sport

Alessandra Guasti pensa alla crescita della Zambelli Orvieto

mercoledì 9 novembre 2016
di Alberto Aglietti
Alessandra Guasti pensa alla crescita della Zambelli Orvieto

Si è arrestata la marcia della Zambelli Orvieto che ha registrato la prima battuta d’arresto stagionale sabato scorso ed è scivolata adesso al quarto posto della graduatoria. Sono solo tre le formazioni rimaste imbattute nel girone di serie B1 femminile, due quelle ancora a punteggio pieno, un dato numerico che conferma l’enorme equilibrio esistente nei valori tecnici. Nessun dramma dunque per le tigri gialloverdi che hanno aggredito solo nel primo set stavolta, finendo per trasformarsi da predatrici a prede, ma il tempo gioca ancora a favore per una squadra i cui equilibri non sono stati del tutto stabilizzati.

Si è spaccata nel frattempo in due tronconi la classifica, con le sei squadre che alla vigilia erano tra le più accreditate a competere per i quattro posti che consentono di sognare il salto nella categoria superiore. La schiacciatrice Alessandra Guasti commenta così: «Sapevamo bene che la partita contro le romagnole sarebbe stata difficile. È una squadra forte, una di quelle accreditate per la vittoria finale. È stata una partita dove si è visto un bel gioco, ma anche dei difetti da parte nostra da cui bisogna ripartire e lavorarci bene. Il rammarico è il quarto parziale, dove sembravamo quasi riuscite a portare la partita al tie-break. Questa sconfitta la prendiamo come una lezione, per crescere ancora di più come squadra».

L’atleta ventenne, che è risultata la migliore realizzatrice della gara di Ravenna mettendo a segno 14 punti, registrando un buon 72% di ricezione positiva ed un 31% di efficienza in attacco, parla del clima all’interno del gruppo. «Si è instaurato un ottimo feeling tra di noi e in allenamento stiamo lavorando molto bene. Siamo un bel gruppo e sicuramente abbiamo grandissimi margini di miglioramento. Abbiamo molte potenzialità e l'intesa, cresce sempre di più. Per quanto riguarda la classifica, puntiamo a far bene, ci sta di avere un piccolo stop con una squadra come la Olimpia Ravenna, però cercheremo comunque di lottare per restare nella parte alta della classifica».

Le rupestri si preparano ora a tornare a giocare davanti al proprio pubblico, sabato 12 novembre al Pala-Papini ci sarà la pronta occasione di riscatto, un appuntamento da preparare con estrema concentrazione. «Sabato giocheremo contro Montespertoli, un’avversaria che non conosco ma che stiamo studiando per capire bene il tipo di gioco che adotta. Scenderemo in campo tranquille e grintose per affrontare nel modo giusto le toscane».

Commenta su Facebook

Accadeva il 22 gennaio

Madame Bovary

Indagine della Procura, le puntualizzazioni di Enel

Giorno della Memoria, ricordare per prevenire. Iniziative della Cgil a Perugia e Terni

Conferenza su "Il mito di Giulia Farnese: amori, potere, storia…"

Robotica e agricoltura di precisione con il Progetto Pantheon

Orvieto FC, la prima squadre batte il GubbioBurano secondo in classifica

Per la Zambelli Orvieto è un momento magico, conquistata Montecchio Maggiore

Orvietana, sconfitta pesante contro il San Sisto

Finisce in carcere per una rapina in banca messa a segno due anni fa

Sicurezza, trecento controlli in due settimane sul territorio

Rti avanza richieste economiche al Comune, Tardani interroga il sindaco

Lia Tagliacozzo presenta il libro "La Shoah e il Giorno della Memoria"

L'Istituto per la Storia dell'Umbria Contemporanea per il Giorno della Memoria

In biblioteca lettura di "Sonderkommando Auschwitz" di Shlomo Venezia

Dal Castello Baronale alla Cappella Baglioni, fino al caffè a Villa Lais

Contro Azzurra Orvieto, Campobasso resiste ma non passa

Una brutta Vetrya Orvieto Basket lascia la vetta a Perugia

Violenza di genere, firmato il protocollo d'intesa per la realizzazione del sistema regionale di contrasto

"A spasso con ABC", giornata finale per i narratori del futuro

Sul palco del Rivellino, Anna Mazzamauro è "Nuda e Cruda"

Iniziative in tutta l'Umbria per San Francesco di Sales, patrono di giornalisti e comunicatori

"Col trattore in Complanare", in 140 a Ciconia per la benedizione dei mezzi agricoli

Il consiglio regionale FIE Umbria conferma alla presidenza Giulia Garofalo

Rumori di lavori in corso a Palazzo Monaldeschi, Olimpieri (IeT) interroga il Comune

Al Concordia, serata dedicata al teatro con "Il Canto del Gallo"

Comitato Scansano Sos Geotermia: "Il pericolo non va esportato in Maremma"