sport

Orvietana concreta a Giove, ora esame contro Chiusi

lunedì 12 agosto 2019
di Roberto Pace
Orvietana concreta a Giove, ora esame contro Chiusi

L’Orvietana s’impone a Giove, l’unica rete è messa a segno da un Mortaroli in grande spolvero, la squadra inizia a mettere in pratica quanto provato durante le sedute di allenamento. Sessioni che, per il clima torrido, si stanno rivelando abbastanza faticose, ma c’è la volontà di far sempre meglio e, per Fiorucci, è ciò che conta. Il programma per la terza amichevole, con Beccaceci ancora imbattuto nei 135’ giocati, prevedeva uno schieramento con difesa giovane e reparto offensivo affidato ai più grandicelli

Ecco Lanzi proposto quale difensore di fascia insieme a Bianco posizionato dalla parte opposta. Sulle gambe, oltre al grosso lavoro degli ultimi giorni, pesavano le fatiche per la partita di Monterosi, disputata giovedì. Ciò nonostante l’approccio è stato buono e quando, nell’intervallo, il tecnico ha chiesto qualcosa in più, nessuno si è fatto pregare.

“Questa – afferma soddisfatto Severino Capretti – che si dimostra sempre pronta per andare alla guerra, atteggiamento che, ove diventasse abituale, potrebbe rivelarsi ricco di contenuti positivi. E’ chiaro, non bisogna illudersi, ma, operando con questo tipo d’impegno, se è vero che il lavoro paga….”.

Oltre non va, perché siamo solo agli inizi e l’obiettivo è quello di presentarsi al primo impegno di Coppa in una condizione fisica e una preparazione di gioco oltremodo decenti. Idromela, lo sfortunato centrocampista fermo da quasi un anno, è stato utilizzato per un’ora, dimostrando come, condizione a parte, i suoi numeri siano intatti. Chissà non si riveli un valore aggiunto, lui che è ancora nella condizione di aggregato al gruppo e ha chiesto alla Società di prendere parte alla preparazione.

Adesso, prima della breve pausa ferragostana, si prepara la quarta partita d’allenamento, con il Chiusi, martedì al L. Muzi.

Commenta su Facebook