sport

La Zambelli Orvieto è pronta a stupire a Mondovì

sabato 21 aprile 2018
La Zambelli Orvieto è pronta a stupire a Mondovì

L’asticella si è innalzata e nella prossima partita la Zambelli Orvieto ha posto l’obiettivo ad un’altezza da brividi, si tenta dunque di ritoccare il record personale nei quarti di finale dei play-off di serie A2 femminile. Gli stimoli sono elevati ma le tigri gialloverdi hanno la piena consapevolezza che ci vorrà una condotta perfetta per riuscire nell’impresa domenica 22 aprile perché l’ostacolo è alto ed è già stato fallito due volte in trasferta.

Al terzo tentativo si passa avanti e si prosegue l’avventura o si viene eliminati e si va in ferie, anche la Lpm Bam Mondovì si trova nelle stesse condizioni e deve raccogliere tutte le energie per superare la rivale. Si gioca al Pala-Manera con consueto fischio d’inizio fissato per le ore 17, un piccolo vantaggio per le piemontesi che in quel campo sportivo ci si allenano costantemente e ne conoscono ogni segreto. Le due avversarie giungono al quinto appuntamento stagionale con due vittorie a testa negli scontri passati, uno nella stagione regolare ed uno nella post season, ad affermarsi è sempre stata la formazione di casa.

Il fattore campo è stato sempre rispettato, e nei due precedenti disputati in terra piemontese le pumine rossoblu hanno prevalso in tre set, confermando una regolarità impressionante tra le proprie mura. Ma se si va a spulciare bene la storia dei confronti diretti si possono evidenziare dei dati interessanti, sulle quattro partite giocate sino ad oggi sono ben cinque i set terminati col minimo scarto. A sottolineare la differenza non così abissale tra le contendenti è anche il dato complessivo dei set, le rupestri ne hanno conquistati 6 e ceduti 8, mentre per quanto riguarda i punti sono 316 quelli messi a segno e 332 quelli subiti.

Due pari e palla al centro, per riuscire ad approdare alle semifinali ci sarà bisogno di mantenere i nervi saldi e il sangue freddo perché lo spareggio non è una partita come le altre, bensì un vero e proprio esame di maturità. La formazione settentrionale allenata da Davide Alessandro Delmati è cosciente della propria forza ma sa benissimo che dovrà mantenere un rendimento costante se vuole proseguire il suo cammino.

Tra le giocatrici monregalesi qualche apprensione per le condizioni della libero Silvia Agostino che mercoledì è uscita dal campo dolorante ad un ginocchio, le garanzie invece derivano dalla buona vena della centrale Sofia Rebora. Da parte rupestre il tecnico Matteo Solforati è fiducioso: «Dovremo tenere in ricezione perché loro sono tra le migliori squadre della categoria nel fondamentale di battuta. Sappiamo che hanno due elementi di assoluto valore in attacco e cercheremo di arginarli come meglio potremo.

Dovremo cercare di mantenere la tranquillità e la lucidità negli inevitabili momenti di difficoltà che ci saranno. Nella prima sfida siamo rimasti alla pari per gran parte dei set, ora cercheremo di giocarcela punto a punto sino in fondo. Non abbiamo nulla da perdere, la nostra stagione è già da incorniciare». Servirà dunque la tecnica e la testa, in questo senso le umbre possono contare senza dubbio sull’opposta Alice Santini e sulla schiacciatrice Laura Grigolo, due degli elementi più esperti nello schieramento ospite.

Arbitreranno l’incontro Massimo Piubelli (VR) e Rachela Pristerà (TO).
Probabile assetto Mondovì: ad alzare Demichelis in diagonale con Bici, in zona-tre Rebora e Camperi, attaccanti-ricevitrici Rivero e Biganzoli, libero Agostino.
Possibili titolari Orvieto: Valpiani in regia, opposta Santini, Montani e Mio Bertolo centrali, Grigolo e Ginanneschi alla banda, Rocchi libero.


Foto: Maurizio Lollini - Fonte: Ufficio Stampa Zambelli Orvieto

Commenta su Facebook

Accadeva il 26 maggio

L'Alta Tuscia riscopre i gioielli. Invito a Civita, Palazzo Monaldeschi e la Serpara

Due ori e tre bronzi per la Scuola Keikenkai al 2° Campionato Europeo di Karate Iku

Staffetta dei Quartieri. All'ombra del Duomo si corre la 51esima edizione

La Zambelli Orvieto si ferma sul più bello col Casal De' Pazzi

"Focus on pain" a Palazzo Alemanni. Seconda edizione per il congresso medico

Piazza del Popolo, parcheggi a disco orario non più a pagamento

"L'Eucarestia nell'arte cristiana". Conferenza Rotary in Duomo

Corso da tecnico audio e corso di informatica musicale al "Tuscia in Jazz 2016"

Alla Galleria Falzacappa Benci di passaggio i pellegrini di Giorgio Pulselli

A Guardea ed Alviano le musiche di Piovani e Morricone per il Concerto di Primavera

"Basta un Sì per cambiare l'Italia". Incontro a Sferracavallo con Luca Castelli

La Kansas State University sempre più presente sul territorio orvietano

Legambiente denuncia gravi profili di illegittimità del calendario venatorio

Il Coro degli Alpini dei Monti Lessini in concerto

Filippo Orsini relaziona su "Bartolomeo d'Alviano, Todi e l'Umbria tra XV e XVI secolo"

"Una buona stagione per l'Italia. Idee e proposte per la ricostruzione del Paese e dell'Europa"

Alla scuola Frezzolini di Sferracavallo s'inaugura la biblioteca "Sheradzade"

Nasce l'Albo sostenitori "Orvieto Cittaslow". Ecco da chi è composta la commissione

Divieto di pesca per consumo alimentare sul Paglia, scatta l'ordinanza del sindaco

"Etruschi 3D". Presentata la mostra multimediale curata dall'Associazione Historia

Che cos'è "Etruschi 3D"