sport

Orvietana, arriva la prima affermazione e Zampagna è soddisfatto

giovedì 9 agosto 2018
di Roberto Pace
Orvietana, arriva la prima affermazione e Zampagna è soddisfatto

Prima affermazione per l’Orvietana di Zampagna impostasi per due reti a una, in gol Liurni e Missaglia, sulla volenterosa formazione dei Monti Cimini. La prestazione non ha avuto la vivacità della prima uscita, complici e i carichi di lavoro imposti dal programma ma, Riccardo Zampagna si mostra, ad ogni modo, soddisfatto e redige, in questi termini il primo mini bilancio del percorso:

"Stiamo lavorando bene e tanto. Per sentito dire, la nostra è l’unica formazione a praticare due sedute giornaliere, quindi, la partita odierna fa poco testo, perché i ragazzi erano davvero stanchi. Ma, anche questo, significa che siamo sulla strada giusta, nonostante la regressione rispetto a quanto fatto vedere nella prima uscita. Il calo era prevedibile e non mi preoccupa, state certi che verranno tempi migliori".

La rosa attuale comprende anche Bernardini, tesserato dell’ultima ora, dopo che Idromela, di cui erano noti i problemi dovuti al recupero da un grave infortunio, di comune accordo con la società ha scelto di rescindere. Quelli che vedete nella foto sono i giocatori messi a disposizione dell’allenatore, che sembra apprezzare le qualità della rosa: "Credo che siamo a posto e mi riservo una valutazione più approfondita tra una decina di giorni. Torneremo, eventualmente, sul mercato soltanto se dovesse capitare l’occasione giusta. Ma, ripeto, ad oggi il problema mercato non è prioritario".

Ancora tre giorni di lavoro, altrettanti di riposo per Ferragosto, con ripresa il 16 per farsi trovare pronti all’amichevole di lusso con la Viterbese: "Giocheremo domenica 19 agosto, alle ore 17.00, e confido in una condizione migliore dei ragazzi. Alcuni dei quali sono sottoposti, per la prima volta, ai carichi di lavoro, somministrati dal nostro preparatore. E ciò, spiega anche appesantimenti e acciacchi vari. Ripeto, possono starci e sono caratteristici del periodo. A loro l’ho già detto: ragazzi, oggi stiamo seminando, il raccolto lo peseremo più in là. Io, sono, comunque, fiducioso".

Nella foto d'apertura: Claudio Missaglia

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità