sport

David Dettori sul campo con l'Orvieto Fc e con i "suoi" Esordienti

lunedì 12 febbraio 2018
David Dettori sul campo con l'Orvieto Fc e con i "suoi" Esordienti

La nuova Orvieto Fc, nata questa, è una società che punta forte a far crescere i giovani, ma non solo come giocatori, ma soprattutto come uomini. Per far ciò, la società ha deciso di affidare i propri tesserati nelle mani di persone esperte, con un bagaglio di studi finalizzato all’insegnamento della pratica sportiva e soprattutto con le giuste caratteristiche umane.

Tra di loro, c’è David Dettori, che quest’anno ha in mano le redini degli Esordienti 2006, ma non solo, David incarna appieno lo spirito dell’Orvieto Fc, visto che veste anche la casacca della prima squadra che milita in Seconda categoria, vivendo così la società a tutto tondo, anche se per lui, i suoi ragazzi vengono prima di tutto…

“Questo gruppo – commenta Dettori – l’ho avuto in mano due anni fa, quando avevo sia i 2006 che i 2005, quindi si può immaginare quanto quest’anno io sia stato contento di poterli riallenare. Li conoscevo tutti, uno per uno, e anzi la mia felicità è stata doppia quando uno di loro che lo scorso anno aveva smesso, quest’anno ha deciso di tornare. E’ un gruppo formato da 16 ragazzini, che stanno vivendo una crescita costante, una crescita che si vede dal gruppo e da come si sta formando in questi ultimi anni. Una crescita che non è soltanto a livello sportivo, di risultati che è l’ultima cosa a cui puntiamo, ma stanno crescendo bene perché sono amici e si voglio bene, e anche a livello tecnico sono un gruppo molto omogeneo, altro segnale di come il percorso di crescita sia quello giusto”.

Un gruppo, in cui il prof. Davide Dettori (nella vita è insegnante di educazione fisica), è coadiuvato da Giovanni Simoncini, che come lui veste la casacca di una prima squadra dell’Orvieto Fc, quella, però del calcio a 5…

“Sono molto contento dell’aiuto di Giovanni – continua Dettori – mi da una grossa mano quando sono assente, e poi c’è un buon rapporto con i bambini da parte di entrambi, e noi, avendo avuto la stessa formazione universitaria, parliamo la stessa lingua, e questa è una cosa importante. La filosofia della nuova Orvieto Fc è quella di mettere persone che hanno studiato per questo ad insegnare ed educare i ragazzi, e la società vuole la crescita educativo-sportiva dei propri tesserati”.

Parlando invece del campo, come sta andando il campionato?

“Abbiamo ripreso in questo week end, vincendo per 4-0, la seconda fase, battendo la Bosico. Ora ci appresteremo a giocare questo torneo a 5 squadre a livello provinciale, poi prenderemo parte ad un torneo a livello locale in cui mischieremo le squadre dei 2005 e 2006. Sarà senza dubbio un’occasione di crescita in più, perché i ragazzi migliorano con il giocare, quindi più giocano, meglio è”.

Passiamo poi al momento della prima squadra…

“Eravamo partiti forte in questo 2018, poi abbiamo avuto due battute d’arresto con l’Attiglianese e il CastelGiorgio, anche se domenica scorsa in casa del Castello siamo riusciti a rialzarsi. Questa settimana abbiamo riposato per il turno di stop previsto dal calendario, e la settimana prossima riposeremo ancora perché ci sono le finali di Coppa. Ora stiamo lavorando per trovare la migliore condizione mentale e fisica, agli allenamenti cerchiamo di esserci tutti per lavorare al meglio e compattarci in modo sempre maggiore. Purtroppo ora non dipende più da noi, non siamo più in vetta, ma noi dobbiamo pensare e dare continuità a quanto fatto a Castello, ora ci serviranno, più che mai, spirito di squadra e di sacrificio. Questo già tra due settimane quando torneremo in campo contro il Baschi”.

Come vede questa nuova Orvieto Fc e questa coabitazione con il calcio a 5?

“E’ sicuramente una bella risorsa, per entrambe le squadre, e che ci da modo di crescere. Inoltre credo che questo percorso che si sta intraprendendo, se le premesse sono queste che stiamo vedendo in questa stagione, sarà molto produttivo e anche se non nell’immediato, i risultati si vedranno, il sodalizio è composto da persone capaci e volenterose per questo sono sicuro, le soddisfazioni arriveranno”.

Fonte: Ufficio Stampa Orvieto FC

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 18 febbraio

Giulio Scarpati all'Unitre. Con Valeria Solarino al Mancinelli per "Una giornata particolare"

Cede una porzione di muro, tecnici della Provincia al lavoro sulla SP 31

Ultima settimana di scuola aperta all'Istituto Artistico, Classico e Professionale

Al Palazzo del Gusto, corso di qualificazione professionale per sommelier Ais

Final Four Under 18 Eccellenza, la finale sarà Ellera-Todi

Anteas e Gruppo Famiglie Parrocchia S.Anna promuovono l'incontro "Invecchiare bene"

Lancia una bottiglia contro il muro del commissariato, denunciato un 37enne

Anche il Comune di San Venanzo aderisce a "M'illumino di meno"

Visite guidate a "San Giovenale. La chiesa e il quartiere nell'Orvieto medioevale"

Provincia, la Rsu chiede certezza su servizi, personale e bilancio

Emanuele Carelli presenta la raccolta di poesie "Celeste come i cieli"

Ridistribuite le deleghe, fino a nuove determinazioni

Il Tar conferma l'aumento della litigiosità tra cittadino e pubblica amministrazione

Campo da calcio di Ciconia "in abbandono", la Uisp fornisce chiarimenti

Proposta di legge sull'ambiente, prosegue in tutta l'Umbria la raccolta firme

A "Cinema intorno al mondo", è la volta di "Lagos. Notes of a city"

Vinti: "Le dimissioni scoperchiano la pentola del conflitto interno al Pd"

Tecnici Enel al lavoro, traffico interrotto in Via Magalotti

Umbria e Orvieto protagoniste a Praga. Intensa l'attività per rafforzare relazioni e progetti

Comune spento per "M'illumino di meno". Gli interventi per razionalizzare i consumi energetici

Presentato in Regione il volume "Umbria, paesaggi in divenire 1954/2014"