sport

Scherma, 2° prova interregionale. Lo Conte secondo, Rocchigiani quinto

lunedì 4 febbraio 2019
Scherma, 2° prova interregionale. Lo Conte secondo, Rocchigiani quinto

Bellissimo fine settimana di scherma quello che si è svolto sabato 2 e domenica 3 febbraio al Palabocce di Roma. La Uisp Scherma Orvieto è stata impegnata nella prima giornata, dove per le specialità della spada sono saliti in pedana oltre 400 giovani atleti nati dal 2008 al 2005 provenienti dalle società schermistiche delle regioni Lazio, Umbria, Marche ed Abruzzo. Orvieto ne ha portati 14 e tra questi a distinguersi particolarmente è stato il piccolo Edoardo Lo Conte che nella categoria Maschietti Spada è arrivato 2° su 56 partecipanti.

"Edoardo, che si è allenato molto in queste ultime settimane, è cresciuto assalto dopo assalto durante la gara. Alla fine ha sfiorato la vittoria per pochissimo, prendendo la stoccata decisiva a soli pochi secondi dalla fine del tempo. La vittoria era e sarà alla sua portata" questo il commento del M° Davide Lo Conte, suo zio, che lo ha seguito a fondo pedana. Altro atleta riuscito ad arrivare nei primi otto è stato il "solito" Lorenzo Rocchigiani che nella categoria dei più grandi Ragazzi-Allievi Spada (2005-2006) si è classificato 5°. Lorenzo (classe 2006) in tutta la gara ha purtroppo perso solo l'assalto per i 4, confermando il suo valore a livello nazionale.

Ecco i risultati degli altri atleti orvietani:

Cat. Allieve: Alice Olimpieri (37°), Agense Graziani Agnese (49°), Elisa Dominici (61°), Flavia Stollo (67°)

Cat. Allievi: Roccardo Ortu (18°)

Cat. Giovanissimi: Adriano Inches (26°)

Cat. Giovanissime: Sofia Tognarini (9°), Caterina Della Ciana (10°), Fiorinda Urbani (17°)

Cat. Maschietti: Luca Pontremoli (15°), Flavio Montesanti (26°) 

Cat. Bambine: Ludovica Foresi (12°)

"Siamo contenti per la vittoria sfiorata da Edoardo e il buon risultato di Lorenzo. Bene anche Pontremoli, Tognarini, Della Ciana e Foresi che sono arrivati nei primi 16. Ancora fuori condizione altri atleti che potrebbero fare meglio. Il nostro movimento schermistico ad Orvieto sta crescendo e con esso anche il livello tecnico. Speriamo che presto si possa concretizzare la possibilità di avere una sala scherma dedicata, così come promesso dalle nostre istituzioni locali con le quali stiamo lavorando per questo obiettivo". Questo il commento di Luca Ortu, delegato provinciale della FIS e vice-presidente della Uisp Scherma Orvieto.

Commenta su Facebook