sport

L'Orvietana vince in rimonta

domenica 17 novembre 2019
di Roberto Pace
L'Orvietana vince in rimonta

Con la maglia numero tre dell’Orvietana esordisce Francesco Simoncini. Che è uno dei tanti nipoti dell’ex Presidente, di lungo corso, dell’Orvietana, Domenico Pizzardi, il quale, dopo molti anni corona il sogno di vedere un giovane familiare con la maglia della prima squadra biancorossa. Un esordio fortunato, che si rivelerà la miglior sorpresa della giornata per l’attenzione e la puntualità, da giocatore consumato, mostrata dal diciassettenne.

La partita vera inizia dal settantaquattresimo minuto, quando, Il gol segnato da Salvucci, su calcio piazzato, con palla tagliata che scavalca Beccaceci, insaccandosi all’altezza del secondo palo, da la sensazione che, per l’Orvietana possano schiudersi le porte dell’Inferno. La contesa era già avanti nel tempo e, fino allora, gli uomini di Fiorucci non erano riusciti a dare senso compiuto alla manovra, puntualmente in secca negli ultimi venti metri.

Perché Danieli, davanti, soffriva d’isolamento esagerato, con scarso supporto dei compagni di linea e la precarietà dei traversoni provenienti dalle fasce, troppo banali e finiti, sistematicamente, tra le braccia del portiere ospite. Due le novità, rispetto all’undici sconfitto a Narni, con Cotigni per Locchi e l’esordiente Francesco Simoncini a sostituire l’influenzato e coetaneo Bianco.

Il Gualdo aveva preparato bene la partita, con i centrocampisti bravi ad anticipare le intenzioni dei padroni di casa e ripartenze bene organizzate. Nel primo tempo, disputato con condizioni atmosferiche proibitive, gli ospiti erano andati più vicini al vantaggio, impegnando Beccaceci in un’uscita complicata e ad una deviazione su palla all’incrocio calciata da Ajdini. All’Orvietana non era sufficiente tener palla con continuità, perché le conclusioni di Mortaroli e Danieli, lente e telefonate come i cross provenienti dalle fasce, non creavano alcun problema a Santini.

Questo, almeno, fino al vantaggio ospite. Che aveva il potere di sbloccare la squadra biancorossa, anche in virtù dei cambi e metterla nella condizione di ribaltare il risultato nel giro di centottanta secondi. L’innesco partiva sempre da Paletta, fra i più concreti insieme ad Annibaldi, con due palloni finalmente tesi, sui quali, prima Chiumarulo, subentrato a Colangelo, e tre minuti dopo Danieli, trovavano il tempo giusto per mettere la palla alle spalle di Santini. Chiumarulo saltando più in alto dell’estremo difensore, Danieli con la zampata vincente all’altezza del secondo palo.

ORVIETANA – GUALDO 2 – 0

ORVIETANA: Beccaceci, Paletta, Simoncini, Annibaldi, Dida, De Vitis, Cotigni (65’ Locchi), Colangelo (75’ Chiumarulo), Danieli (88’ Marchi), Mortaroli (75’ Perquoti), Keita (63’ Sulimani). All. Fiorucci

GUALDO CASACAST.: Santini, Stoppini, Chiocci, Gaggioli, Tarpanelli (90’ Collarini), Bianconi, Passeri (73’ Bensi), Ajdini (63’ Bucci), Petrini (63’ Dragoni), Salvucci, Smacchi (63’ Favaro). All. Pierotti Arbitro: Checcaglini di Perugia (Spena – D’Andola) Marcatori: Salvucci 74’, Chiumarulo 81’, Danieli 84’

Foto: Orvietana Calcio

Commenta su Facebook