sport

Idromela, Colace, Locchi: differenti le storie, identici gli obiettivi

lunedì 3 dicembre 2018
di Roberto Pace
Idromela, Colace, Locchi: differenti le storie, identici gli obiettivi

Fra le facce nuove dell’Orvietana, quella di Matteo Idromela (nella foto d'apertura) merita un posto di diritto. Fermato per la ricomparsa di un problema fisico che sembrava superato, il ventiquattrenne centrocampista romano, invece di rompere i ponti con la società biancorossa, ha preferito rimanere, per tornare nuovamente in campo con la maglia dell’Orvietana una volta guarito. E non si tratta di una scelta di comodo, vista la distanza dalla sua residenza abituale.

Nel periodo di riabilitazione si è messo a disposizione della Società, che l’ha inserito nei quadri del settore giovanile. Adesso, Matteo che, ricordiamo, possiede le qualità del giocatore vero, distribuisce consigli ai più piccini, felici di aver trovato in lui un punto di riferimento sicuro per lo sviluppo delle loro qualità. Ha ancora le grucce, ma non fa nulla. Fiorucci e l’Orvietana lo aspettano. Il primo acquisto per la stagione 2019-2020 è servito. Hugo Roberto Colace è il primo giocatore che arriva a Orvieto con alle spalle una carriera internazionale di tutto rispetto.

Argentino, trentaquattrenne, ha vestito la maglia albiceleste nelle nazionali giovanili del suo paese (Under 15 e Under 17), dove c’era anche Tevez, a precedere un tour cosmopolita fra le Americhe e l’Europa. Nella valigia conserva le maglie Newell's Old Boys (Arg.), Estudiantes de La Plata (Arg), Flamengo (Bras.), UAG (Mex.), Auxerre (Francia), All Boys (Arg.),Olimpo (Arg.), Capiata (Paraguay), Atletico Arcos (Portogallo). Ha trascorso tre anni in Inghilterra (2008 – 2011), giocando per il Barnsley, nella regione di South Yorkshire. Ultimo approdo, per adesso, l’Italia dove è arrivato a gennaio di quest’anno, tesserato dal Paceco, serie D, in provincia di Trapani. Dall’inizio dell’attuale stagione lo troviamo a Siderno, in Calabria, la cui formazione milita in Eccellenza.

A Fiorucci, che l’ha studiato molto attraverso filmati, è parso interessante il suo modo di giocare, regolarmente a due tocchi e il modo in cui tiene la posizione in campo. Con la Narnese, nello spezzone di partita in cui è stato utilizzato, ha mostrato una buona facilità d’inserimento, si è proposto per la ricezione e, caratterialmente, non è parso per niente un molle. Ne sapremo di più alla prossima occasione.

Per Alessandro Locchi si tratta di un ritorno. In estate aveva ceduto alle lusinghe dell’Eccellenza ligure, poi, in autunno, il ritorno sulle decisioni. Ha raccolto, subito, l’invito dell’Orvietana e del suo tecnico, che lo conosce bene, per averlo già allenato nel Città di Castello. Fiorucci, nell’estate 2017, raccontava di un giocatore avviato verso la completa maturazione, alla quale mancavano alcuni dettagli. E’, per natura, un generoso, riesce a coprire una bella zona di campo, possiede buona corsa e, quando si tratta di lottare non si tira mai indietro. Un giocatore delle cui qualità si ha sempre bisogno, che piace molto agli allenatori. Ieri ha iniziato benissimo. Si tratta solo di continuare.

Commenta su Facebook

Accadeva il 23 febbraio

Il Treno Verde di Legambiente e FS fa tappa in Umbria. A bordo, l'economia circolare

GamberoRosso - Il vino, di generazione in generazione. L'Orvieto

TouringClub - Le più belle città sotterranee in Italia - regioni del Centro

L'esordio in campionato di Simone Mari (Orvieto Fc) regala subito due goal

Lei espone quadri astratti di anima

"M'illumino di meno". Ecco dove la condivisione accende il risparmio energetico

La Zambelli Orvieto disputa un'amichevole contro Sant'Elia Fiumerapido

Per Orvieto città sicura, Spagnoli (Consap): “Telecamere, giustizia più severa e risorse a forze dell’ordine”

“Orvieto Sicura” che fine ha fatto il progetto?

CNA: "Dalla fusione dei Comuni tante risorse all'Umbria"

Le sculture esterne della Collegiata in un video promozionale a scopo turistico

Comune all'opera per lo "Street Music Festival 2017". A giugno, la settima edizione

Una barba bianca, da grigia che era

Conclusi i lavori al cimitero di Asproli-Porchiano, in partenza a Torregentile

Verdecoprente, il bando scade l'8 marzo. Spettacoli di residenza artistica in sei Comuni

Potatura in corso, senso unico alternato a Canale

Tecnici al lavoro, interruzione di energia elettrica per un'ora nel centro storico

Parterre di mute internazionali per il 31esimo campionato Sips su cinghiale

Sisma e agricoltura, erogati da Agea oltre 28 milioni di euro

Meningite: 23enne ricoverata a Terni, attivata la profilassi

Effetti post sisma sul turismo: minoranze chiedono sgravio su Imu, Tasi e Tari

Nel Cremonese, l'ultimo saluto a monsignor Carlo Necchi

La pineta

Casa di Riposo "San Giuseppe", a giorni il bando europeo per la gestione

Rifiuti, Camillo: "Il sindaco eviti strumentalizzazioni politiche"

Province, azzerati dalla Conferenza Unificata i tagli 2017

Carta Tutto Treno, raggiunto l'accordo con Comitati pendolari e Federconsumatori

Accordo riparto Fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 miliardi di euro

Quaresima Eucaristica, il calendario delle celebrazioni

Sì del Consiglio dei Ministri al decreto legge, previste forme di cooperazione rafforzata

Anci: "Ai sindaci più poteri per garantire ordine pubblico e qualità della vita ai cittadini"

Verso "Orvieto in Fiore 2017". Terremoto e rinascita il tema delle infiorate