ambiente

Webinar su "Le filiere portanti dell'agroalimentare italiano. Esperti a confronto"

martedì 6 aprile 2021
Webinar su "Le filiere portanti dell'agroalimentare italiano. Esperti a confronto"

Sicurezza sanitaria degli alimenti e salute animale saranno i temi affrontati nel webinar "Le filiere portanti dell’agroalimentare italiano. Esperti a confronto" che concluderà giovedì 8 aprile, alle 14, la IV edizione del Master Universitario di II livello "Dairy Production Medicine" dell’Università degli Studi di Perugia - Dipartimento di Medicina Veterinaria. 

L’incontro sarà aperto dai saluti istituzionali del Professor Maurizio Oliviero, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Perugia, di Roberto Morroni, Assessore alle Politiche agricole e agroalimentari e alla Tutela e valorizzazione ambientale della Regione Umbria, Fabrizio Rueca, Direttore del Dipartimento di Medicina Veterinaria di Unipg, Sandro Bianchini, Presidente dell’Ordine dei Veterinari della provincia di Perugia. 

Interverranno poi Alessandro Fantini, direttore della testata Ruminantia, Maurizio Monaci, direttore del Master Dairy Production Medicine, Luigi Scordamaglia, ad di Inalca e presidente Assocarni, Nicola Bertinelli, presidente del Consorzio del Formaggio Parmigiano Reggiano, Beniamino Cenci Goga, esperto European Food Safety Authority e docente Unipg, Pasqualino Santori, presidente dell'Istituto di Bioetica per la Veterinaria e l’Agroalimentare. 

Obiettivo dell’incontro online è quello di promuovere la conoscenza di norme, metodi e indirizzi in materia di allevamento nel rispetto dell’ambiente, del benessere e della salute animale, in riferimento alla sicurezza sanitaria degli alimenti e alla sanità pubblica veterinaria. 

“C’è una sorta di antinomia essenziale tra il principio generale che sostiene il ‘benessere animale’ e l’idea stessa di allevamento – spiega il Professor Monaci, direttore del Master -. Pur tuttavia è emersa la necessità di conciliare l’inconciliabile superando, almeno a livello concettuale, due necessità così evidentemente antitetiche. Da un lato il dovere di assicurare ai cittadini dell’Unione Europea un’alimentazione completa, dall’altro la volontà di rispettare quanti invece la rifiutano in nome di una crescente sensibilità etologica dai caratteri ancora indefiniti e fluttuanti. Purtroppo, tornano, a cicli ricorrenti, discussioni e polemiche sul ruolo degli alimenti di origine animale – aggiunge il Professor Monaci -. È però evidente che se la comunicazione è lacunosa e se i media rilanciano le notizie senza il corretto approfondimento, la miscela che ne risulta può essere esplosiva e danneggiare sia i consumatori che i produttori.  

È necessario che il medico veterinario sappia dare risposte opportune, che i servizi veterinari del servizio sanitario nazionale offrano ai tecnici un supporto adeguato e che argomenti come la sostenibilità, l’impatto della zootecnica sui gas serra, il benessere animale, la sicurezza sanitaria degli alimenti, le zoonosi e le malattie transfrontaliere siano affrontati in maniera corretta” conclude il Professor Monaci.  

In questo ambito si colloca il Master di II livello "Dairy Production Medicine" di Unipg che ha come obiettivi e finalità la formazione di una figura professionale che, conoscendo le diverse problematiche inerenti gli aspetti della produzione del latte, sappia gestire i molteplici fattori che influenzano l’economia dell’impresa.  

Per ulteriori informazioni sul Master Universitario di II livello "Dairy Production Medicine": 
http://www.medvet.unipg.it/didattica/master-e-corsi/dairy-production-medicine