sport

La Zambelli Orvieto si arrende nella tana del Castelfranco che si rivela amara

domenica 22 gennaio 2017
di Alberto Aglietti
La Zambelli Orvieto si arrende nella tana del Castelfranco che si rivela amara

Quando si parla di bestie nere, si pensa a rivali che rendono la vita difficile, una figura che la Zambelli Orvieto ha ben chiara in testa perché per l’ennesima volta ci lascia le penne. La gara numero tredici non porta bene perché le tigri gialloverdi, dopo un set vinto, si dimostrano distratte e finiscono col perdere la partita ed il primato di classifica in serie B1 femminile. Le ragazze del coach Solforati tornano a casa senza punti dalla trasferta con la Videomusic Castelfranco che, pur attardata in classifica, vende cara la pelle e vanifica lo scudetto d’inverno e la qualificazione alle final four di coppa Italia.

Dopo il fischio iniziale c’è equilibrio, le padrone di casa vanno a segno col muro mentre le rupestri si fanno sentire in battuta (11-11). Guasti propizia l’allungo che consente di guadagnare tre lunghezze ma De Bellis aziona il turbo e rovescia (21-18). Sembra tutto perduto ma capitan Ubertini azzecca il muro che infonde coraggio ed è proprio lei a siglare poco dopo il primo vantaggio. Alla ripresa dei giochi le toscane schiacciano sul pedale del gas con la solita De Bellis attivissima in attacco (12-6). Al centro è Montani a fare buona guardia ma è l’unica risorsa delle umbre che sugli affondi di Caverni crollano.

La terza frazione è all’inseguimento, Caverni e De Bellis sono immarcabili ma le ospiti rimangono in scia (12-10). Manca la reazione orvietana e le distanze aumentano progressivamente per colpa degli errori che si moltiplicano ed agevolano le locali (23-15). A sancire il due ad uno è Caverni. Quarto set in fotocopia col precedente, c’è Ginanneschi in campo per Ubertini e le tigri graffiano sino a 4-5, ma poi perdono la concentrazione e si determina una netta spaccatura (21-13). Montani e la rientrata Ubertini riescono a rosicchiare qualche punto ma il gap è troppo ampio per essere colmato.

VIDEOMUSIC CASTELFRANCO – ZAMBELLI ORVIETO = 3-1 (23-25, 25-12, 25-16, 25-19)
CASTELFRANCO DI SOTTO: De Bellis 23, Caverni 19, Andreotti 9, Puccini 6, Martone 6, Lippi 1, Tamburini (L). N.E. – Mutti, Pecene, Santerini, Mannucci. All. Alessandro Menicucci e Nicola Ficini.
ORVIETO: Montani 12, Ubertini 12, Guasti 10, Kotlar 9, Mezzasoma 7, Valpiani, Rocchi (L1), Ginanneschi, Donarelli, Vujevic. N.E. – Deanesi, Serafini, Rumri (L2). All. Matteo Solforati e Giuseppe Iannuzzi.
Arbitri: Emilio Serena e Spartaco Tortora.
VIDEOMUSIC (b.s. 8, v. 4, muri 11, errori 14).
ZAMBELLI (b.s. 7, v. 6, muri 3, errori 27).

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità