sport

Il tecnico Marco Gobbini mostra fiducia per la Zambelli Orvieto

mercoledì 13 gennaio 2016
di Alberto Aglietti
Il tecnico Marco Gobbini mostra fiducia per la Zambelli Orvieto

Mancano due giornate al termine del girone di andata e la Zambelli Orvieto continua ad avere il vento in poppa dopo aver incassato la sua sesta affermazione consecutiva. Sono tanti gli scontri diretti che ancora devono essere disputati in questa serie B1 femminile prima che si arrivi al giro di boa e per le tigri rupestri è questa una notizia positiva perché mantenere il trend positivo significa migliorare ulteriormente la situazione.

Il clima nel collettivo è ottimale ed il vice allenatore Marco Gobbini commenta l’ultima prestazione: «Sabato scorso con Rimini siamo partiti un po’ contratti abbiamo commesso molti errori gratuiti, successivamente siamo cresciuti soprattutto in battuta mettendo le avversarie in crisi nel fondamentale della ricezione, ma soprattutto siamo cresciuti molto a muro, importante è stato il terzo set dove eravamo sotto 22-21 e siamo stati bravi a gestire gli ultimi palloni».

Il tecnico di origine toscana è uno dei veterani nella società sportiva gialloverde e non dimentica di sottolineare i pregi del clan che nel corso degli ultimi tempi ha recitato un ruolo da protagonista.

«Questo è il mio terzo anno consecutivo che sono ad Orvieto, questo per me è motivo di orgoglio e di grande soddisfazione. Ho trovato una società seria e ben organizzata che mi ha dato fiducia e mi ha dato l’opportunità di continuare a crescere, un club che mi ha permesso di vivere in prima persona la vittoria della coppa Italia, una esperienza che non scorderò mai, una emozione che porterò sempre dentro di me Sono convinto che il campionato di questo anno si giocherà fino all'ultima giornata, ci sono ottime squadre ben attrezzate e tutti i campi sono difficili. All'inizio della stagione abbiamo avuto qualche difficoltà, ma ci poteva stare visto la presenza di giocatrici nuove ed un calendario che ci ha visto subito disputare trasferte con avversarie dirette per la vittoria finale. Ci siamo ripresi alla grande lavorando sodo e cementando ancora di più il gruppo, lo dimostrano le partite di fila vinte. Sicuramente il nostro punto di forza è la difesa, ci lavoriamo molto in settimana e sono sicuro che ci toglieremo grandi soddisfazioni se continueremo come stiamo facendo. Aggiungo in ultimo, ma non in ordine di importanza, che mi sto trovando benissimo con il tecnico Ricci e con tutti i nuovi arrivati nello staff».

Ma ora è tempo di pensare al prossimo impegno delle orvietane che si dovranno misurare con una rivale che ha registrato un cammino simile e che si preannuncia altrettanto pericolosa.

«Sabato prossimo affronteremo tra le mura amiche del Pala-Papini le toscane di Castelfranco, una squadra che ha fatto ottimi risultati sino ad ora e che nell'ultima giornata ha sconfitto Bologna, una delle pretendenti alla vittoria finale, ciò significa che sarà davvero un osso duro. Contiamo sul sostegno dei nostri tifosi per riuscire a proseguire la nostra marcia».

 

Commenta su Facebook

Accadeva il 25 marzo

Semaforo mobile blocca il traffico sul Ponte dell'adunata

Comprensorio e Intercomunale del Pd pronti per le Regionali, ampio consenso su Galanello

Coppia di Ficulle vittima della truffa della casa di legno, i carabinieri denunciano due messinesi

La Conferenza permanente delle Donne Democratiche di Orvieto elegge portavoce Alice Leonardi

Il clero della diocesi di Orvieto-Todi in ritiro spirituale a Spagliagrano

Zambelli Orvieto: sarà una Coppa Italia di grande attrattiva

Un logo per Civita di Bagnoregio. Via al concorso di idee per realizzarlo

Polemica rientrata, la sala piccoli interventi dell'ospedale è operativa

Le iniziative a cura del Centro di Documentazione Popolare di Orvieto

Il Lions Club vicino al Gruppo Fai di Orvieto per le Giornate di Primavera

Rupe di Sugano. Entro fine estate, via agli interventi di mitigazione del rischio idrogeologico

Nuova data per la tappa di Orvieto del tour "In strada con sicurezza"

Sacripanti (FdI-An): "Affidare quanto prima il Centro Congressi a soggetti esterni competenti"

Royale Confrerie Prestige des Sacres. Serata di beneficenza per sostenere la lotta contro il cancro

Sul palco di "Amateatro" è la volta di "Come d'Autunno"

La Farsiccia di Archeofood pronta a conquistare il San Giovanni di Orvieto

A Camorena le celebrazioni in ricordo del sacrificio dei Sette Martiri orvietani

"SNS Meeting" al Palazzo dei Congressi. Attività svolta e programmi di gestione e di sviluppo

Verso la candidatura del merletto italiano come patrimonio immateriale dell'Unesco

Cerimonia delle Candele e due nuovi ingressi per la Fidapa di Orvieto

Centrale a biomasse. Ancora un contributo per capire meglio

Perché aderire all’associazione Libera. Anche in Umbria occorre impegnarsi contro le mafie

Buoni frutti dall'impegno politico di Emily Umbria: molte le socie elette. Nell'immediato un'iniziativa politica il 7 aprile e la piena attuazione sul lavoro dei diritti per le pari opportunità

Settimana della Cultura: '...che il buon Dio ci faccia ritornare a casa sani e salvi e vincitori'. Lettere e cartoline di soldati della I guerra mondiale. All'Archivio di stato di Orvieto fino al 30 aprile

Settimana della Cultura: 25-31 marzo 2008. Domenica 30 Marzo visite guidate presso i tre Antiquarium Comunali di Baschi, Lugnano in Teverina e Tenaglie

Un voto a sinistra per una scelta di parte. Mercoledì 26 marzo incontro-dibattito con il candidato al Senato Giuseppe Ricci: ore 21 a Palazzo dei Sette

La valorizzazione della Tuscia passa per il Casello autostradale Nord. Soddisfazione di Assocommercio per il comune impegno dei Comitati dell'aeroporto di Viterbo e del Casello Nord

La Nuova Biblioteca Luigi Fumi si arricchisce della donazione Giuseppe Gadda Conti

Il Dottor Terrezza confermato direttore sanitario alla Divina Provvidenza di Ficulle. 600 firme a suo sostegno

Protestano i lavoratori dell'autogrill di Fabro chiuso per inagibilità. Summit in Prefettura per trovare una celere soluzione

Confagricoltura Orvieto chiede coinvolgimento e trasparenza sulla centrale a biomassa

Giovedì 27 marzo a Orvieto incontro alle 21 con Giampiero Bocci e Carlo Emanuele Trappolino. Altri incontri a Viceno, Castelgiorgio, Porano