sport

Unione Orvietana Rugby, un passo importante verso la finale di Coppa Italia

lunedì 27 aprile 2015
Unione Orvietana Rugby, un passo importante verso la finale di Coppa Italia

Cosa è il rugby se non un largo sorriso dopo fatica, dolore fisico, sudore mischiato a lacrime? E’ una canzone strillata senza energie mentre zoppicanti e sostenendosi a vicenda si rientra negli spogliatoi. Questa è l’immagine finale dell’Unione Orvietana Rugby Femminile al termine del penultimo turno di Coppa Italia Seven, ragazze stanche, provate, doloranti ma dentro di loro felici perché consapevoli di essere più vicine alla qualificazione alla fase finale nazionale del torneo.

Primo posto del girone e qualificazione assicurata ormai da tempo per il Montevirginio rugby, fin qui imbattuto, solo un pari ad inizio stagione, con le Orvietane.
Per il secondo posto ancora in corsa Orvieto, Arnold Rugby Roma, a pari punti, e All Reds Roma. Sul campo della società All Reds l’Orvietana è al completo, ma l’apertura Laura Cappelletti ancora non ha assorbito l’infortunio al ginocchio, così come non è in perfette condizioni fisiche la capitano Agnese Bacocco, ma ambedue stringono i denti e giocano.

La prima partita è contro il Montevirginio, Orvieto parte bene e difende solidamente, questa volta sono un paio di errori arbitrali ad aprile la via della meta alle laziali. La Cappelletti è costretta ad uscire per il dolore al ginocchio, la squadra non si riorganizza con prontezza ed il Montevirginio si aggiudica la gara. Ora però vengono le partite che contano. Le ragazze dell’ Arnold e All Reds hanno pareggiato fra di loro, facendosi un danno a vicenda, ora devono vincere contro Orvieto, la prima per tenersi attaccata alle Umbre nella classifica del girone, la seconda per sperare ancora.

Saranno due partite dure nelle quali le squadre romane metteranno in campo tanta aggressività e agonismo e costringeranno gli allenatori delle Orvietane a limitare i cambi per mantenere gli equilibri del gioco e cercare di tenere sotto pressione le avversarie.  Le Arnold come domenica scorsa vogliono mettere subito in chiaro le cose, nei confronti delle Umbre, loro sono fisicamente superiori, quindi cercano placcaggi duri, fasi di gioco chiuse e improvvise aperture a largo. Le Romane segnano la prima meta ma le nero verdi di Orvieto reagiscono provano a sfruttare la loro doti migliori, muovere la palla e correre.

Così è Laura Cappelletti, di nuovo in campo, che pareggia e poi e Giulia Gilllocchi che con due corse ad aggirare la difesa avversaria, potente ma lenta, segna 2 mete e porta il punteggio sul 15 a 5 definitivo per le Umbre. Per il resto è sacrificio, le Arnold provano a passare attaccando sulle più piccole ma vengono regolarmente placcate.
Ultima partita con le All Reds che davanti al proprio pubblico vogliono vincere e togliere il sorriso alle giovani Orvietane che dall’inizio della stagione le hanno messe sotto.
Altra partita dura, anche con qualche scorrettezza di troppo. Stesso copione potenza contro agilità, voglia di ragionare, ricerca di un rugby, che come vorrebbe la specialità del seven, predilige il gioco aperto e veloce.

Di nuovo grandi contro piccole, ma quando le grandi trovano sulla loro strada “grandi piccole” con tanto coraggio, come Elisa Maricchiolo, non passano. Le Viperette sono in trincea aggredite ma lucide e vanno in vantaggio per prime, è Alice Ricci che recuperato un pallone sorprende la difesa avversaria dalla parte chiusa del campo e inutilmente inseguita realizza la meta del 5 a 0. La stanchezza e gli infortuni si fanno però sentire tra le Orvietane e le Rosse di Roma pareggiano e continuano a martellare la difesa nero verde con impatti duri che però non sortiscono effetto. Sono invece le Umbre a segnare una meta con una azione di forza, raggruppamento sulla linea di meta romana a Alice Sangiorgio assistita da Elisa Maricchiolo e Irene Paolini, in spinta schiaccia in meta per il 10 a 5.

Non è finita, le All Reds vogliono reagire e sono agonisticamente ancora più cattive, aggrediscono le Umbre in ogni parte del campo, provano due fughe sul filo della riga del fuori che Giulia Gillocchi riesce a neutralizzare con energia e decisone, comunque su una serie di errori delle Orvietane, tre touche (rimessa laterale) consecutive sbagliate e conquistate dalle Romane consentono a quest’ultime di pareggiare 10 a 10.  Il risultato potrebbe anche andare bene per Orvieto, ma si sa nel rugby si smette di giocare solo al termine dell’ultima azione, non ci sono risultati di cui ci si può accontentare è sempre la linea di meta avversaria che va oltrepassata.

Le Viperette hanno la palla dell’ultima azione, gioco aperto al largo, la Maricchiolo riceve l’ovale, danza letteralmente vicino alla linea del fuori, manda fuori tempo la propria avversaria, poi rientra e prende in controtempo tutto il resto della difesa, nessuna riesce a fermarla e segna la meta della vittoria per 15 a 10. Le Orvietane sono esauste e doloranti ma sanno che un passo importante, molto importante, verso la finale di Parma è stato fatto e allora ecco l’immagine più bella: le Viperette si abbracciano e cantando vanno verso le meritate docce.

Ancora un turno, l’ultimo, in programma il 10 maggio a Montevirginio nel quale le Orvietane dovranno difendere il secondo posto a più quattro dalla terza: Arnold Rugby.

Orvietana Rugby: Agnese Bacocco, Benedetta Barcaroli, Laura Cappelletti, Silvia Fratini, Giulia Gillocchi, Elisa Maricchiolo, Irene Paolini, Elena Petrocco, Alice Ricci, Giulia Salvi, Alice Sangiorgio.

Commenta su Facebook

Accadeva il 16 dicembre

"Far Web. Odio, bufale, bullismo. Il lato oscuro dei social" nel saggio di Matteo Grandi

Todi Magic Christmas. Tra luci e musica, il Natale dà spettacolo

Lectio Magistralis di Gianrico Carofiglio su "La Ribellione della Bellezza"

Taglio del nastro (arancione) a Palazzo dei Sette per la sede di Cittaslow International

Due incidenti stradali in due giorni

Ad "Arti e Mestieri Expo" vetrina natalizia per i prodotti della Tuscia

L'Istituto Agrario guarda al futuro. Cotarella all'inaugurazione della Cantina Didattica

Il Lions Club per il Merletto Orvietano. Catalogo generale e mostra tematica a Palazzo Coelli

"Sicurezza, Cittadini, Territorio" incontro con il Sottosegretario Bocci

Vetrya Orvieto Basket ospita la Favl per la prima di ritorno

"Prendere a Cuore" per favorire la prevenzione e la riabilitazione dei malati cardiopatici

"Imago VV". A Palazzo Coelli la presentazione del volume di Alberto Satolli

Per Maria Elena

Umbria al vertice del rapporto Istat su servizi prima infanzia

Fondo Beato Giacomo Villa, si conferma anche quest'anno

Open Day all'Istituto Professionale per l'Agricoltura e l'Ambiente "Bruno Marchino"

Precetto militare interforze nella Chiesa Cattedrale di San Lorenzo

Scuola aperta per tutti, l'Istituto "Dalla Chiesa" si mette in vetrina

Sportello UnitusJob, il ponte tra laureati e mondo del lavoro

I progetti presentati al V Premio Simonetta Bastelli esposti alla Mostra Internazionale di Architettura del Paesaggio

Chiuso in entrambe le direzioni il tratto della Strada Statale 685 delle Tre Valli Umbre

"Natale in Musica 2017". Eventi e concerti dal 16 dicembre 2017 al 28 gennaio 2018

Old Rock City Orchestra in gara su "Classic Rock Italia", come votare

"Salva la tua lingua locale", Rita Santinami tra i sette finalisti del concorso

"Tanti Lati Latitanti" al Lea Padovani. Viaggio nelle relazioni con Ale e Franz

Le giornate del merlo

La Zambelli Orvieto lotta, soffre e vince, battendo in trasferta il Club Italia

La Fidapa - Bpw Italy guarda al nuovo anno. A Orvieto, l'Assemblea del Distretto Centro

Trasferta a Villa Giulia per l'Ecomuseo del Paesaggio degli Etruschi

Il fascino nascosto di "Bagnoregio Underground". Conferenza e mostra a Palazzo Alemanni

I Clown di Fellini a "Particolari. Volti e racconti del Natale bagnorese"

Notti sul ghiaccio alla Fonte del Rigombo, si pattina con "Acquapendente On Ice"

"Lavandaia Day" in compagnia della Compagnia delle Lavandaie della Tuscia

Fumo bianco a "Le Crete", cittadini in allerta

Unitus, Beni Culturali restaura il Fonte Battesimale del Duomo di Viterbo

La Zambelli Orvieto assalta la prima posizione ospitando la Teodora Ravenna

Servizi alla sanità. Confindustria conferma presidente Nardi Schultze, Mazzocchini nel direttivo

"Stradabilia (prove tecniche per un festival di artisti di strada)". Musica con Rossella Costa Trio

In attesa di che

Inaugurato il Nucleo Alzheimer, "modello da esportare ed estendere in Umbria"

"Tu sei Bambino!". Doppio concerto per i cori parrocchiali di Montecchio e Guardea

Babbo Natale a Piazza degli Aceri, festa con l'associazione Ciconiaviva

Vetrya: l'Università della Tuscia presenta i lavori del programma "Semestre in Azienda"

Forestale alla discarica. SAO: "Solo vapore acqueo"

Un re folle

Dopo Orvieto, Voyager fa tappa anche a Viterbo

Orvieto e Perugia insieme per la candidatura unitaria della "Spur - Città Etrusche" al Patrimonio Unesco

Tredicesima seduta del consiglio comunale. In otto punti l'ordine del giorno

"Sacro e Profano". Sergio Canonici espone alla Torre dei Monaldeschi

La Nuova Biblioteca Pubblica "Luigi Fumi" si fa salotto per "Le Streghe"

Al Concerto di Natale alla Camera dei Deputati vicinanza alle popolazioni colpite dal sisma

Giornata di solidarietà per i più piccoli a San Pellegrino di Norcia

"Natale al Fanello". Musica e danza, aspettando Babbo Natale al mercato straordinario

A Orvieto Scalo si inaugura "La Natività dei Giardini"

Sonorità argentine a Palazzo dei Sette, anteprima per "Orvieto Tango Festival"

In mostra a Civitella del Lago due rarissime stampe ritraenti Orvieto e Amelia

"Sfilata e Aperi....Piero (Aperitivo)...e Tanto Altro"

Le labbra, mio Dio, l'aspide

Al Muzi, l'Orvietana ritrova la Clitunno

Raccolta differenziata, Orvieto balza dal 44% del 2014 al 70%