sport

Zambelli Orvieto, serve l’orgoglio contro Montecchio Maggiore

sabato 21 ottobre 2017
Zambelli Orvieto, serve l’orgoglio contro Montecchio Maggiore

Si avvicina la chiusura di un’ottava impegnativa per la Zambelli Orvieto che si prepara a calcare nuovamente il nuovo taraflex a tinte rosa-fucsia del Pala-Papini per affrontare il quarto appuntamento stagionale. Domenica 22 ottobre alle ore 17 le tigri gialloverdi saranno di scena ancora una volta tra le mura amiche, per la seconda partita interna consecutiva di questo avvio del campionato di serie A2 femminile.
A fare loro visita è la Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, altra matricola che è appena sbarcata nella seconda categoria nazionale e sta cercando di prendere le misure in fretta al nuovo contesto dove si muove.

Le similitudini tra le due antagoniste sono tante come si può ben capire, se però la squadra umbra ha sino ad ora mancato di trovare il successo, la squadra veneta si è sbloccata proprio mercoledì siglando la prima affermazione dell’anno. Differente sarà dunque la condizione mentale dei due schieramenti con le padrone di casa che sono chiamate a trasformare la delusione accumulata in determinazione per mettere in campo una prova che sia convincente. Le ragazze del tecnico Matteo Solforati cercano prima di tutto di tenere alto il livello di concentrazione e perseguono una prestazione con caratteristiche di continuità durante tutto l’arco della gara.

Nell’assetto di partenza delle rupestri l’unico dubbio riguarda la centrale Mila Montani, tenuta precauzionalmente a riposo nel turno infrasettimanale per un problema muscolare, pronta a sostituirla è Michela Ciarrocchi che ha fatto vedere buone cose. Le ospiti dirette da coach Marcello Bertolini arrivano all’incontro dopo aver conseguito una preziosa affermazione e sulle ali dell’entusiasmo cercheranno di ripetere il risultato positivo nella loro prima gara lontano da casa. Tutto italiano l’organico delle montecchiane che dispongono di elementi interessanti come la coppia di schiacciatrici composta dalla giovane Alice Pamio e dalla esperta Irene Gomiero senza dubbio il pericolo numero uno da cui guardarsi.

La dirigenza del club orvietano confida sull’apporto del proprio pubblico che possa intervenire numeroso nell’impianto sportivo di via dei Tigli per godersi uno spettacolo di alto livello sfruttando i prezzi popolari predisposti per gli sportivi. Arbitri dell’incontro saranno Antonella Verrascina e Lorenzo Mattei.

Possibile sestetto Orvieto: Valpiani ad alzare in diagonale con Aricò, Ciarrocchi e Mio Bertolo centrali, Santini e Grigolo attaccanti di banda, libero Rocchi.
Probabile sestetto Montecchio Maggiore: Giraldi in regia, Marcolina opposta, Fiocco e Marcolina al centro, Gomiero e Pamio schiacciatrici, Pericati libero.


Foto: Maurizio Lollini

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"