sport

Orvietana in costruzione, c'è Serafini, quasi De Francesco

mercoledì 22 giugno 2016
di Roberto Pace
Orvietana in costruzione, c'è Serafini, quasi De Francesco

Procede, spedita, la revisione dell’organico biancorosso. Il duo Fatone-Porcari pare avere chiaro il da farsi per ciò che riguarda gli incastri con i quali rendere più competitiva la squadra già protagonista nella Promozione ormai archiviata. Riccardo Fatone scrive, Matteo Porcari legge e poi esegue. Ultimo gioiello, rincorso e preso, Lorenzo Serafini. Già biancorosso nel gruppo di fuori quota quando l’Orvietana frequentava la serie D, il venticinquenne attaccante di Grotte Santo Stefano si presenta con un curriculum di tutto rispetto.

Nelle ultime due stagioni ha confezionato la bellezza di 35 segnature, venti delle quali con la maglia del Montefiascone nell’Eccellenza laziale, società nella quale ha militato nella stagione 2014/15, prima di un brevissimo passaggio al Flaminia Civita Castellana in serie D, seguito dal ritorno a Montefiascone e dal successivo trasferimento alla Vigor Acquapendente.

Dove c’era Riccardo Fatone, che ne conosce le qualità e sa come prenderlo. Le cronache lo descrivono quale prima punta che, oltre a trovare la porta con estrema naturalezza, non disdegna assolutamente di rientrare, e partecipa attivamente alla manovra corale. A Orvieto troverà, probabilmente, un concorrente di tutto rispetto. Perché, Mirko De Francesco è vicinissimo alla conferma. Porcari dice che mancano soltanto cinque unità per arrivare al cento per cento dell’ufficialità. Una notizia destinata a raccogliere un plebiscito di consensi, sulla scorta della stagione super, disputata con l’Orvietana di Nardecchia.

Altrettanta la cura con la quale Fatone e Porcari stanno mettendo insieme la cerniera difensiva. Per Leonardo Nuccioni e Giuliano Avola parlano i fatti nei loro trascorsi in maglia biancorossa. La ricerca di fisico e centimetri ha poi portato alla scelta di Filippo Avola, fratello di Giuliano, frequentatore abituale della Promozione umbra. Un complesso, quello che si va formando, nel quale l’orvietanità è sempre più marcata, com’è nei desideri del presidente Roberto Biagioli.

Purtroppo, per motivi diversi, dipendenti da studio e lavoro, Riccardo Pallottino e Roberto Vergari si vedono ancora costretti a sfogliare la classica margherita. Quanto al resto, completa disponibilità e altrettante conferme almeno per i giocatori in quota Orvietana. Adesso, l’obiettivo si focalizza verso un centrocampista di qualità. In questo caso sentimenti e portafogli devono far posto alla ragione. Servono qualità, esperienza e massima condivisione dell’obiettivo. Con calma, senza fretta, ma è vietato sbagliare.

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 novembre

Tanta Umbria, ancora poco Orvietano nell'Atlante dei Cammini d'Italia

Mostrare per esserci, il progetto di cartellonistica per rifondare sulla bellezza Salci

Chiusa la fase congressuale del Pd, Scopetti confermato segretario

Pendolari sul piede di guerra: "Il futuro dei treni a Orvieto e il silenzio degli amministratori"

Tari, tariffe corrette e conformi alla normativa. Creta: "Non ci sono stati errori"

L'Orvietana punta il Castel Del Piano per riscattarsi dalla sconfitta

A Magione si corre l'Individual Race Attack, tanti orvietani al via

La Filarmonica festeggia Santa Cecilia. Concerto al Teatro Concordia

Parlare di violenza sulle donne per cambiare prospettiva. In Biblioteca, tre appuntamenti

Visita Pastorale del vescovo Benedetto Tuzia. Il decreto di indizione

Alla Rocca dei Papi, conferenza sul genio di Michelangelo

"Orvieto in Philosophia". Per la città della sapienza, Festival di Filosofia in Dialogo e Decade Kantian

Confetti rossi per Alessandra Polleggioni, prima laureata in Informatica Umanistica dell'Orvietano

Scuole, Variati (Upi): "Del totale dei fondi generali solo il 14 per cento destinato alle Superiori"

Ladri in azione in pieno giorno. Paura sull’Alfina

L'Università dell'Arizona presenta il progetto del Museo Archeologico "Poggio Gramignano"

In tanti agli Stati generali della Scuola. Bartolini: "Temi vitali per il futuro dei nostri giovani"

Anas, investimenti per quasi 200 milioni di euro per servizi di progettazione definitiva e fattibilità tecnico-economica

Monte Peglia e Provincia Autonoma di Bolzano, esperienze a confronto per il riconoscimento Mab Unesco

"La Natività ad Orvieto". Decima edizione per il concorso dei presepi, come partecipare

Al Museo di Palazzo Davanzati a Firenze, si presenta il volume di Lucio Riccetti

Giornata di studio su gestione pazienti con Bpco, integrazione Ospedale-Territorio

Al Museo Emilio Greco si presenta il volume "Cristo e il potere. Teologia, antropologia e politica"

Liberati (M5S): "Alta velocità? Poco chiare le risorse, Umbria tagliata fuori dalle opportunità"

Sostanze tossiche, rischio sismico. Consegnata la diffida ai sindaci

"100 Mete d'Italia", riconoscimenti a Monteleone d'Orvieto e Civita di Bagnoregio

"Il Tabarro" di Puccini risuona al Museo della Navigazione nelle Acque Interne

La Quercia

"Non fate come me". A Caffeina Incontri, l'esordio letterario di Massimiliano Bruno