossibilità a svolgere la presentazione orale entro i termini previsti, il consiglio di classe procede comunque alla valutazione dell’elaborato inviato dall’alunno. Per la valutazione si terrà conto dell’attività didattica effettivamente svolta, in presenza e a distanza.

Le valutazioni conseguite nelle singole discipline sono riportate nel verbale di scrutinio e nel documento di valutazione relativo all’Anno Scolastico 2019/2020. Terminate le operazioni di esame e tenuto conto delle relative valutazioni, della valutazione dell’elaborato e della presentazione orale, nonché del percorso scolastico triennale, il consiglio di classe attribuisce agli alunni la valutazione finale, espressa in decimi.

L’alunno consegue il diploma del primo ciclo d’istruzione conseguendo una valutazione finale con un punteggio di almeno sei decimi. La valutazione in decimi può essere accompagnata dalla lode. Gli esiti saranno resi noti all’albo della scuola nei successivi sette giorni.