terzapagina

In media stat virus. Orwell ha vinto o forse no

lunedì 15 novembre 2010

 

ORWELL HA VINTO. O FORSE NO
di Carlo Mazzoni

Non si puo’ piu’ stare nel mezzo.Non è lecito.Esistono due “culture”, ormai cosi’ radicali ed evidenti che non è piu’ possibile non scegliere.
Una è quella dominante da un trentennio, una “non” cultura, invadente, mediatica, onnipresente, che ha permeato ogni cellula della nostra società, che educa fin da piccoli alla superficialità, all’egoismo, alla vigliaccheria che ti fa essere debole con i forti e prepotente con i deboli.

La cultura dei piccoli eredi di Orwell, quella che immagina un “Grande fratello” che ti domina, ti guida in ogni momento della giornata e ti impedisce di pensare quello che non puo’ essere pensato, di criticare quello che ti imbarbarisce e ti rincoglionisce.
Tutto è “film” per questa cultura, tutto esiste in quanto appare ed è seguito dalla massa, ed è per questo che “ha ragione”…

CHI STA NEL GIOCO ESISTE, CHI E’ FUORI… E’ FUORI.

E’ una cultura, contrariamente a quello che si pensa, politicamente trasversale, perché ne fa parte e ne è corresponsabile sia chi l’ha creata, sia chi la subisce in silenzio e magari inconsapevolmente.
Agisce nei pomeriggi e nelle serate televisive.
Il protagonista sei tu..

Viene ammazzata una quindicenne? Bene, questa sera film giallo horror. Tutti in poltrona.C’è la presentatrice, aria sconvolta ma decisa a fare giustizia… gli abitanti del paese che fanno a gara per partecipare al reality…la politica onorevole degna nipote di sì cotanto nonno che, bava alla bocca incita alla vendetta sanguinaria applaudita da un fascistissimo pubblico… ecc... ecc...Cambi canale, altri protagonisti, stesso copione.
E la sera , tette e culi per tutti…

Ma esiste altro.

Ho appena finito di vedere la prima puntata della trasmissione di Saviano.
Mi sembra di aver assistito ad un evento straordinario. Ad alta cultura. O forse semplicemente a una televisione di qualità.

Si è parlato di fango mediatico, c’era Benigni, c’era Abbado.Si è parlato di arte, di musica, di teatro. Si son ricordate persone che hanno dato la vita, che l’hanno messa in gioco, che la mettono in gioco tuttora, per poter vivere con dignità. E ci si domanda se nell’Italia di oggi sia piu’ giusto restare o andarsene.Mah…..E’ giusto tutto quello che si fa con il coraggio di rischiare e di crederci. Importante è sentirsi vibrare, saper dare forza ai propri talenti, dare colore alle proprie aspirazioni…
Importante è sparare a zero sulle ipocrisie e sulle vigliaccherie, sentirsi liberi e vivi... e un po’ commiserare quelli che, per dirla con Gaber, “ fanno finta di essere sani”.

E così il volto di Saviano riempie lo schermo, lo buca, trasmette voglia di ascoltare. Fateci caso. Saviano parla di temi forti, non usa mezze misure, eppure, in un Italia perennemente spaccata in due, tutti si domandano da che parte stia. Forse perché è amato a destra e a sinistra… o forse perché è odiato a destra e a sinistra.
Non vi sforzate. Saviano è sopra, al di fuori (dove dopotutto sempre dovrebbe stare la cultura) e non ti fa lezioni, perché la sua lezione è il suo esempio.

Nel suo ultimo film Nanni Moretti ci dice che Berlusconi, comunque, ha già vinto, perché ci ha irrimediabilmente cambiati.E’ vero. Ma c’ è un’ altra Italia. Quella di Saviano, appunto.Ok.Cambio canale, mi compare un’ altra scena.Una decina di idioti stravaccati sui divani non si sa cosa diavolo stiano facendo se non rincitrullire quelli che li guardano.E allora mi viene in mente che qualcuno polemizzava sul fatto che Saviano fosse stato messo appositamente contro il Grande Fratello per togliergli spettatori, e mi ero domandato come fosse possibile solamente pensare che chi guardava Saviano fosse lo stesso spettatore fan di quei rincitrulliti...
Ora pero’ ripensandoci non ne sono così sicuro. E temo che la realtà sia diversa.

E dico no.

Non è piu’possibile stare nel mezzo. Bisogna scegliere.

E vivere di conseguenza.

IN MEDIA STAT VIRUS
di Gianluca Foresi

L'umane menti e i raffinati ingegni,
C'hanno solcato il pelago nostrano
Spargendo a le distanze aurati pegni,

Vorrei rammemorar, e dunque cano
Sendomi testimonio a meo ausilio
Colui che il primo italico lontano

Cognobbe per eroe: oh tu, Virgilio,
Che sì Enea nomasti come magno,
Dammi la possa de le mura d'Ilio,

Così che possa incrementar guadagno
L'italica Cultura (si tanto) a fiate vilipesa
Dal volgo subumano ancor grifagno

Che tien strumentazione sempre accesa
A quei canali su da Gran fratello
Infino all'istruzioni per la spese,

O a chi danzando avante lo fornello
Ci spande leccornìe, altre pietanze
Per far dimenticar qual gran bordello

S'asconde dentro alle segrete stanze
Del nostro longo italico stivale.
Vuolsi così per quell'antiche usanze

Che alle due schiere poco o punto cale,
Sia che governi Dritta oppur la Manca,
di dare spazio e vita a la virtù mentale.

Gli spirti degni a cui l'estro non manca
Son posti spesso agli angoli remoti
Negli antri più nascosti della marca,

Fatti non forse a viver come ignoti,
Ma combattendo contro a li mulini
Mossi dal vento turbinale degli idioti.

Questi subiecti sì allo potere chini
Messi sempre in scranni molto alti,
ma mossi come fosser burattini,

Ivi si stanno per controllar l'appalti
li commerci, e le Reti de' signori,
e fan di tutto pur di dominar gli spalti


tenendo a freno i molti pensatori
che, guai, potrebbero innalzar costoro
la culturale asta e rendere migliori

i cittadini, che ora, forse con disdoro
perdonsi ne' lidi vaqui dell'insulso
e di retro al nulla vanno come coro

d'augelli in la balìa d'una procella,
e a ritmo sincopato e ora convulso
sbattono l'ali per riparare a quella,

e cangiano traietta in modo avulso,
or per un etere ed or per più novella,
perdendo ahimè la bussola de' sensi,

così a finir prigioni in qualche Rete
da lì con olio et altri mille incensi
rostiti, manducati e giuso nello Lete,

obliati insieme ai più poveri censi
per non scoprir le cose assai segrete
di chi già retro a tal oscuri schermi

lavora ad arte oltre l'apparenze
per controllare e più tenere fermi
sogni, desii e possedere lor semenze,

lasciando ignudi più che i tristi vermi
l'omini o, peggio, sopir tutte coscienze.


 

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 settembre

Sfilata di moda lungo Corso della Repubblica per Duedimè Concept Store

Amici della Terra: "Finalmente riconosciute le nostre ragioni"

Paolo Ricci, il gioiellino di Orvieto dagli Allievi Elite del Montefiascone al Savio

Cena del Serancia a Torre San Severo. Palazzo Simoncelli si veste di bianco rosso

No al terzo calanco, "Sentenza che cambierà la storia dei rifiuti in Umbria"

Al PalaPapini Zambelli Orvieto fa le prove generali col Baronissi

Festa dell'Arte all'Università della Tuscia, per sentire e vedere

Cane malato e abbandonato. L'appello: "Fate qualcosa per aiutarlo"

Con Maria a Roma, da Papa Francesco a bordo del treno storico

Incendio alla Piscina, in corso i lavori di pulitura. Si riapre ad ottobre

Pulizia del centro, troppo rumore e disagi. Germani: "Verifiche in corso"

Inquinamento acustico in Strada del Piano, soluzioni in alto mare

Varchi in Via Soliana e Via Malabranca, partiti i lavori

Contributo all'Associazione Lea Pacini, botta e risposta in Consiglio

"Ticket sanitari, il problema esiste". Il 5 ottobre incontro tra Conferenza dei sindaci e Usl Umbria 2

Prelevati soldi dal fondo di riserva: spesi in cultura, servizi e sport

Ratificata dal Consiglio la variazione di bilancio per la manutenzione della Scuola Barzini

Niente Stati Generali del Turismo. "Non c'è alcuna intenzione di ascoltare"

Verso il "Patto per la Sicurezza" del territorio, va avanti la burocrazia per la video-sorveglianza

Liste d'attesa sulle prestazioni sanitarie. Sì unanime del consiglio all'ordine del giorno

Tappa nell'Orvietano per il "Press Tour Umbria" sulla Via Romea Germanica

In mostra alla Casa del Vento due capolavori del Rinascimento

"Come mia madre", una mostra per celebrare il mese mondiale dell'Alzheimer

La Sezione Comunale Avis di Giove festeggia vent'anni di attività

Galgano (CI): "Bene lo stop al terzo calanco, ha vinto la comunità"

Sicurezza urbana, la Regione Umbria vara il piano di programmazione

Settore estrattivo, interrogazione di Nevi (FI) sugli intendimenti della giunta regionale

Adesione "Puliamo il Mondo 2017". Grassotti: "Un'occasione importante"

Ippocastani secchi in Viale IV Novembre, disposta l'ordinanza per l'abbattimento

L'esperienza di gestione di lupi e cinghiali del Parco dei Sibillini approda in Portogallo

Laureati, in Umbria 1.320 assunzioni nel trimestre. Ecco dove

"Sharper 2017". Duecento volontari per la Notte Europea dei Ricercatori

Premi alle associazioni in cammino lungo la Via Francigena

Sanità, Cittadinanzattiva e TdM incontrano i cittadini al Circolo di Ciconia

Interventi sulle condotte idriche, possibili interruzioni del servizio

Addio alla Scuola per Adulti: la denuncia "Il Comune rinuncia senza reagire"

Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Marco Fratini entra nel consiglio di indirizzo

Frate Alessandro Brustenghi, la voce di Assisi dona voce all'organo del Duomo

Le Giornate Europee del Patrimonio 2016 portano "Sotto e Sopra la Città"

Con "ChocoMoments Orvieto", scatta l'ora dei golosi. Tre giorni da leccarsi i baffi

L'Unitre inaugura il 26esino anno accademico. Recital al Palazzo Comunale

Michele Fattorini in Sicilia: "L'errore ci può stare, proveremo a rifarci"

Istruzioni per l'uso del compleanno

La Zambelli Orvieto torna in campo a Firenze

Poggio Gramignano, Chiesa della Collegiata e musei aperti per le Giornate Europee Patrimonio

"Orvieto sempre più distante da Roma". Sacripanti chiede conto della soppressione dei treni

Come un tremore

Province, entro fine mese tutto il personale avrà la sua destinazione

"AMAtriciana della solidarietà" in Piazza Roma

Memorial Alessio Corradini, il programma della giornata

"Architettura e Natura", chiusa la quarta edizione. Positivo, il bilancio [Video]

Seconda edizione per la Giornata della promozione dello sport e delle attività ricreative

Corso sulla cura dell'ictus e integrazione interna all'Usl 2

Ricordando Margherita

"Orvieto diVino". I vini della Rupe al simposio internazionale in Ambasciata d'Italia presso la S.Sede

Ultimo saluto all'uomo schiacciato dal crollo del solaio della propria abitazione

Promozione e marketing turistico, incontro in Comune per gli operatori del settore

Ventennale di OCC. Nel fine settimana, stand Fisar e incontro "Oltre il cancro...10 anni dopo”

Festa della Madonna della Mercede. Il programma completo, l'ordinanza della viabilità

Meteo

mercoledì 07 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 9.1ºC 94% discreta direzione vento
15:00 8.8ºC 90% discreta direzione vento
21:00 4.4ºC 97% buona direzione vento
giovedì 08 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 8.6ºC 87% buona direzione vento
15:00 12.6ºC 55% buona direzione vento
21:00 7.5ºC 84% buona direzione vento
venerdì 09 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.7ºC 81% buona direzione vento
15:00 12.8ºC 69% buona direzione vento
21:00 6.6ºC 97% buona direzione vento
sabato 10 marzo
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 10.5ºC 92% buona direzione vento
15:00 11.6ºC 94% buona direzione vento
21:00 10.0ºC 98% foschia direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni