sport

Una Zambelli Orvieto combattiva si deve arrendere a San Giovanni Marignano

domenica 15 novembre 2015
di A. A.
Una Zambelli Orvieto combattiva si deve arrendere a San Giovanni Marignano

La Zambelli Orvieto ci va vicina ma non riesce a superare l’ostacolo della quinta giornata di campionato, dopo cinque set e due ore di acceso combattimento è costretta ad alzare bandiera bianca. Si rinnova dunque il tabù delle trasferte per il team gialloverde che raccoglie un punto ma rimanda l’appuntamento con la prima affermazione esterna della stagione, riportando altresì il terzo stop in questa difficile serie B1 femminile. Un piccolo passo avanti però c’è stato perché le rupestri sono riuscite a prendere un punto in casa dell’imbattuta Battistelli San Giovanni in Marignano, seconda forza del torneo e universalmente riconosciuta come una delle migliori del girone.

Potrebbe sembrare poco ma come più volte ricordato, il calendario iniziale ha riservato alle tigri una serie di gare esterne ad altissima difficoltà e chiaramente i risultati penalizzano una classifica che ora le vede stazionare nelle posizioni centrali. Non è stata una passeggiata per le padrone di casa che hanno dovuto ricorrere ad ogni espediente per cercare di volgere in proprio favore la contesa, e, alla fine, ci sono riuscite facendo soprattutto leva sul servizio che ha scoperto più volte il fianco orvietano.

Al fischio d’inizio si capisce che non c’è partita, le romagnole partono subito a mille con Montani che trascina sul 7-2. La ricezione rupestre salta e l’iniziativa è in mano a Ferretti che rincara la dose creando la spaccatura (20-8). Il finale è impietoso per le ragazze del presidente Zambelli.
Invertiti i campi è la reazione di Ubertini a cercare in due riprese un tentativo di fuga, la prima fornisce tre punti di margine ma viene neutralizzata sul 10-10, la seconda porta in dote quattro lunghezze e viene ridotta dalla scatenata Saguatti (17-18). Il rush finale però vede le umbre lucide raggiungere il momentaneo pareggio.

Il terzo periodo pare aver sbloccato Rossini che trascina sul 4-9. Le padrone di casa non mollano ed il confronto vede alternarsi al comando ora l’una ed ora l’altra (18-18). Ad essere decisiva è la fase break orvietana con Sabbatini che firma il due ad uno. Nella quarta frazione le marignanesi tornano in campo determinate e dopo un primo scorcio equilibrato (4-4), prendono il pallino in mano e vanno in progressione con un gioco privo di sbavature (20-10). Le sostituzioni servono a poco perché Montani rimanda il verdetto. Al tie-break Orvieto è stanca e non riesce ad incidere mentre Saguatti e Ferretti colpiscono letalmente dalla banda (10-5). La differente consistenza offensiva si riflette sulla carica agonistica e la Battistelli va a vincere.


BATTISTELLI SAN GIOVANNI IN MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO = 3-2 (25-9, 22-25, 22-25, 25-12, 15-6)
SAN GIOVANNI IN MARIGNANO: Saguatti 21, Ferretti 20, Tallevi 16, Montani 15, Spadoni 3, Battistoni 1, Lunghi (L1), Ginesi. N.E. – Capponi, Gugnali, Boccioletti (L2). All. Matteo Solforati e Luca Giulianelli.
ORVIETO: Sabbatini 13, Ubertini 10, Rossini 8, Kotlar 7, Tiberi 7, Pesce 3, Rocchi (L), Fastellini 2, Iacobbi, Hromis, Volpi. N.E. – Serafini. All. Gian Luca Ricci e Marco Gobbini.
BATTISTELLI (b.s. 11, v. 13, muri 9, errori 16).
ZAMBELLI (b.s. 7, v. 3, muri 7, errori 26).

Commenta su Facebook

Accadeva il 20 febbraio

"Tuscia Etruria". Presentata la guida ai sapori e ai piaceri di Repubblica

Orvieto ai Campionati della Cucina Italiana, medaglia di bronzo per Consuelo Caiello e Angelo D'Acquisto

Al Teatro Santa Cristina, è di scena "Riccardo (Lunga Vita al Re)"

Tre ori per Emanuela Marchini ai campionati di nuoto FISDIR

Sentenza del Tar, incontro pubblico con i cittadini

Di fiori e di altri profumi

Musica e solidarietà in Carcere, con il concerto dei Maleminore

Cresce la richiesta per gli asili nido, liste d'attesa in aumento

Cala la popolazione, cala il numero delle pratiche

Una Zambelli Orvieto carica e determinata si reca alla corte del Chieri

"Alba Etrusca" al Museo "Claudio Faina". In mostra le pitture di Renato Ferretti

Il Comune annuncia l'arrivo della carta d'identità elettronica

Il vino è condivisione, gemellaggio tra "Wine Show" e "Due Mari WineFest"

Salto con l'asta, Eugenio Ceban (Libertas Orvieto) torna a volare ai Campionati italiani assoluti

"Il Forno" presenta "Due", il nuovo libro di Carlo Pellegrini

Riaperta al culto la chiesa parrocchiale di San Pancrazio

"Croce e delizia, signora mia", l'omaggio a Verdi di Simona Marchini

"Il Liceo Artistico non è merce politica di scambio"

Dopo "Frammenti d'un mosaicista morto dal freddo", "Inseguivo il vento pei campi"

A 12 anni dalla morte, i genitori di Luca Coscioni depositano il loro biotestamento ad Orvieto

La chiesa di San Pietro è di proprietà comunale. Grassotti: "Fatta luce dopo anni di incertezza"

"Orvieto in Danza". Prima rassegna nazionale al Teatro Mancinelli

Ferretti, Vezzosi e Bonifazi in cima alle classifiche 2017. Ricco di aspettative il 2018

Centro Congressi, incontro sul futuro del turismo congressuale a Orvieto

I tesori di Campo della Fiera in mostra in Lussemburgo

Luci spente e camminate per "M'illumino di meno 2018"

La Uil fa rete e si mobilita per i territori tagliati fuori dall'Alta Velocità