sport

"La Castellana 2019", in corso le verifiche. Sabato, le prove

venerdì 6 settembre 2019
"La Castellana 2019", in corso le verifiche. Sabato, le prove

Si scalda l'atmosfera a Orvieto nel venerdì delle verifiche sportive e tecniche della 47esima Cronoscalata della Castellana. Sono 170 i piloti iscritti alla prova umbra del Trofeo Italiano Velocità Montagna chiamati con le rispettive auto da corsa alle operazioni preliminari, vero e proprio antipasto che ha inaugurato l'emozionante evento motoristico organizzato e rinnovato dall'asd La Castellana, supportata dall'Automobile Club Terni e sempre pronta ad accogliere i protagonisti nazionali e locali della serie promossa da ACI Sport e offrire i massimi standard richiesti da una manifestazione del genere.

In corso nell'area parcheggio dello stadio “Muzi” a Orvieto Scalo, le verifiche si concluderanno in serata e in seguito sarà disponibile l'elenco di partenza per le due prove ufficiali di sabato a partire dalle 9.00 sul tracciato di 6190 metri dalle porte della città a salire verso Colonnetta di Prodo. Poi domenica 8 settembre il clou, con gara 1 sempre dalle 9.00 e gara 2 a seguire. La somma dei tempi decreterà il vincitore assoluto e quelli delle varie categorie in gara alla Castellana 2019, mentre in entrambe le giornate la strada del percorso di gara lungo la SS79 sarà chiusa a partire dalle 8.00.

Sabato e domenica si accendono dunque i motori e con loro anche le telecamere dell'attesa cronoscalata orvietana: sarà disponibile la diretta web in streaming sulle pagine facebook di TeleOrvietoWeb e della stessa Asd "La Castellana Orvieto". Nel sabato di prove prevista nel pomeriggio la telecronaca delle ultime fasi della seconda ricognizione, mentre domenica dalle 9.45 diretta integrale delle due gare.

La prossima settimana, inoltre, la decisiva gara 2 sarà trasmessa in replica televisiva su Umbria TV (canale 10 del digitale terrestre). Si tratta di una produzione di livello che per le riprese impiegherà lungo il percorso 6 telecamere collegate ciascuna via wi-fi dedicata con la regia mobile istallata su un mezzo presso la postazione 18. Le immagini di una settima telecamera arriveranno invece da un drone registrato Enac e autorizzato al sorvolo dall'autorità di pubblica sicurezza con la condivisione da parte della direzione gara.

Sale dunque l'attesa per ammirare in azione sulle tribune naturali del tracciato o via schermo i protagonisti nazionali e locali, tra i quali spiccano tanti piloti umbri, ben 15 under 25, 9 donne, campioni italiani, alcune presenze particolari come quella del driver e noto attore Ettore Bassi su Osella-Suzuki e 37 auto storiche. Naturalmente c'è grande attenzione per quelli che sono annunciati come i pretendenti di vertice alla corona della Castellana 2019, anche se in tutte le categorie nessuno alzerà il piede dell'acceleratore nelle tante sfide ravvicinate previste.

Quella all'interno delle categorie prototipi e formula dovrebbero decidere il vincitore assoluto, ruolo al quale sono in primis candidati l'idolo locale Michele Fattorini, iscritto con l'Osella Fa30 Zytek e a caccia del poker nella gara di casa dopo i successi 2015-17-18 e il veneto già campione italiano Denny Zardo, atteso protagonista del Tricolore al volante della Norma M20 Fc Zytek e da par suo vincitore con record (2'48”5) all'esordio a Orvieto nel 2016 (quella volta con la Lola Evo Zytek di F.3000 ora utilizzata dal campano Angelo Marino, in gara pure lui a Orvieto).

Fattorini si è così espresso alla vigilia: “Il desiderio di tornare in auto è forte, visto che dalla mia ultima corsa è ormai passato un mese e mezzo. La gara di casa è sempre complessa, cercheremo di fare il meglio possibile e in prova con il team testeremo alcune soluzioni nuove. Non vedo l'ora di iniziare, sono consapevole che si può migliorare rispetto all'anno scorso e dobbiamo riuscirci, poi, è chiaro, contro Zardo e gli altri niente sarà semplice.

Di certo posso dire che quest'anno il tracciato di gara è uno spettacolo: a livello di preparazione, allestimento, sicurezza e bellezza c'è solo da fare i complimenti al presidente Luciano Carboni e a tutta l'asd La Castellana per il lavoro svolto”. Nel paddock orvietano di Ciconia è nel pomeriggio arrivato anche Zardo, che dal suo canto ha commentato: “Sono qui per i punti del TIVM e per fare chilometri sulla Norma. Il tracciato di Orvieto è davvero molto bello e tecnico. Ho dei bei ricordi di quando ho vinto con la F.3000 e con un buon crono. Bello trovare diversi sfidanti qui, confrontarsi con tutti è sempre molto stimolante sia come pilota sia come team e quindi speriamo sia una gara senza inconvenienti”.

Commenta su Facebook