sport

Il Memorial "Coscioni" si fa in 7. Ecco le stelle dell'atletica leggera in arrivo

lunedì 23 maggio 2016
Il Memorial "Coscioni" si fa in 7. Ecco le stelle dell'atletica leggera in arrivo

E' stata presentata lunedì 23 maggio, come annunciato, presso la Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi" di Orvieto, la settima edizione del Memorial Internazionale di Atletica Leggera M/F “Luca Coscioni”, che tornerà puntuale sulle piste dello Stadio "Luigi Muzi" giovedì 26 maggio assumendo valenze nuove e confermandosi al tempo spesso come uno dei meeting più partecipati, come certifica la Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Manifestazione che unisce passione e spettacolo della grande Atletica Leggera ma anche impegno civile e sociale, nata sette anni fa da un’idea di Alessandro Bracciali e Carlo Moscatelli per ricordare la figura del concittadino e atleta maratoneta Luca Coscioni; evento sostenuto da Cassa di Risparmio di Orvieto, Fondazione Cassa di Risparmio di Orvieto, Centro Nazionale Sportivo Libertas, Comune di Orvieto, Federazione Italiana di Atletica Leggera.

“E’ un onore essere arrivati a questo settimo anno del Memorial Luca Coscioni, ideato da Alessandro Bracciali a cui ci lega una profonda amicizia sportiva – ha sottolineato Carlo Moscatelli, Presidente della FIDAL Umbria e rappresentante della Libertas Orvieto - sette anni fa abbiamo fatto una scommessa, il Comune di Orvieto sia con la precedente Amministrazione Comunale sia con quella in carica, ci ha creduto. Quindi oltre la commozione del ricordo di Luca c’è anche grande soddisfazione. Abbiamo il riconoscimento della Federazione Italiana. Stiamo crescendo e facciamo parte del circuito Grand Prix Meeting Italia.

Nei 100 metri maschili si daranno battaglia i migliori velocisti italiani, visto che saranno presenti Lorenzo Basciani (10.32), Lorenzo Bilotti (10.33), Luca Antonio Cassano (10.47) e Jacques Riparelli (10.11) con De Salu e De Monte e anche i 200 metri non saranno da meno. A cercare di migliorare il cronometro scenderanno in pista Enrico Demonte (20.44), Lorenzo Basciani (21.14), il giovane Simone Pettenati (21.08) e Lodovico Cortelazzo  (21.21) e il nazionale Eseosa Desalu.

Nei 400 metri ha dato conferma della propria partecipazione anche Francesco Cappellin con un accredito di 46.88. Avrà invece partecipazione internazionale la gara dei 110 ostacoli, visto che prenderanno parte i tre atleti brasiliani, Brito Jonathas Filipe (13.69), Eduardo De Deus Rodrigues (13.63), Nunes Matheus Rocha (13.80) insieme agli italiani Ivan Mach de Palmestein  (13.99) e Stefano Tedesco (13.65).

Sarà invece un 5000 targato Kenya con il gruppo cheniota di: Meli Ezekiel Kiprotich (13’29”58), Kisorio Hosea Kimeli (13’47”20), Melly Edwin Kosgei (13’38”30) e l’atleta in forza alla Libertas Orvieto Ngeno Daniel Kipkirui.  Proprio la partecipazione dei keniani e gli ottimi tempi di accredito hanno attirato anche molti atleti italiani con la possibilità che si presenti alla partenza anche il Campione Europeo juniores di Cross, l’italiano Yeman Crippa.   

Nel Salto in alto invece ha confermato Eugenio Rossi con un personale stagionale di 2.27. Nei 400 ostacoli, invece ci saranno Haiti, l’umbro in forza alle Fiamme Gialle Leonardo Capotosti insieme all’altro nazionale Josè Reinaldo Bencosme de Leon, Lambrughi, Diaz e Contini. Gli 800 metri con Bizzotto, Rifesser, Perco, Dai Ben, Peron, Pettenazzo, Pilati e Viscardi sarà sicuramente gara di interesse nazionale e una delle gare di punta del meeting. Nel lungo maschile invece ci saranno Migliozzi, Ojiaku, Catania, e il cubano Contaldo Paz soto Geovany.

Per la categoria femminile, invece ci sarà un super 100 metri con le migliori atlete italiane, Anna Bongiorni (11.56), Irene Siragusa, Jessica Paoletta, e Audrey Alloh, insieme alla bulgara Inna Eftimova (11.20) e la francese Veronique Mang (11.11). La Bongiorni, la Etimova, e la Siragusa, si ritroveranno poi nei 200 metri insieme anche a Paoletta e Amidei.  Anche per i 400 metri lo spettacolo è assicurato visto che scenderanno in pista le migliori nazionali con Bonfanti, Milani, Vitale e Chigbolu, insieme alla brasiliana Da Silva Jessica Roberti (53.66). Nei 1500 invece sarà presente anche se in ripresa dall’infortunio, Aprile, Oggioni e Pento.

Nei 400 ostacoli non mancherà Marzia Caravelli che gareggerà insieme a Folorunso, Doveri e Verderio. Vero spettacolo anche per il salto triplo con le migliori della specialità, Lamantia, Derkach, D’Elicio, Cestonaro, Lanciano e Cuneo. Mentre è stata inserita anche la gara di lancio del giavellotto dove parteciperà la primatista italiana Sara Bani. Partecipazione d’eccezione sarà quella di Giusy Versace, atleta paralimpica da poco tesserata nelle Fiamme Azzurre, prima atleta italiana a correre con amputazione bilaterale, colleziona in 5 anni ben 11 titoli italiani e un record europeo nel 2012, ma soprattutto un’atleta che ha saputo dare una voce importante dal mondo paralimpico. Sarà con noi al Meeting, infine, il nuotatore Salvatore Cimmino".


Questa notizia è correlata a:

Intitolata a Luca Coscioni, la "Sala Studio" della biblioteca "Fumi"

Commenta su Facebook