sport

Orvietana giù col San Sito: sconfitta che insegna a reagire

lunedì 25 settembre 2017
di Roberto Pace
Orvietana giù col San Sito: sconfitta che insegna a reagire

L’Orvietana non ha vinto, ma la prima sconfitta potrebbe rivelarsi salutare. Mancavano tre pedine di spicco, Locchi, nuovamente disponibile fra sei giorni, Saleppico, che ne avrà per un mesetto, Mouaha, almeno dall’inizio. Però, va dato merito al San Sisto l’essersi manifestato squadra col vero spirito della categoria, forse la prima affrontata dall’Orvietana. Un manipolo di giovanotti , insieme a quattro chiocce di un certo spessore. Un portiere, De Marco, che fa reparto e guida la difesa da secondo allenatore, due difensori, Fiorucci e Stella, coriacei e sempre consapevoli su dove e come colpire, un trentacinquenne, De Luca, con la forza dei movimenti giusti per mettere in difficoltà chi gli è di fronte.

E’ stata, per i tifosi biancorossi, la partita delle attese. Quella iniziale, ottimistica dopo l’ottima partenza, quella di un pronto recupero, dopo l’ingenua trattenuta di Nuccioni e il rigore che ha sbloccato la partita, quella della possibile riscossa nel secondo tempo, con l’ingresso di Mouaha, quella dei minuti finali, quando l’Orvietana, finalmente lucida, ha messo alle corde l’avversario.

Polidori, quello che di solito s’inventa qualcosa di speciale, non era in grande giornata. Ha mancato, clamorosamente, la rete del possibile vantaggio, per poi intestardirsi in giocate di non troppo senso. A parziale scusante, la marcatura cui è stato oggetto da parte di Fiorucci, che ha concesso veramente poco all’attaccante. Ragionamento assimilabile a Carissimi, sostituto di Mouaha, sovrastato da Stella nel gioco aereo e ancora un po’ acerbo nelle intuizioni e nel fiuto che possono fare la differenza. Alessio Moneti ha avuto un’ottima partenza. Proposto quale esterno di destra, ha messo in mezzo più di un pallone invitante per poi spegnersi, progressivamente, complice una condizione ancora da registrare.

Due giocatori, Carissimi e Moneti, ai quali aggiungere Mancinelli, sui quali Fatone può contare, ma che, difficilmente, almeno in questo momento, possono fare la differenza. Come, invece, pare poterla fare Mouaha, confermata dal gol, un colpo di testa angolato e potente, veramente molto bello. L’allenatore, decidendo di lasciarlo in panchina a causa di un piccolo guaio muscolare, aveva preso una decisione difficile e importante. Sulla quale si può non essere d’accordo, visto come si è mosso il marsigliese, ma solo con il senno del poi.

Lo stesso tecnico, qualche tempo fa, lamentava la scarsa cattiveria agonistica nella fase offensiva, poi sconfessata dai sette gol in due partite. A San Sisto ha fatto nuovamente capolino, in particolare nei migliori momenti dell’Orvietana, quando tutto funzionava, ma solo per arrivare nei pressi dell’area di rigore. C’è più di una considerazione, quindi, da analizzare e, sulla quale riflettere, senza mai perdere di vista l’obiettivo iniziale, che era e rimane quello di una tranquilla salvezza.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 febbraio

Escursione nel Parco Fluviale del Tevere, tra il Campione e la Canepaccia

"Orvieto is our home". Non dobbiamo deluderli…

In tanti all'Unitre per l'incontro con la Guardia di Finanza

In arrivo l'Isola Ecologica comunale, dalla Regione 200.000 euro

"Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo" al Teatro Comunale

Sei totem per la sicurezza e la "cardio-protezione" del paese

Unione Intercomunale del Trasimeno, "il territorio c'è"

Orvieto e Allerona in onda su "Sereno Variabile", fra tradizioni e bellezze

Frecciarossa Perugia-Milano: 3.200 prenotazioni. Chianella: "Numeri straordinari"

Riparto fondo sanitario nazionale, all'Umbria oltre 1,6 milioni di euro

"Un sorriso per Raffaella. I clown di corsia arrivano a Orvieto!"

Quattordici "occhi" sul territorio. Potenziato il sistema di video-sorveglianza

Intitolate ad Eugenio Fumi, piazza e area di ricerca e sviluppo in Vetrya 2

Via agli incontri per la Cabina di regia per la programmazione della rete scolastica

Orvietana in pausa. Il Campionato riprende il 25 febbraio

Differenziata, novità in vista. Per i commercianti c'è tanto da migliorare

Carta Tutto Treno, "la strada è quella del reddito individuale"

Wine Show, da Orvieto a Todi. "Prendere impegni era un salto nel buio"

Chiusura dell'Archivio di Stato, la palla ora passa al Ministero

Rti avanza richieste economiche al Comune, la questione approda in Consiglio

Contratto di fiume Paglia, sì del consiglio al secondo report intermedio

Destinazioni d'uso per Villa Valentini e Casale Trentavizi. Strade al demanio, sì del Consiglio

Centro storico in affanno, ma il Consiglio boccia la mozione e non torna indietro

Sì del Consiglio alla mozione che dice no a impianti geotermici

"Vincere la sfida del lavoro significa sostenere la cultura agricola della Tuscia"

"Il Modello Civita deve servire da traino a tutto il resto della Tuscia"

Comitato pendolari Orte: "Siamo alla frutta"

Borgo Hescana, ancora nessuna videosorveglianza. Olimpieri (IeT): "Solite promesse non mantenute"

Tra Oasi e Castello di Alviano, un "Tandem" di bellezze in concorso fotografico

Roberto Ciufoli da solo si moltiplica. Sul palco del Mancinelli arrivano i suoi "Tipi"

Discarica "Le Crete", le minoranze chiedono la convocazione della Commissione speciale di studio

"Le Grandi Firme della Tuscia". In distribuzione il quinto numero dell'aperiodico di Letteralbar

Orvieto Fc al PalaPapini contro il Montebello. Nobuyuki Hayashi traccia il punto

Un volo troppo lungo

Blitz della polizia contro la banda dei tir, trovato un mezzo rubato alla ditta Ciotti

Vetrya incrementa i ricavi del 54%

Furto nelle campagne orvietane, ladri in fuga con trattore e salumi

Partenariato tra Allerona e Castel Viscardo per la promozione di prodotti agro alimentari filiera corta

La differenziata sale al 75%, Castel Viscardo nella top ten dei Comuni più virtuosi

Emergenza terremoto, via al dialogo per salvare il patrimonio dell'Umbria

Dal 21 febbraio, Urp e Anagrafe di Orvieto Scalo aperti solo di martedì

Piazza della Pace, via ai lavori di riqualificazione delle strutture

"It's time. Questo è il momento!!!". Orvieto Fotografia-Convention FIOF fa tredici

"Scolar-mente". Al Csco incontro su "Matematica e metodo scientifico"

Province, Lattanzi: "Il Governo fermi i tagli e dia risorse agli enti, ricorso al Tar contro provvedimenti non costituzionali"

Variati (Upi): "Manca un miliardo e 300 milioni, aspettiamo il Governo fino a fine febbraio, poi esposti in procura"

Bando speciale servizio civile, 208 volontari richiesti per progetti di assistenza alla popolazione colpita dal sisma

Uisp Scherma, il Trofeo Pegaso fa centro. Tutti i premiati

Tesori nascosti tornano alla luce, riscoperto l'Ambulacro sotterraneo

Acque e seno