sport

La Zambelli Orvieto è padrone del derby a Perugia

domenica 10 marzo 2019
La Zambelli Orvieto è padrone del derby a Perugia

Festeggia alla grande la Zambelli Orvieto che trionfa con una rimonta incredibile nella trasferta disputata entro i confini regionali in occasione del duello tutto umbro di serie A2 femminile. Una pool promozione che si sta rivelando entusiasmante per le tigri gialloverdi, la seconda affermazione in cinque gare porta la squadra in sesta posizione, alimentando le speranze di partecipare ai play-off, la lotta è aperta.

Lo scontro che metteva in palio punti preziosi decreta la prima sconfitta della Bartoccini Gioiellerie Perugia, agevolata nel risultato dal gran numero di errori compiuti dalle rivali ma che sul due a zero non è stata capace di chiudere. Le ospiti sono scese in campo con modulo leggermente rivisto vista l’indisponibilità di Stavnetchei che per un risentimento alla spalla ha indossato la maglia di secondo libero lasciando spazio a Bussoli tra le titolari.

L’avvio è una fase di continui sorpassi che mantiene equilibrio sino all’11-11, qui le padrone di casa prendono il comando con Smirnova che trova soluzioni vincenti e con la complicità di qualche errore altrui (15-11). Sono le bordate di Decortes a consentire di riportare in scia il punteggio (19-17). La rimonta però non si completa ed è Kotlar a siglare l’uno a zero.

Dopo il cambio di campo le perugine prendono il comando sfruttando la battuta di Pascucci (9-3). La resistenza ospite è affidata alle difese di Cecchetto che infondono coraggio e permettono di rialzare la testa con Montani efficace (13-12). Lo sforzo però viene pagato subito dopo, non appena tirano il fiato le rupestri perdono contatto sugli affondi di Pascucci (19-13). Entra Kantor ma gli errori sono troppi ed il raddoppio è inevitabile.

La terza frazione parte bene per le orvietane che con una rediviva Ciarrocchi si spingono sul 5-9. Demichelis non perde la lucidità e consente l’aggancio sul 10-10 ma poi arriva il turno micidiale di D’Odorico dai nove metri (due ace) che crea lo scollamento (11-16). La grinta di Pietrelli permette il recupero con colpi di manualità pregevole in fase offensiva (17-18). Perugia mette anche il naso avanti ma nella lotta spalla a spalla che si protrae sino ai vantaggi a chiudere è la pipe di D’Odorico che accorcia le distanze.

Nel quarto periodo si continua a lottare senza complimenti ed il punteggio resta incerto (10-10). Qui è la battuta di Ciarrocchi a sbloccare l’inerzia (10-14). Entra Donà tra le locali ma quando a fondo campo si presenta Decortes il divario diventa più consistente con Montani che domina in fast (11-20). Pochi sussulti pria di vedere che il verdetto è rimandato.

Al tie-break la Zambelli parte bene ma tre punti di vantaggio sono immediatamente ripresi (3-3). Si avanza a braccetto sino al 12-12. Il break arriva su un errore ospite e regala due palle-match che vengono annullate (14-14). Saranno sette le palle per chiudere delle perugine ma a vincere è Orvieto che alla terza occasione fa festa. Al termine del girone di andata la pool promozione resta assai interessante e vede la Zambelli guadagnare una posizione andando ad occupare il sesto posto provvisorio della classifica.

BARTOCCINI GIOIELLERIE PERUGIA – ZAMBELLI ORVIETO = 2-3 (25-22, 25-16, 24-26, 20-25, 20-22)

PERUGIA: Smirnova 18, Pascucci 17, Casillo 15, Kotlar 11, Pietrelli 10, Demichelis 1, Bruno (L1), Donà. N.E. – Marchi, Bigini, Gierek, Fastellini, Santibacci (L2). All. Fabio Bovari e Daniele Panfili.

ORVIETO: Decortes 22, D’Odorico 19, Montani 17, Bussoli 15, Ciarrocchi 9, Prandi 2, Cecchetto (L1), Kantor 1, Quiligotti. N.E. – Angelini, Venturini, Mucciola, Stavnetchei (L2). All. Matteo Solforati e Luca Martinelli.

Arbitri: Alessandro Somansino (TE) e Serena Salvati (RM).

BARTOCCINI (b.s. 5, v. 3, muri 12, errori 21).

ZAMBELLI (b.s. 14, v. 4, muri 8, errori 28).

Fonte: Ufficio Stampa Zambelli Orvieto - Foto: Maurizio Lollini

Commenta su Facebook