sport

Azzurra Ceprini A1. Titoli di coda sul campionato 2015-16, si lavora sul futuro

venerdì 22 aprile 2016
di E. F.
Azzurra Ceprini A1. Titoli di coda sul campionato 2015-16, si lavora sul futuro

La stagione 2015-16 di Azzurra Ceprini è giunta al termine: questo, per le biancorosse, è stato un campionato che, nonostante alcune difficoltà, ha regalato diverse soddisfazioni (in primis la salvezza), centrando gli obiettivi prefissati.. dimostrando ancora una volta, attraverso una programmazione attenta e oculata, che i risultati non tardano ad arrivare. Ed ora, anche se il percorso è già iniziato, ci si potrà concentrare con serenità al futuro.

ANTONIO AMATULLI : “Non è facile sintetizzare in poche righe un’intera stagione, ma ci provo. Innanzitutto il risultato finale: la salvezza e, conseguentemente, la partecipazione ai play off, era l’obiettivo prefissato ad inizio stagione, e quindi è stato centrato. Si poteva fare meglio? Probabilmente sì, ad iniziare dall’opening day di Napoli per finire alle sconfitte interne contro Vigarano e Torino, arrivate nel momento più negativo della stagione. Però ci sono state anche delle belle soddisfazioni, come la vittoria esterna ad Umbertide, nel tradizionale derby umbro, e quella di Torino, che di fatto ha sancito, grazie anche alla concomitanza di risultati a noi favorevoli, la salvezza. In mezzo, una serie di prestazioni altalenanti, fattore che ha costituito il leit motiv di questa squadra soprattutto nella fase offensiva, giacché in quella difensiva ha quasi sempre soddisfatto le aspettative e il lavoro quotidiano di coach Romano. Un altro anno è finito, ancora una volta la società, che ha ben lavorato e sta crescendo sotto tutti i punti di vista, ha confermato sul campo di poter continuare a giocare nella massima serie. “

MASSIMO ROMANO: “Abbiamo concluso un campionato indubbiamente difficile e molto equilibrato, dove il livello delle giocatrici (sia italiane che straniere) è stato elevato e questo vale anche per Geas e Cagliari che sono retrocesse. Per quanto ci riguarda, abbiamo raggiunto il nostro obiettivo: nonostante qualche incidente di percorso, siamo riusciti a conquistare una salvezza ampiamente meritata. Nel girone d’andata, causa anche l’infortunio di Ivanova che ci ha condizionato parecchio, abbiamo perso qualche partita di troppo.. ma con l’arrivo a Gennaio di Ivezić la squadra si è ricompattata e ha saputo conquistare delle ottime vittorie. Ci sono stati diversi lati positivi, nell’arco di questa stagione, come l’esordio di alcune giovani nei play off (vedi Bonaccini, Colantoni e Grilli) e la crescita di Mancinelli e Miccoli che, durante tutto l’arco dell’anno, hanno contribuito alla grande.. ma un plauso va a tutta la squadra che, indubbiamente, ha disputato una buona stagione. Un voto complessivo? si poteva fare meglio ma un sei e mezzo credo sia ampiamente guadagnato. Questo è stato un anno di crescita per tutti.. dallo staff tecnico, alle atlete; ora la Società farà le sue scelte ma, senza ombra di dubbio, siamo cresciuti e migliorati tutti quanti”.

LAURA ORTU: “L’obiettivo prefissato ad inizio stagione è stato ampiamente raggiunto. Nonostante sia stato, questo, un campionato molto difficile, noi abbiamo seguito il nostro percorso.. con parecchi intoppi ma riuscendoci; ci sono stati momenti difficili come l’infortunio di Ivanova che ci ha dovuto lasciare troppo presto ma l’innesto di Ivezić che, fortunatamente, ha portato solo un miglioramento. Siamo riusciti ad integrare i prospetti interessanti del nostro settore giovanile: indubbiamente, questo, è un aspetto di estrema importanza e che ci fa ben sperare per il proseguo. Abbiamo assistito, sostanzialmente, alla crescita di una squadra molto giovane come la nostra con atlete provenienti dalla serie A2 che, al primo anno nel massimo campionato, hanno avuto un minutaggio molto alto: questo, in altre realtà, probabilmente non sarebbe stato possibile. Una stagione sicuramente positiva dove abbiamo costruito le basi per il futuro. Credo, per finire, sia doveroso ringraziare tutte quelle persone che ci hanno seguito… e anche chi non l’ha fatto, con la speranza che già dal prossimo campionato sia dei nostri perché ritengo che questa Società abbia mostrato più volte di portare con onore il nome di Orvieto”.

Azzurra Ceprini Orvieto comunica, intanto, il programma per i mesi di aprile, maggio e giugno:

22 – 25 aprile: Stage talent scout – Palazzetto dello Sport di Porano

12 – 15 maggio: Stage talent scout – Palazzetto dello Sport di Porano

13 giugno – 1 luglio: Azzurra Academy Camp – Porano

11 giugno: Sport in piazza – Orvieto

Commenta su Facebook