sport

Mister Fatone carica l'Orvietana in vista del Subasio

lunedì 20 novembre 2017
di Roberto Pace
Mister Fatone carica l'Orvietana in vista del Subasio

La riflessione del giorno dopo di Riccardo Fatone non si discosta, poi, molto, dalle dichiarazioni rilasciate dal mister immediatamente dopo il fischio finale: “rimango dell’opinione che, se non smetteremo di giocare dei primi tempi, così molli, ci toglieremo poche soddisfazioni. Non è la prima volta che ciò accade e temo non sarà neanche l’ultima. Dobbiamo lavorare più nella testa che sulle gambe di questi ragazzi. I fatti di domenica hanno fornito la prova di un’Orvietana che sa fare il suo.

Anche nel primo tempo, nonostante la nostra evidente collaborazione sulle due segnature, sul piano del gioco non eravamo andati tanto male. Purtroppo avevamo dimenticato negli spogliatoi la cattiveria e la concretezza, pagandone dazio. Va detto, però, che il Castel Del Piano ha giocato un ottimo primo tempo a confermare che in questa Eccellenza non esistono partite facili e per chi tiene la guardia troppo bassa il ko è sempre dietro l’angolo. Diverso il secondo tempo, una volta convinti che poteva starci anche l’impresa. Abbiamo avuto più coraggio e pareggiato anche con un po’ di fortuna, in quanto Mancinelli, autore della rete, era in campo da pochi istanti e quello della parità era il primo pallone che giocava”.

Mouaha, stringendo i denti, ha dato il suo apporto, ma, ad andare a segno sono stati due centrocampisti: “Gli inserimenti di quelli abituati a giocare un po’ più indietro fanno parte del nostro meccanismo e i gol di Locchi e dello stesso Mancinelli lo hanno dimostrato. Anche Saleppico ha dato il suo apporto e quando, fra due domeniche, tornerà Polidori, contiamo di riprendere il discorso anche con i gol degli attaccanti. In ogni caso, nella prossima partita interna con la Subasio, tornerà disponibile anche Cotigni”.

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità