sport

Un pilota di nome Giulia, quando le corse si tingono di rosa

mercoledì 15 marzo 2017
di Roberto Pace
Un pilota di nome Giulia, quando le corse si tingono di rosa

Per coloro che non se ne fossero ancora accorti, il motorismo orvietano ha la sua quota rosa, ottimamente rappresentata da Giulia Gallinella. Abbiamo l’autorizzazione per rivelarne l’età, venticinque anni, portati con classe e altrettanta disinvoltura. Per il compleanno, festeggiato da qualche giorno, il regalo più gradito è stato lo smartbox per alcuni giri alla guida di una Lamborghini, impegno che sarà onorato prossimamente. L’omaggio è dei futuri suoceri, che di cognome fanno Laschino, tanto per restare in ambito corsaiolo. Silvano, già pilota e attuale patron della scuderia Orvieto corse, e la gentile consorte sono i genitori di Francesco, pure lui driver in attività, fidanzato e guru di Giulia. La quale, da par suo, è nata con dentro il sacro fuoco della passione per i motori. Da bambina, chiese e ottenne, quale primo regalo, il modellino della Ferrari Testarossa, ancora gelosamente custodito tra i ricordi importanti:

“Coltivo la passione sin da piccola. Crescendo si è definitivamente appropriata dei miei desideri. Ho atteso, un po’ impaziente, di compiere i diciotto anni perché preannunciavano la patente, con la possibilità di provare, finalmente, la guida di un’auto”.

Giulia è figlia unica. In casa si sono formati due schieramenti contrapposti: la madre prima tifosa a incoraggiarla e seguirla sui percorsi di gara, papà silenzioso e un po’ preoccupato, mai presente alle corse, ma comunque disponibile nel supporto alla passione della figlia.

Nella vita di tutti i giorni lavora quale tecnico di telefonia presso Euronics. E’ molto preparata, com’era stata nella carriera scolastica, conclusa con un bel 100 alla maturità.

“Anche nelle corse, come nel lavoro, c’è il contatto con la gente. Nell’attività professionale mi sento appagata quando riesco a soddisfare le richieste dei clienti. Nelle cronoscalate cerco di imparare il percorso nei minimi dettagli, di frenare le emozioni e seguire i preziosi consigli di Silvano e Francesco”.

Nel 2016, anno dell’esordio, ha preso parte a quattro gare, iniziando ad Ascoli:

“Come si dice, il primo amore non si scorda mai e ricorderò per sempre quella salita. Le emozioni maggiori, però, sono state per la Castellana. E’ la gara di casa, quella che amo di più e alla quale sento di dovere qualcosa per la realizzazione del mio sogno. Il pubblico, gli amici, la bellezza del percorso, tutte situazioni che, messe insieme, mandano l’adrenalina a mille. Bisogna essere bravi per riuscire a controllarsi”.

Noi spettatori, seduti sul prato, facciamo presto a dispensare giudizi e valutazioni. Dall’abitacolo la realtà è un po’ diversa:

“Sicuramente. Sai di avere la strada tutta per te, ma devi fare attenzione a non commettere errori, a non esagerare perché gli ostacoli naturali, nelle cronoscalate, fanno la differenza rispetto ai margini di sicurezza che si hanno in pista”.

Come altri cronoman, rifiuta classificare le salite, corse di serie B:

“Non è assolutamente vero. Dico soltanto, provare per credere. Io, sono ancora alle prime armi e ho molto da imparare ma, ripeto, il ruolo di spettatore e quello di pilota sono agli antipodi”.

La 500, che la sera, non porta in camera solo per l’ingombro, è adesso affidata alle cure di mani esperte, affinché tutti i CV disponibili siano scaricabili:

“L’anno scorso c’era qualche macchina che ne aveva un po’ di più. All’Orvieto Corse stanno lavorando per colmare il gap”.

A proposito della vita di Scuderia, Giulia afferma di ritenerla gradevole e utile a rinsaldare le vecchie e fare nuove amicizie. Ai soliti noti, Leonardo Spaccino, Gabriele Baldassarri, Luca Chioccia, Uccio Leonardi e Leopard, si è aggiunta Penelope Pit-stop:

“Non è orvietana, corre con una Triumph, nelle storiche. E’ la seconda quota rosa. Mi piace pure ricordare che, nella stagione che va a iniziare, la nostra scuderia ha in programma delle uscite all’estero, più precisamente in Slovenia e Croazia, dove porterà vetture da noleggiare, provvedendo, inoltre, all’assistenza dei piloti affittuari. Saremo a Reyka, dove c’è un autodromo, utilizzato anche per rally sprint. Spero di poter prendere parte ad uno di questi”.

Ad Orvieto, la febbre per l’automobilismo appare in crescita. Credi che ciò serva al movimento?

“Di sicuro. Non dimentichiamo mai che stiamo parlando di sport, i cui valori li ritengo sacri. Se nascono o esistono piccole rivalità, le stesse devono solo servire a mettere un po’ di sale per rendere più allegro l’ambiente. Noi, sabato scorso, abbiamo partecipato alla cena organizzata dall’Associazione della Castellana. La serata è stata piacevole e divertente. A me piace così”.

Altra curiosità. Voi pilotesse, quando v’incontrate a una gara, parlate di abbigliamento, scarpe o capelli?

“Assolutamente no. Le nostre conversazioni sono tutte incentrate sulla gara e sulle macchine. I problemi di trucco, unghie ecc, non fanno parte dei nostri discorsi”.

Ma, vi sentite più amiche o rivali?

“Amiche. Fino ad oggi, almeno, è così. Un domani chissà.”

Possibile che una bella ragazza, quale sei, pensi solo alle corse.

“No, ma quasi. Pratico lo snowboard, e qui poco cambia, ma sono appassionata di ballo e mi sto avvicinando alla salsa”.

Abbiamo scoperto la parte femminile di Giulia Gallinella, pilota da corsa, pronta per iniziare, al meglio, la nuova stagione. In bocca al lupo.

 

Commenta su orvietonews

Inserisci un commento

Per dare più forza alle tue idee usa la tua vera identità. Puoi anche usare uno pseudonimo.

È obbligatorio inserire la tua e-mail.

È obbligatorio specificare un valore.Formato non valido.

Spunta questa opzione, per rimanere aggiornato: riceverai una e-mail che ti avvisa ogni volta che verrà aggiunto un commento a questa notizia.

Numero massimo di caratteri: 1500

Note:
E' nostra intenzione dare ampio spazio a un libero confronto purché rispettoso della persona e delle opinioni. La redazione si riserva pertanto di non pubblicare commenti volgari, offensivi o lesivi. Inviando un commento accetti le nostre regole di pubblicazione. Prima di inviare leggi l'informativa sulla Privacy. .

Commenta su Facebook

Accadeva il 21 agosto

Meteo

lunedì 21 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 24.2ºC 42% buona direzione vento
15:00 26.5ºC 27% buona direzione vento
21:00 18.3ºC 43% buona direzione vento
martedì 22 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 23.7ºC 29% buona direzione vento
15:00 27.2ºC 23% buona direzione vento
21:00 18.4ºC 43% buona direzione vento
mercoledì 23 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 26.3ºC 28% buona direzione vento
15:00 30.6ºC 25% buona direzione vento
21:00 20.9ºC 52% buona direzione vento
giovedì 24 agosto
Ora Prev. Temp.Um % Vis. Vento
09:00 28.1ºC 35% buona direzione vento
15:00 31.7ºC 23% buona direzione vento
21:00 21.2ºC 49% buona direzione vento

Previsioni complete per 7 giorni