sport

A Napoli Azzzura Ceprini A1 ha rischiato di vincere, sabato al Pala Porano scende Venezia

mercoledì 16 dicembre 2015
di E.F.
A Napoli Azzzura Ceprini A1 ha rischiato di vincere, sabato al Pala Porano scende Venezia

La decima giornata si chiude con una sconfitta per Azzurra Ceprini, scesa in campo nel posticipo di domenica scorsa al PalaVesuvio contro la Saces Mapei Givova Dike Napoli. Diversi i lati positivi della prestazione delle biancorosse, che sono state alla fine sconfitte ma che hanno preoccupato e non poco il team partenopeo ed il pubblico.

Si è vista una ottima reazione da parte della squadra, che non ha schierato Ivanova, ma che si è contraddistinta per una l’ottima prestazione difensiva,ed anche per l’agonismo, per il temperamento, per il collettivo. Sono tutti aspetti, questi, che lasciano ben sperare per il proseguo del campionato. E’ mancato solo il tiro da tre per un bel regalo da mettere sotto l’albero.

Massimo Romano: "Contro Napoli, abbiamo dato tutto; indubbiamente l’aspetto positivo è che c’è stata una reazione da parte della squadra. Alla lunga è venuta fuori la loro qualità che ha permesso alla Dike di vincere la partita. Da parte nostra potevamo fare meglio, soprattutto al tiro... anche se và dato merito a noi nell’ aver disputato un ottimo match a livello difensivo. Dobbiamo continuare a lavorare ancora tanto... ma, indubbiamente, la strada percorsa ieri sera al PalaVesuvio è quella giusta; il campionato è ancora lungo, noi ci saremo e daremo tutto fino alla fine”.

Antonio Amatulli: "Peccato! Poteva essere una boccata di ossigeno puro per il Team, anche per interrompere la serie no; ma così non è stato e l’Azzurra torna da Napoli con più convinzione nei propri mezzi ma senza punti in classifica. Ma non bisogna demordere. Si continuerà a serrare le fila ed a giocare di squadra: tante altre “battaglie” ci aspettano a partire dal prossimo impegno casalingo contro Venezia".

Commenta su Facebook

Accadeva il 17 gennaio