ambiente

Comuni ricicloni 2021, Vitorchiano si conferma primo nella sua categoria

venerdì 9 luglio 2021

Vitorchiano si conferma al primo posto tra i Comuni ricicloni della regione nella categoria tra 5.000 e 15.000 abitanti. Il riconoscimento, arrivato alla ventottesima edizione, è stato assegnato mercoledì 7 luglio nell'ambito dell'Ecoforum 2021 di Legambiente Lazio, in una cerimonia svoltasi in diretta streaming. Un appuntamento annuale nel quale vengono premiati i comuni virtuosi del territorio regionale, che si sono distinti per il buon funzionamento della raccolta dei rifiuti solidi urbani con un’alta percentuale di rifiuti differenziati.

L'importante risultato del Comune di Vitorchiano è merito di una percentuale di raccolta differenziata che anche nel 2020 è stata superiore al 70%, ma soprattutto della limitata quantità di rifiuto secco e indifferenziato inviato in discarica. Nello scorso anno, infatti, ogni cittadino vitorchianese ha prodotto meno di 1,3 kg a settimana di indifferenziato, corrispondenti a circa 65,6 kg annuali. Un valore in linea con quello del 2019 e notevolmente inferiore rispetto ai 2,24 kg settimanali del 2018 (116,55 kg pro capite annui).

“Ricevere ancora una volta questo importante riconoscimento – ha commentato l’assessore all'ambiente Federico Cruciani - è la conferma del buon percorso intrapreso e degli ottimi risultati ottenuti, frutto di un grande lavoro di squadra tra cittadini, dipendenti comunali e amministrazione. Infatti, se è vero che come amministratori abbiamo creduto nella necessità di lavorare sul sistema della raccolta rifiuti, migliorandolo e potenziandolo progressivamente anche con l’introduzione del monitoraggio puntuale dei rifiuti prodotti, non possiamo che riconoscere sia il fondamentale lavoro dei dipendenti comunali, sia l’indispensabile attenzione giornaliera dei cittadini nei confronti delle buone pratiche ambientali, sia il regolare svolgimento del servizio di raccolta da parte degli operatori dell'impresa affidataria. Grazie inoltre a Legambiente Lazio e alla Regione per questo premio che è, innanzitutto, un attestazione di merito per il lavoro svolto e un incoraggiamento per il necessario miglioramento futuro a cui noi tutti puntiamo”.

“Siamo orgogliosi di questa nomina - aggiunge il sindaco di Vitorchiano, Ruggero Grassotti - frutto di un lungo impegno sulla differenziata e sulle buone pratiche, a partire dal monitoraggio puntuale partito proprio nel 2019. Produrre con continuità meno indifferenziato si sta infatti rivelando una sfida che tutti i cittadini hanno accettato e vinto. I buoni dati consuntivi del 2020, così come quelli del 2019, dimostrano che le novità introdotte due anni fa hanno rappresentato una vera e positiva rivoluzione, condivisa proprio con i cittadini. Un disegno organico volto a migliorare il sistema nel suo complesso a tutto vantaggio dei vitorchianesi”.

Oltre a rispettare l’ambiente, tutelare il territorio e rispettare le regole, tutto ciò ha permesso anche di contenere gli effetti negativi dell’aumento dei costi di conferimento in discarica, più alti sia per la frazione di rifiuto secco e indifferenziato sia per la frazione dell'umido organico. Il Comune ha potuto varare un PEF rifiuti (Piano economico e finanziario) che, nonostante anche i nuovi metodi di calcolo stabiliti da ARERA (Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente) con l’introduzione di nuove partite contabili, dopo il calo medio del 2020 rispetto al 2019, risulta ulteriormente limato al ribasso anche quest’anno.